Su Regina Mundi :
Home page
Chi Siamo, la Comunita' di Regina Mundi
magistero della Chiesa Concili Ecumenici Magistero della Chiesa | Concili Magistero della Chiesa | Concili
Il Dialogo Ecumenico fra le religioni Cristiane
Nelle Mani di Maria, Consacrate secolari CMOP
I Messaggi Mariani, le apparizioni della Madonna
Devozioni, sprititualita' e preghiera
Gli speciali di regina Mundi, approfondimenti
Da scaricare, desktop, sfondi, segnalibro
Siti amici, collaborano con noi...
Contatti
La donna vestita di sole, la tv via web ed il podcast




 

Regina Mundi - La Rassegna stampa Cattolica per la Società, Attualità e Famiglia

Rassegna Stampa Cattolica | Società

PLASMARE LA STRUTTURA NEL MONDO E NEL TEMPO

LETTERA DI RIFLESSIONE ED ESORTAZIONE SULL’ESSERE CHIESA NEL MONDO E CRISTIANI IN RELAZIONE Parte III
di Giacomo D’Alessandro


Parte III
PLASMARE LA STRUTTURA
NEL MONDO E NEL TEMPO

1. Come guardare al mondo e al tempo di oggi
L’atteggiamento più efficace che noi oggi possiamo assumere a livello di Assemblea è proprio quello di metterci continuamente nei panni di chi è “fuori” da noi. E’ necessario, dopo secoli, millenni di continua immersione nel modello dominante “cristiano-occidentale”, dopo esser nati, cresciuti ed educati in un clima “cristianeggiante” (più a livello culturale e dogmatico che spirituale). Dopo una tale immersione secolare, culturale e psicologica, politica anche, nello stesso clima e modello, se vogliamo metterci sempre più nei panni di una “assemblea universale”, capace di essere “di tutti gli esseri umani”, in ogni angolo e cultura del globo , è necessario assumere questo atteggiamento: cercare, proprio oggi nell’esplosione massima del pluralismo e della diversità anche individuale, di porci sempre nei panni di chi non ha le nostre categorie mentali o le ha rifiutate a causa di questo clima millenario e impostato. Non va più bene una sola visione del mondo, della vita, del culto, dei rapporti, del linguaggio, dell’apparenza, non più la sola visione cristiana europea che ha caratterizzato appunto almeno un millennio del nostro passato.
Attenzione, qui non si sta dicendo che bisogna staccarci nell’atteggiamento dal Vangelo, da Cristo o dai suoi insegnamenti: questo sarebbe un corto circuito che oggi, anche a causa del clima in cui siamo cresciuti (più dogmatico che spirituale), si fa presto a compiere, senza nemmeno accorgersene. Si parla invece di mettersi nei panni di chi, credente o non credente, può essere estraneo o aver rifiutato l’impostazione “cristiano-occidentale” di cui la nostra crescita e il nostro “habitat” sono impregnati. Sia che si venga a contatto col proprio compagno di banco, nato e cresciuto a pochi chilometri da noi, sia che si entri in una parrocchia dell’America Latina o del Giappone.
Questo metodo, questa impostazione consapevole è la frontiera per proseguire la missione del portare il Vangelo nella società moderna , dove l’annuncio primario lo si fa a popolazioni che sono geograficamente, culturalmente e umanamente lontanissime dalla vecchia Europa; e l’annuncio di cui c’è bisogno nei paesi già storicamente cristianizzati va fatto a persone non che non sanno chi sia Gesù Cristo o la Chiesa, ma che ne hanno culturalmente, educativamente e socialmente “fin sopra i capelli”.


2. Tra simboli e rivendicazioni
Perché non cominciare a lasciare al passato i simboli materiali nella loro rivendicazione o imposizione? Non fungono più ormai da segno di riconoscimento, ma piuttosto da riferimento pregiudiziale per chi ci sta intorno. Una fede autentica, che ha attraversato la storia dell’umanità, che si basa sull’incontro con una Persona e si realizza nell’incontro e nella relazione con le persone, non possiamo credere abbia ancora bisogno di reggersi sull’imposizione o la rivendicazione di simboli .
