Commento al Vangelo della Domenica: omelie di don Alfredo Fermin
 

Vangelo della Domenica | don Alfredo Fermin

 

Commento al Vangelo della Domenica
Visualizza per riferimento Evangelico Visualizza per riferimento Evangelico Visualizza per calendario liturgico Visualizza per calendario liturgico Ricerca omelie sulla base del testo evangelico Ricerca Riflessioni

La passione del Signore
  DOMENICA DELLE PALME (ANNO A)

Sorgente di acqua che zampilla per la vita eterna.
  III DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO A)

Il suo volto brillò come il sole
  II DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO A)

Vattene Satana
  I DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO A)

Amate i vostri nemici.
  VII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

Voi siete la luce del mondo
  V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

Battesimo del Signore
  BATTESIMO DEL SIGNORE (ANNO A)

Prendi con te il bambino e sua madre e fuggi in Egitto.
  SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO A)

Gesù Cristo salva tutti gli uomini.
  IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

Vegliate, per essere pronti al suo arrivo
  I DOMENICA DI AVVENTO (ANNO A)

Signore, ricordarti di me quando entrerai nel tuo regno.
  XXXIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C) - Nostro Signore Gesù Cristo Re dell'Universo

Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita.
  XXXIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Dio non è dei morti, ma dei viventi.
  XXXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Il Figlio dell’uomo era venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto.
  XXXI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Il pubblicano tornò a casa giustificato, a differenza del fariseo.
   XXX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Dio farà giustizia ai suoi eletti che gridano verso di lui.
  XXIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Non si è trovato nessuno che tornasse indietro a rendere gloria a Dio, all’infuori di questo straniero.
  XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Se aveste fede!
  XXVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Non potete servire Dio e la ricchezza.
  XXV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Chiunque si esalta sarà umiliato, e chi si umilia sarà esaltato.
  XXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Fedele nel poco, riceverai autorità su molto.
  XXI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

XX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)
  XX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Anche voi tenetevi pronti.
  XIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Gesù mando i suoi...
  XIV Domenica del tempo ordinario

Il Cristo di Dio
  XII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

La donna peccatrice
  XI Domenica del tempo Ordinario - Anno C

Una resurrezione
  X Domenica del tempo Ordinario - Anno C

Corpus Domini
  Corpus Domini - Anno C

La Santissimia Trinità
  SANTISSIMA TRINITA' (ANNO C)

La Pentecoste
  Pentecoste - Anno C

Ascensione
  Ascensione di nostro Signore - Anno C

Se uno mi ama ascolterà la mia parola
  VIa domenica di Pasqua - Anno C

Il Buon Pastore
  IVa domenica di Pasqua - anno C

III Domenica di Pasqua
  III Domenica di Pasqua - Anno C

Domenica di Resurrezione
  Pasqua di Resurrezione (Anno C)

La passione del Signore.
  Domenica delle Palme (Anno C)

Chi di voi è senza peccato, getti per primo la pietra contro di lei.
  V DOMENICA DI QUARESIMA (Anno C)

Il figliol prodigo
  IV DOMENICA DI QUARESIMA (Anno C)

La pazienda di Dio
  III DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO C)

Non preoccupatevi del domani
  VIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

La Trasfigurazione
  II DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO C)

Le tentazioni nel deserto
  I DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO C)

Lasciarono tutto e lo seguirono.
  V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Gesù come Elia ed Eliseo è mandato non per i soli Giudei
  IV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Oggi si è compiuta questa Scrittura.
  III DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Questo, a Cana di Galilea, fu l’inizio dei segni compiuti da Gesù.
  II DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

Mentre Gesù, ricevuto il battesimo, stava in preghiera, il cielo si aprì.
  BATTESIMO DEL SIGNORE (ANNO C)

Siamo venuti dall’oriente per adorare il re.
  EPIFANIA DEL SIGNORE

Dopo tre giorni lo trovarono nel tempio
  Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe, festa

da te uscirà per me colui che deve essere il dominatore in Israele
  IV DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C)

E noi che cosa dobbiamo fare?
  III DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C) - GAUDETE

Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio!
  II DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C)

Alzatevi e levate il capo
  I DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C)

