Home page
Home page
    
    La Tv via web di Regina Mundi



Ave Maria piena di Grazie

Annunciazione di Leonardo da Vinci 

Dio ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito” (Gv 3,14-16)


'Annunciazione di Leonardo da Vinci è un dipinto ad olio e tempera su tavola di cm 98 x 217 realizzato tra il  1472 e il 1475 ca. Le misure sono determinanti, perché esse ci relazionano con l’opera nella sua proporzione reale. Il Vasari a proposito dell’autore dice «volle la natura tanto favorirlo, che dovunque egli rivolse il pensiero, il cervello e l'animo, mostrò tanta divinità nelle cose sue che nel dare la perfezione di prontezza, divinità, bontade, vaghezza e grazia nessun altro mai gli fu pari»

I colori rosso e blu sono dominanti, e si rimandano l'uno all'altro passando dalle vesti dell’Angelo a quelle della Madonna. Sono colori primari e conservano tutta la loro saturazione e brillantezza in contrasto con il bistro, che campisce il paesaggio in lontananza. In primo piano troneggiano le due figure l’una di profilo e l’altra di tre quarti. Sono tutte avvolte dalla  presenza dello Spirito che ha riempito ogni cosa. 

L’angelo è appena giunto, ha girato in lungo e in largo la terra e finalmente ha trovato riposo nella “casa di Davide”. La sua sagoma sembra ritagliata sul prato, che accoglie la sua ombra  in un morbido tappeto di erba e fiori. Si è inginocchiato e tutto teso prega Maria, la figlia di Sion…ha guardato l’umiltà della sua serva… Lc 1,48.

Ed ecco la Madonna maestosa ma leggiadra, trasparente ma colorata,

Incoronata Madre di Gesù dalla Misericordia di Dio che si  prende cura di tutti gli “anawim,” i poveri della terra, Maria pone delicatamente l’esile braccio sul leggio ricavato da un sarcofago intarsiato. Al saluto dell'Angelo annunziante fa eco la sua mano delicatissima che pare quasi aprirsi per ricevere la Parola che dà la Vita.

Un basso muretto delimita la scena e una quinta di alberi diversi, si frappone allo sfondo. Tutto è  descritto con arguzia, ogni fiorellino, ogni foglia, ogni particolare, ogni cosa annuncia la  fantasia creatrice dell'Altissimo e la bellezza dell’Amore che si dona…..l’Emmanuel Dio con noi.

Si compie così,a Nazareth in un angolo a sconosciuto della terra, l’evento che ha cambiato il mondo!  

Il Grande Mistero dell’Amore incarnato.

“È l'eccesso del Tuo amore, è l'abisso della Tua Misericordia. Stupiscono i cieli per questo eccesso del Tuo amore. Ora nessuno ha più paura di avvicinarsi a Te” (Santa Faustina Kowalska, Diario, 1745)

 
Lucia Raiola



Indice generale
Ricordarsi di permettere i "popup"



Il materiale presente in questo sito ci è stato fornito dai membri della comunità o è stato preso da internet; se inavvertitamente si fosse violato qualche copyright, il proprietario del diritto è pregato sentitamente di notificarlo all'email webmaster@reginamundi.info provvederemo immediatamente alla rimozione dei documenti protetti da copyright.