Perché preoccuparci, ad esempio, di condurre “crociate” culturali o legislative per imporre la presenza di crocifissi nei luoghi pubblici? Non sia per noi sdegno o spavento se chi non si riconosce in tali simboli preferisce trovarsi in un luogo pubblico privo di essi . Se prendiamo gli esempi migliori della nostra variegata Assemblea Universale, come l’esperienza di vita di don Lorenzo Milani e della sua scuola di Barbiana, possiamo facilmente dare esempio di rispetto anche verso chi ci chiede di togliere il nostro simbolo: non è per noi un problema di nessun genere , anzi, se il nostro esempio e il nostro agire sarà corretto, esemplare, aperto e rispettoso per primo, saranno gli altri a offrirci tutto lo spazio che vogliamo avendo piena fiducia nella nostra amorevole umanità di convivenza e condivisione. Non è un pezzo di legno a dimostrare le “radici cristiane” di un paese, di un popolo, di una cultura, quanto il reale fatto che chi vive quella cultura porti nel suo agire quei valori ereditati e fatti propri . Facciamo di noi dei “crocifissi” viventi da portare in tutti i luoghi, in ogni relazione, nella nostra cultura ! Perché non essere noi stessi radici viventi e dimostrazione di radici cristiane dei nostri paesi?
Al giorno d’oggi, altro simbolo che rimarca una importante differenza d’immagine è la tonaca, l’abito talare; tra un sacerdote e un vescovo che portano la talare e un sacerdote e un vescovo normalmente in pantaloni è assai diverso l’impatto prima e l’incontro poi, delle persone; ed essendo noi nella “società dell’immagine”, per trovare l’incontro maggiore possibile e facilitare l’avvicinamento di chi è più lontano (e quindi è più oggetto della nostra missione ) non possiamo permetterci di trascurare il nostro modo anche materiale di stare nel mondo. L’abito talare evoca nella maggior parte delle persone un senso di antiquato, di oscurantismo e rigidità, di intransigenza e distacco, addirittura porta inconsciamente a guardare a chi lo indossa come ad un bambino o a qualcuno “alienato” da questo mondo “qui e ora”, a un chierico uscito dallo stampino. Il distacco percepito è inconsciamente maggiore rispetto al sacerdote col colletto ma vestito normalmente, che si presenta quindi come una persona del nostro tempo, più dinamico e al passo dei tempi, più “umano”. Sarebbe importante che anche gli ordini religiosi femminili (alcuni in parte lo fanno) studiassero il modo di lasciar vestire più modernamente e normalmente le nostre sorelle, la stessa dinamica di distacco e standardizzazione che ho illustrato sopra si verifica infatti anche nei loro confronti.


3. Forme di liturgia, forme di preghiera
Potremmo forse iniziare a ripensare e riproporre la liturgia in tutte le sue attuali forme, e il culto in generale. Vi sono diverse cerimonie che a parere di molti non hanno più linfa vitale nella loro forma. Infatti alla luce della grandissima tradizione spirituale mondiale (non solo della Chiesa, di ogni espressione religiosa) occorre anche riuscire a trasportare nel “futuro” in cui ci troviamo ogni forma di preghiera, ascesi, contemplazione e culto che manifesti un valore, una portata, ultra temporale. Chi può attingere quanto noi ad un simile Tesoro di Spiritualità? Con l’aiuto di tutti, dai più sapienti ai più semplici (poiché ogni cristiano è maestro di preghiera, come mi disse un padre spirituale ), abbiamo certo la capacità e l’abilità per studiare “luoghi dello spirito” nuovi per i ragazzi e le ragazze, che più di tutti trovano difficile conoscere e vivere la preghiera nel loro quotidiano.
Per fare alcuni esempi, le processioni, le funzioni particolari e delle festività importanti, vanno lucidamente analizzate e confrontate al tempo e alle persone del presente, quindi ripensate. Occorre una distinzione intelligente tra ciò che è da trasmettere e ciò che si può tralasciare, sostituire, innovare; tra cosa viene trasmesso con gli attuali strumenti e con quale efficacia, e cosa si vuole trasmettere. Anche in questo vi sono certo tutti gli strumenti e le capacità per stimolare in modo più efficace la partecipazione e la spiritualità dei giovani e degli adulti.