IV DOMENICA DI QUARESIMA (Anno C)
Il figliol prodigo
Riflessioni sul Vangelo Luca 15, 1-32
Si avvicinavano a lui tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: "Costui accoglie i peccatori e mangia con loro". Ed egli disse loro questa parabola:
"Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? Quando l'ha trovata, pieno di gioia se la carica sulle spalle, va a casa, chiama gli amici e i vicini, e dice loro: "Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora, quella che si era perduta". Io vi dico: così vi sarà gioia nel cielo per un solo peccatore che si converte, più che per novantanove giusti i quali non hanno bisogno di conversione.
Oppure, quale donna, se ha dieci monete e ne perde una, non accende la lampada e spazza la casa e cerca accuratamente finché non la trova? E dopo averla trovata, chiama le amiche e le vicine, e dice: "Rallegratevi con me, perché ho trovato la moneta che avevo perduto". Così, io vi dico, vi è gioia davanti agli angeli di Dio per un solo peccatore che si converte".
Disse ancora: "Un uomo aveva due figli. Il più giovane dei due disse al padre: "Padre, dammi la parte di patrimonio che mi spetta". Ed egli divise tra loro le sue sostanze. Pochi giorni dopo, il figlio più giovane, raccolte tutte le sue cose, partì per un paese lontano e là sperperò il suo patrimonio vivendo in modo dissoluto. Quando ebbe speso tutto, sopraggiunse in quel paese una grande carestia ed egli cominciò a trovarsi nel bisogno. Allora andò a mettersi al servizio di uno degli abitanti di quella regione, che lo mandò nei suoi campi a pascolare i porci. Avrebbe voluto saziarsi con le carrube di cui si nutrivano i porci; ma nessuno gli dava nulla. Allora ritornò in sé e disse: "Quanti salariati di mio padre hanno pane in abbondanza e io qui muoio di fame! Mi alzerò, andrò da mio padre e gli dirò: Padre, ho peccato verso il Cielo e davanti a te; non sono più degno di essere chiamato tuo figlio. Trattami come uno dei tuoi salariati". Si alzò e tornò da suo padre.
Quando era ancora lontano, suo padre lo vide, ebbe compassione, gli corse incontro, gli si gettò al collo e lo baciò. Il figlio gli disse: "Padre, ho peccato verso il Cielo e davanti a te; non sono più degno di essere chiamato tuo figlio". Ma il padre disse ai servi: "Presto, portate qui il vestito più bello e fateglielo indossare, mettetegli l'anello al dito e i sandali ai piedi. Prendete il vitello grasso, ammazzatelo, mangiamo e facciamo festa, perché questo mio figlio era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato". E cominciarono a far festa.
Il figlio maggiore si trovava nei campi. Al ritorno, quando fu vicino a casa, udì la musica e le danze; chiamò uno dei servi e gli domandò che cosa fosse tutto questo. Quello gli rispose: "Tuo fratello è qui e tuo padre ha fatto ammazzare il vitello grasso, perché lo ha riavuto sano e salvo". Egli si indignò, e non voleva entrare. Suo padre allora uscì a supplicarlo. Ma egli rispose a suo padre: "Ecco, io ti servo da tanti anni e non ho mai disobbedito a un tuo comando, e tu non mi hai mai dato un capretto per far festa con i miei amici. Ma ora che è tornato questo tuo figlio, il quale ha divorato le tue sostanze con le prostitute, per lui hai ammazzato il vitello grasso". Gli rispose il padre: "Figlio, tu sei sempre con me e tutto ciò che è mio è tuo; ma bisognava far festa e rallegrarsi, perché questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato"

Scarica questo file mp3
Scarica come mp3

Padre Alfredo Fermin di Don Alfredo Fermin

  
Consiglia ad un amico questa pagina Aggiungi ai preferiti Scrivi un commento, questo rimarrà riservato Segnala su Facebook, Tweeter ed altri...
Invia ad un amico | Metti nei preferiti | Lascia un commento | Condividi su Facebook, Tweeter, ecc...


_____________________________
Regina Mundi: Il Vangelo della Doemnica, omelie di don Alfredo Fermin