Home page
Chi Siamo, la Comunità  di Regina Mundi
Magistero della Chiesa | Concili
Il Dialogo Ecumenico fra le religioni Cristiane
I Progetti, Davar l'Evento la Bibbia in MP3
Veritas veritatis: La rassegna stampa di Regina Mundi
Nelle Mari di Maria, Consacrate secolari CMOP
I Messaggi Mariani, le apparizioni della Madonna
Devozioni, sprititualità  e preghiera
Gli speciali di regina Mundi, approfondimenti
Da scaricare, desktop, sfondi, segnalibro
Siti amici, collaborano con noi...
Contatti
La donna vestita di sole, la tv via web ed il podcast






L'annunciazione dell'Angelo a Maria

di Lorenzo Lotto ( Venezia 1480 - Loreto 1556)
Olio su tela cm 166x114







a pala d'altare che Lorenzo Lotto realizzò verso il 1530 per la chiesa di S.Maria sopra Recanati, ora alla Pinacoteca Comunale, raffigurante l'Annuncio dell'Angelo Gabriele a Maria, è un esempio eccellente dell'originalità della poetica del pittore italiano.
In questo dipinto, opera affascinante piena di colori brillanti e rari effetti di luce, le espressioni dei personaggi sono delineate nei dettagli, mentre essi assumono pose strane e inusuali.
La stanza di Maria è ordinata e pulita, a simboleggiare la purezza della Vergine e la sua integra virtù.
Dall'alto sembra irrompere Dio Padre, a mani giunte orientato verso Maria, ad indicare che quanto sta per essere annunciato proviene da un chiaro progetto divino.
Egli ha trovato la porta aperta, ossia la piena disponibilità di Lei al Suo volere.
Si può così leggere nel quadro una sorta di disegno trinitario: il Padre, Maria che accoglierà nel grembo Cristo e l'Angelo che annuncia ciò che avverrà per opera dello Spirito Santo.
La Vergine, poco lontana dal leggìo, su cui è posto un libro, manifesta stupore, meraviglia e turbamento nel vedere l'Angelo entrare nella propria"privacy".
E' spaventata tanto per la visione quanto per l'ascolto di parole così sconvolgenti, per una giovane donna casta e pia.
A causa di questa apparizione il gatto scappa terrorizzato con la schiena inarcata.
E' un richiamo al male che fugge davanti alla rivelazione della potenza divina.
Questo animale, additato quale simbolo di valori negativi è stato associato per lunghi secoli alle streghe e al demonio e qui è chiara l'impossibilità di coesistere con il Bene: non gli resta che fuggire.
Infatti l'Angelo Gabriele parla alla Madonna inginocchiato, prefigurando che Lei diventerà la Madre di Gesù, mentre al contempo eleva la mano destra verso l'alto, per confermare come le sue parole provengano dal Signore: egli è solo un messaggero.
Il mistero dell'Incarnazione trova nel dipinto di Lorenzo Lotto un'interpretazione originale e sublime, in cui si coniugano la generosa disponibilità di Maria, la presenza dell'Angelo mediatore e la protezione di Dio Padre dall'alto.
E' l'annuncio di una Nascita, un progetto destinato a portare la Redenzione del genere umano.
Questo genere umano che oggi si pone mille interrogativi sulla vita: aborto, handicap, eutanasia,...? Come se si potessero catalogare e gerarchizzare tante tipologie di vita.
Con Maria esiste solo un sì e poi tutto scorre alla luce della Fede, senza se o ma, nel raccoglimento della preghiera, nel silenzio della sua casa, così piena di Spirito Santo, così ricca d'amore, così forte della presenza del Signore (come l'etimologia ebraica del nome Gabriele ci indica:"Dio è forte").


Marcellino Campara e Ines Zanini


invia ad un amico

Indice generale
Ricordarsi di permettere i "popup"



Il materiale presente in questo sito ci è stato fornito dai membri della comunità o è stato preso da internet; se inavvertitamente si fosse violato qualche copyright, il proprietario del diritto è pregato sentitamente di notificarlo all'email webmaster@reginamundi.info provvederemo immediatamente alla rimozione dei documenti protetti da copyright.