La liturgia eucaristica, quella che chiamiamo “messa”, è forse ciò che più merita attenzione in queste analisi. Attualmente rischia di risultare per molti un “botta e risposta” cantilenato. Occorre invece risvegliare la curiosità e l’autenticità del cristiano che si pone in dialogo vero con Dio e con le sorelle e i fratelli . Una strada può essere quella di rendere l’Eucaristia meno permeata di “teologismi” e più ricca di spiegazioni e condivisione dei gesti che si fanno, di ciò che si ascolta, di ciò che si prega . La Mensa della Parola necessita particolarmente di un momento introduttivo di carattere storico e filologico per ogni lettura, per il salmo e per il Vangelo stesso . I giovani sembrano particolarmente interessati a questo approccio alla Scrittura. Così, favorendo l’ascolto consapevole e comprensibile della Parola, si permette a chi fa la cosiddetta “predica” di partire su una base che i presenti hanno già, e sviluppare il proprio commento. Commento che allo stato attuale delle cose è molto libero e si caratterizza diversamente per ogni suo autore, ma che – senza voler omologare né costringere nessuno – sarebbe utile per i cristiani di questa epoca “globale” se fosse il più possibile un’attualizzazione del Vangelo e delle indicazioni di Gesù “nel mondo” . Una trasposizione chiara e ricca di riferimenti alla società, alle realtà, ai fatti che nell’epoca della comunicazione conosciamo in quantità ma che spesso facciamo fatica a interpretare o vivere in una luce evangelicamente cristiana.
Non si pretende qui di avere gli strumenti, le conoscenze o l’autorità per prendere in esame più nel dettaglio la liturgia corrente; solo, si vuole far presente un distacco di molti cristiani dalle forme attuali di liturgia, una incapacità di comprendere ed assumere tali forme, una necessità di approcci diversi per celebrare con partecipazione viva l’Eucaristia, in una dimensione sempre più “comunitaria” e sempre meno da “spettatori a memoria”.
I canti per la Messa, oltre che strumento di lode a Dio che trova fondamento nella Scrittura quanto in ogni epoca della storia, costituiscono un fattore importante per attrarre e coinvolgere i giovani e i bambini nella celebrazione e nel rendere la stessa una vera “festa” più che una litania. Per questo è importante il più possibile favorirne l’esecuzione, specie con gli strumenti del nostro tempo, senza alcuna discriminante fra strumenti che sarebbero “liturgici” più di altri (in base a cosa? La musica è soggettiva, e così la preghiera). Chitarre, tastiere, percussioni, voci di ogni tipo e, dove sia usanza (penso ai popoli africani per esempio), balli e danze. Occorre anche evitare di limitare la composizione e l’esecuzione di nuovi canti, come è stato fatto invece da alcune diocesi indicando “canti consigliati e sconsigliati per la liturgia” . Proprio per la grande affinità che questo aspetto del culto ha col tempo presente e con le nuove generazioni, e per la potenzialità aggregativa ed evangelizzatrice che manifesta. Perché il fine dell’Assemblea sia davvero “amare il Signore tuo Dio con tutto il cuore, con tutta l’anima, con tutta la forza” .
Vi sono poi momenti di ampia comunità sui quali è possibile puntare molto. La cosiddetta processione del “Corpus Domini” trova oggi assai poco significato, specie tra le fasce più giovani. Sa di antiquato, appare una ostensione vistosa e un po’ fanatica della croce, una sfilata in abiti e paramenti per la città. “Da come vi amerete gli uni gli altri, da questo sapranno che siete miei discepoli”. Perché più che una sfilata dei seguaci della croce non creiamo un momento comunitario che “raccolga attorno”? Magari una grande adorazione in piazza, una preghiera notturna, una fiaccolata silenziosa e cantata, momenti di comunità viva.
Le processioni in generale sono qualcosa che culturalmente viene legato al passato, all’antiquato. A meno che non siano la testimonianza di eventi o persone recenti, e quindi delle vere e proprie “manifestazioni di fede”, sono ormai troppo sbilanciate sul trasmettere forma e non contenuto. Non dico da parte di chi le promuove, ma del popolo di Dio che le recepisce. Perché anche qui non studiare momenti comunitari di portata nuova per creare una condivisione e un culto a Dio di fresco respiro ?
Ai punti precedenti si collega una dovuta riflessione sui “santi patroni”, festeggiati in maniera variegata ma comunemente in modo folkloristico, assai sentiti dalle fasce più anziane della popolazione (ma comunque più come tradizione che a livello spirituale) e quasi per nulla dalle nuove generazioni. Sempre nell’ottica di individuare la linfa viva di una tradizione ripensandone la trasmissione dei contenuti, occorre a livello locale e particolare distinguere tra le forme di fanatismo, quelle di arida consuetudine, e i contenuti che ancora oggi mantengono un senso, le forme che ancora trovano valore anche culturalmente e folkloristicamente, oltre che artisticamente.
Si potrebbe per esempio puntare a dare spazio, ove già non accada, prima di tutto alla vita del santo, sottolineando la sua umanità più che la sua idealizzazione, e arrivare a una contestualizzazione di essa nel territorio (quindi dare valore alla storia del territorio, alle sue doti e alle sue necessità, alla sua potenzialità e al processo storico che lo ha formato fino ai giorni attuali); terza fase sarà l’attualizzazione della vita del santo, calata nei problemi e nelle logiche dello stesso territorio ma nel tempo attuale e nel contesto presente. Innumerevoli sono infatti i testimoni cui la nostra Assemblea può fare riferimento, un Tesoro del Vangelo Vissuto che proprio perché fatto di donne e uomini come noi è capace, attraverso la nostra comunicazione, di avvicinare e farsi vicino a tutte le persone nel loro cammino di vita e nelle loro scelte.


4. L’importanza del linguaggio e dei pregiudizi linguistici
Riflessione fondamentale è quella sul linguaggio. Come nel prologo di Giovanni tutto inizia dal [lògos], dalla Parola, dal Verbo , così nella missione primaria dell’Assemblea dei Cristiani (portare il buon annuncio) protagonista è la Parola . E questo in tanti sensi, complementari tra loro: è la Parola quella tramite cui Gesù ha annunciato e rivelato, è la Parola che per iscritto è stata tramandata dai discepoli per duemila anni , è la parola che oggi più che mai sta al centro della società e persino dell’industria tecnologica. Dunque è la parola il mezzo di comunicazione con il quale oggi diffondiamo la Parola più alta. Con la quale comunichiamo col mondo, con la quale ci presentiamo, anche. Purtroppo oggi la parola ha più valore anche dei gesti, delle azioni compiute, dunque è più difficile vedere i frutti di azioni non supportate da una “buona parola”. Ci troviamo in un sistema che predilige la comunicazione di un fatto più che il fatto stesso.
Ma se crediamo di avere le parole giuste, quelle semplici e senza tempo dell’amore di Cristo, tutto questo non fa che risultare a nostro vantaggio. Dunque occorre dare più importanza che mai al linguaggio con cui noi cristiani incontriamo il mondo, e attraverso il quale il mondo accede a noi.
Quello del linguaggio, insomma, è un tasto fondamentale, capace di dare luminosità assai differente al contenuto e alle azioni che questo linguaggio annuncia. Come cristiani purtroppo da molti punti di vista restiamo impantanati in un linguaggio esausto, in una nomenclatura pomposa, artificiosa e soprattutto antiquata, da suscitare in molte fasce della società rifiuto al solo sentirla pronunciare. Molto pregiudizio esistente e reiterato nei confronti di persone, attività, elementi e realtà della nostra Assemblea, molto di quel pregiudizio che ostacola l’approcciarsi di tante persone è alimentato anche dal linguaggio adottato.
Come nello “spalancare tutte le finestre” si lascia che aria fresca rinnovi e rassereni tutto l’ambiente della casa, così sarebbe da fare col linguaggio presente in tutta la nostra vasta organizzazione di cristiani: lasciar andare i termini antiquati, complessi, incomprensibili, sostituirli dinamicamente con parole di oggi, parole chiare e immediate, da una parte lasciando crollare il pregiudizio suscitato dalla trita e ritrita sonorità di certi nomi, dall’altra veicolandone più facilmente, specie alle nuove generazioni, contenuti e significati . Termini del culto, termini dei ruoli, termini delle strutture organizzative.
Non mi sento di considerarlo un lavoro da poco, né di semplificarlo: tra chi dicesse “bisogna usare il latino del medioevo” e chi “trasliamo tutto in linguaggio corrente e basta”, chi sarebbe più in errore? Le parole hanno infatti un troppo grande significato e una troppo efficace funzione per lasciare al caso o alla miopia questo discorso. Le parole vanno scelte, anche una per una, cercando un giusto equilibrio in questi termini: da una parte, cercare quelle parole che meglio esprimano il significato nella sua profondità e nel suo valore; dall’altra, far sì che queste parole siano scelte tra quelle comprensibili e comprese nel nostro tempo.
Un esempio può essere utile. Oggi si insiste spesso, in documenti, celebrazioni e comunicazioni, ad utilizzare la parola “carità”. Ancora nelle traduzioni delle Scritture, penso all’inno alla “carità” di Paolo , si traduce in italiano con questa parola. Che invece, inserita nel contesto del nostro tempo, viene mal recepita: “carità” oggi sta per “fare la carità”, “elemosina” e simili. Parlare di carità oggi, quindi, devia la comprensione a causa della sfera semantica che il termine suggerisce culturalmente nel nostro tempo. L’uso deriva dal profondo significato latino di “caritas”, a sua volta tratto dall’ampia gamma di significati del termine greco “” [chàris], “avere in grazia”. Ma quella profondità, il termine italiano non l’ha mantenuta, associandolo culturalmente, come già detto, alla sfera dell’elemosina, e della pietà, altro termine che il latino “pietas” arricchiva di un’immensa profondità. Le lingue si semplificano nella storia dei popoli. Così, spesso, avviene della gamma di significati associati al loro lessico.
Quali soluzioni? Arricchire di un significato “nuovo” (o forse “autentico”) le parole che oggi le persone sentono più vicine. Il termine “amore”, tra le possibili traduzioni di “caritas”, sarebbe ben più recepibile, in quanto è già ampiamente usato nella lingua corrente. Farne riscoprire il senso che Cristo ne ha dato, questo sì che ne farebbe una Parola con la “P” maiuscola. E’ un termine già “in bocca” alle persone, molto più che “carità”, e sebbene svilito o banalizzato dal sistema, è inteso comunque con un significato più vicino a “caritas”, di quanto lo sia il termine “carità” stesso.
Il linguaggio è certo “una via”, non “la via”, come forse direbbe Ignazio di Loyola. Ma è la via che Dio ha scelto per rivelarsi all’uomo.ò lògos sarx egéneto]. Il Verbo si fece carne .


5. Beni e ricchezze materiali: scegliere la leggerezza
Quante volte questo argomento lo sentiamo usato “contro” la Chiesa…! Quante volte noi stessi ci chiediamo quanto ci sia di vero e quanto di enfatizzato, in queste accuse. E quanto vorremmo un po’ più di trasparenza. Eppure il discorso inerente a beni e ricchezze materiali fa parte secondo me di quel grande “restyling” del nostro comunicare Gesù in questi tempi. Già, è un capitolo sul quale molto serve voltare pagina. A tanti livelli diversi, e molto concreti.
E’ importante considerare la portata comunicativa e spirituale dell’argomento: noi come Chiesa, come trattiamo la ricchezza e il denaro? Noi come Chiesa, che uso ne facciamo? Che messaggio diamo all’uomo nel tempo della finanza e del consumo, della crescita e del “capitale”? Quante volte Gesù ha lodato la povertà, l’essenzialità, la scelta della semplicità, il donare tutto per darlo a chi ha bisogno ! Il seguirlo “senza bisaccia” , perché il Padre avrebbe provveduto a tutti i suoi Figli così come veste i gigli del campo nella maniera più splendida .
Non c’è dubbio che la povertà “scelta”, la povertà “amata con fiducia e gioia” sia il vero luogo dove l’uomo “perde se stesso riuscendo a trovare Dio” . Si libera di tutto per lasciare spazio all’incontro con l’Altro, che è Dio. Dunque non c’è dubbio che il miglior modo per porsi da cristiani al mondo sia quello della semplicità, dell’essenziale, tanto nello stile di vita quanto nell’organizzare la nostra grande e complessa Assemblea.
Da due millenni ordini di sorelle e fratelli cristiani vivono la semplicità e la povertà, missionari si fanno vicini ai bisognosi, pastori predicano la condivisione, la solidarietà, l’essenzialità. Testimoniando con la loro vita. Una testimonianza che oggi, nell’era del consumismo, diventa quanto mai essenziale in “trasparenza e pienezza”. Sottolineo con determinazione questi due aggettivi dell’essenzialità che oggi dobbiamo avere noi come Assemblea. Infatti il valore che ciò assume nell’era dell’immagine, della comunicazione e dell’informazione è decuplicato. Purtroppo basta pochissimo oggigiorno – un messaggio sbagliato, un’immagine errata – per diffondere una visione globale distorta del nostro modo di considerare e adoperare il “bene materiale”. E’ sufficiente la presenza in televisione di sontuosi paramenti e costose strutture e cerimonie, per diffondere al mondo un luogo comune e una percezione di una Assemblea ricca, che spende in culto e decorazioni, in ori e cerimonie, seppellendo invece quella “parte dell’iceberg” più nascosta di un popolo in cammino semplicemente, con e fra i poveri.
Oggi l’eredità che come sorelle e fratelli ci troviamo, nella nostra Assemblea cristiana universale, è grande, in beni e ricchezze materiali. E nel nome del Vangelo e del seguire Gesù dobbiamo soffermarci umilmente pensando e ripensando i modi in cui servircene, in cui condividerla con tutta l’umanità. Infatti è molto incisivo nel bene e nel male, per il nostro portare il Vangelo, il modo in cui “usiamo e comunichiamo di usare” la ricchezza materiale . E’ importante dare un messaggio ben chiaro, per esempio in materia finanziaria. Come Assemblea dovremmo rifuggire trasparentemente la speculazione finanziaria, possiamo davvero farne a meno, restare fuori dall’assurda irrealtà di quel sistema. Allo stesso modo abbiamo il dovere proprio in quanto Assemblea di provvedere il più possibile a noi stessi prestandoci il meno possibile ai compromessi fiscali e ai prestiti con le comunità politiche nazionali, cosa che dà spesso luogo a collusioni e influenze pericolose nell’esercizio del potere . Così come possiamo permetterci di gestire più trasparentemente i nostri beni, mobili e immobili, sempre cercando di restare al servizio di chi più ha bisogno. Sarebbe importante che in tutte le comunità laici e pastori condividessero trasparentemente cifre e gestioni, impieghi di denaro e bisogni, motivazioni e modalità d’uso. Se ogni cristiano si sente “coinvolto” nel difficile esercizio economico della propria comunità, provvede a dare il suo contributo ponendosi positivamente il problema, invece di restare emarginato e quindi ridursi a “criticare aridamente alle spalle” .
Penso ad esempio all’eticità dell’economia, sulla quale chi crede nell’amore di Cristo può davvero essere pioniere per tutti gli altri uomini. “Da come vi comporterete gli uni con gli altri, da questo sapranno che siete miei discepoli”. Perché non rendere i rapporti con le istituzioni economiche e bancarie sempre più “cristiani”? Perché non rifiutare di scegliere banche impegnate nel mercato delle armi e della guerra, e puntare piuttosto sulle cosiddette “banche etiche”? Poiché anche di ciò si deve rendere conto a chi siede nell’Assemblea, o tramite ciò avvicinare chi ancora non vi partecipa . Dall’altra parte, anche gli addetti all’economia di questa nostra Assemblea dovrebbero sottomettersi alle leggi internazionali che vigilano contro i reati finanziari, il riciclaggio, e così via.
Certamente gran parte della ricchezza cristiana consiste in beni immobili, in costruzioni ed edifici, in opere d’arte e beni culturali e archeologici. Inoltre possediamo una quantità immensa di paramenti, decori, oggetti e utensili di culto oggi non più utilizzati ma abbandonati a restare d’ingombro o a deperire consunti dal tempo. Spesso ci si preoccupa finanziariamente di risistemare, sostenere e mantenere enormi strutture e costruzioni non più utilizzate, se non in minima parte. Non è meglio studiare il modo tutti insieme di rimettere al servizio della comunità cristiana o civile questi spazi, di metterli a frutto o di trasmetterli a chi meglio possa metterli a frutto? In fondo la forza del nostro cammino tra gli uomini è la speranza e la fiducia, per cui a nulla giova restare attaccati ad ogni costo a “pezzi morti” dei nostri beni materiali, ma con fiducia rimetterli nelle mani di chi possa farne buon uso e proseguire sulle nuove strade che lo Spirito vivo indica nei segni dei tempi .
Mantenere edifici e sacrestie piene di paramenti, accessori, oggettistica e quant’altro di ormai superfluo e senza sufficientemente rilevante valore storico-artistico, è più un atto di stanchezza e nostalgia di tempi andati, e non trasmette un buon messaggio. Spesso succede che non ci sia risposta alle raccolte di denaro che si promuovono per la solidarietà o il sostentamento dei religiosi, in quanto molte persone vedono grande abbondanza di beni inutilizzati nelle chiese, nelle parrocchie, nelle strutture ecclesiali, dunque non si fidano dell’effettiva necessità che la nostra Assemblea pure ha. Potremmo tenere ciò che serve, mandare a museo ciò che può esser di valore artistico, e per il resto dare via ciò che ormai più non ci serve ma anzi “ingombra” a livello pratico e di immagine. Cerchiamo di essere essenziali nelle nostre comunità, anche in questo. Quando ero bambino mi immaginavo una grande asta per le missioni nel mondo, con la quale la nostra Assemblea lasci andare tutto il “peso morto” che si trascina dietro a livello materiale.
Attenzione, non vorrei si fraintendesse: chiaramente c’è un bisogno economico, di strutture, di accessori e di denaro per le molteplici realtà che la nostra Assemblea di sorelle e fratelli vive, conduce ed ha, sparse su tutta la Terra. Qui non si vuole fare un discorso radicale ed estremo, ma suscitare una riflessione che sia “comune”, “dettagliata”, “leggera nello Spirito”, che vuol dire riflettere e agire senza paura ma leggendo le esigenze dei nuovi tempi, provando a guardare con lungimiranza al futuro, conservare e rivitalizzare il passato nella misura in cui è linfa per la fede dell’oggi e del domani, senza attaccarsi sterilmente a “pezzi morti” di beni e ricchezze materiali che un apparato bi-millenario come il nostro ha logicamente accumulato.
Sono certo che se si vorrà andare nella direzione di “alleggerire l’apparato economico”, renderlo più trasparente e coerente, e nel contempo coinvolgervi a livello locale le comunità, proprio dalle comunità verrà un sostegno maggiore, più consapevole e determinato, per garantire il sostentamento dei propri religiosi, dei propri luoghi utili (di culto, di formazione, ecc.), uno sforzo più unitario e gioioso che andrà a compensare le possibili “perdite” causate dalla rinuncia a certe fonti discutibili di guadagno.


6. Comunicazione e informazione, i pilastri dell’uomo, e oggi del sistema
E’ la società stessa che oggi ci pone davanti a questa componente essenziale: la comunicazione, l’informazione. Componente vitale di tutta la storia umana, ma che oggi si fa industria e imponente potentissimo pilastro di tutto il sistema di convivenza civile, politica, economica, sociale. Anche spirituale e religiosa. Di comunicazione abbiamo già parlato, in tutti i capitoli precedenti, come negarlo? Qui la riflessione va nello specifico sui media, i mezzi attraverso i quali oggi passa la comunicazione, l’informazione, che diventano un approccio alle persone, alla Parola, ai luoghi, all’annuncio. E va, la riflessione, su come vogliamo che l’Assemblea si serva di questi mezzi, con quale spirito, con quali prospettive.
Personalmente studio la comunicazione e i media, è dunque naturale che le pagine scritte sinora siano pregne dello sguardo e della dimensione comunicativi. Comunicare oggi è realmente la chiave di tutto. Come già detto, è possibile costruire qualcosa, nel bene e nel male, semplicemente con una buona comunicazione, a prescindere dai fatti, a prescindere dai contenuti. Spesso si comunica efficacemente qualcosa di brutto o sbagliato, si piega dunque la comunicazione ad usi pubblicitari per il consenso, per la “distrazione di massa”, per la persuasione o addirittura l’inganno. Tale ne è oggi il potere. Altresì assistiamo al fallimento di eventi, attività, proposte, idee che hanno un signor contenuto ma che magari non trovano un buon canale comunicativo. Pensiamo allora a quanta potenzialità si può sprigionare da una buona comunicazione di un altrettanto pieno contenuto! Già, perché come diceva un prete scrittore italiano qualche tempo fa, “su tutti i problemi di oggi, noi abbiamo qualcosa da dire!”. Siamo depositari di un insegnamento, quello sull’amore gratuito e incondizionato, in tutte le sue messe in pratica, che non appartiene a un tempo o a un luogo, a un popolo o a una cultura, ma è universale, “katholikòs”, per ogni posto, epoca, persona e cultura. E’ un insegnamento umano, che nessuno di noi ha appieno, che non si impara una volta per tutte, del quale non si è “possessori”; ma di cui si può essere discepoli, lavoratori, annunciatori, depositari, amici, vicini, simpatizzanti, innamorati… ! Questo è il nucleo che può avere la nostra comunicazione. E in un mondo tecnologico in cui tutto si frammenta e si specializza, noi abbiamo la responsabilità di una comunicazione che deve e può arrivare a tutti, in modalità diverse forse, ma senza l’esclusione di nemmeno “una pecora” . “Non ho perso nessuno di quelli che mi hai affidato” . E senza nemmeno un limite, un traguardo, un punto di arrivo dal quale non è più necessario riproporre il contenuto. Anzi, i più bisognosi di ricevere questa comunicazione saranno sempre coloro i quali se ne ritengono ormai “possessori”.
Non poniamo limite ai media e ai multi-media attraverso i quali la nostra Assemblea possa far fluire la comunicazione di un così bello e grande contenuto. Allo stesso modo occorre far tesoro della comunicazione, sue modalità e strategie, anche a livello locale, parrocchiale, e tra singole persone. A chi si occupa di pastorale oggi, sarebbe forse necessario un corso base di rudimenti della comunicazione. Qualcosa che ha sempre fatto parte dell’uomo, anche senza esserne coscienti, è infatti oggi il cuore pulsante della società, dunque chi ci impedisce di soffermarci noi stessi più specificamente su questo argomento? E non già perché dobbiamo saper vendere bene un prodotto in realtà deludente, ma proprio in forza del grande e gioioso messaggio che abbiamo da diffondere, a noi stessi prima di tutto, e continuamente.
In questo discorso si fonde quello sull’informazione. Noi come Assemblea abbiamo tanto da dire, da scambiarci, da informarci reciprocamente e da comunicare a tutti gli altri uomini. Nel funzionamento stesso dell’Assemblea, l’informazione – una delle dimensioni rientranti nella più ampia Comunicazione suddetta – come nel resto della società è diventata sempre più importante e richiesta, fondamentale e fruttifera, potenzialmente un nuovo strumento di linfa dell’Assemblea. In sintesi abbiamo quindi una comunicazione che è motore ed elemento centrale tanto del sistema tutto quanto della missione della nostra Assemblea; inoltre, dentro questa Comunicazione oggi più che mai è presente l’informazione, che tanto nel sistema quanto nell’Assemblea è una componente potenzialmente fruttifera, e in ogni caso richiesta e sostanziosa.
E’ dunque da incoraggiare e favorire sia uno sviluppo sempre più competente della Comunicazione da parte dei cristiani, sia uno sviluppo plurale e libero e completo dell’informazione. Con tutti i media a disposizione, senza paura di sperimentare. Detto ciò, è ugualmente importante inserirsi nel panorama comunicativo della società senza per forza creare dei “blocchi mediatici” esplicitamente o ufficialmente cristiani o cattolici. Anzi, che singoli credenti possano intervenire senza alcuna limitazione in spazi informativi liberamente laici è la cosa più incisiva ed efficace per “essere nel mondo” in missione tra le persone, senza rivolgersi solo ad un pubblico “interno” all’Assemblea, ma “scendendo” a comunicare in mezzo a tutte le altre persone, di altri credo o non credenti .
I mezzi tecnologici oggi diffusi per la comunicazione e l’informazione rendono poi praticamente inutili le censure e le interdizioni da parte di qualsiasi autorità, religiosa o meno (se si resta nella legalità, ovviamente). Perdono dunque di efficacia, utilità e sensatezza ogni tipo di censura o divieto a comunicare, scrivere, dibattere rivolti a qualsiasi figlio dell’Assemblea. Così come perde di sensatezza cercare di oscurare o distorcere la diffusione di informazioni che sarebbero di interesse pubblico. Dovremmo cercare quindi tutti insieme di non legittimare, giustificare o provocare situazioni di questo tipo. Ma, come Assemblea, considerare un grande valore proprio per la crescita e la fruttificazione della Parola, l’uso libero e plurale della comunicazione e dell’informazione tra cristiani e con il resto delle persone, anche quando non si sia tutti d’accordo o provengano voci più critiche.


7. Camminare insieme, piccole e grandi fiammelle per illuminare la notte
Al termine di questo lungo capitolo cui ho affidato piccole considerazioni e alcuni sogni su diversi aspetti del nostro essere Assemblea, vorrei soffermarmi ancora su qualcosa di molto importante, che è a parer mio la sfida più grande che abbiamo davanti oggi, e dalla quale molte delle cose suddette dipendono. Questa sfida si può dire con entusiasmo la più conservatrice e tradizionale di tutta la storia della nostra Assemblea: è la sfida del ritorno alla Comunità.
I racconti con i quali Luca prosegue il suo Vangelo, che noi chiamiamo Atti degli Apostoli, ci mostrano la vita della prima comunità cristiana. Il loro stare, il loro pregare, il loro sostentarsi, il loro condividere, il loro annunciare . Sono certamente racconti molto idealizzati, ma che ci offrono alcuni spunti assolutamente essenziali dell’essere Assemblea essendo Comunità. Vi sono oggi nel mondo moltissime Comunità che non sono Assemblee, e cioè senza incontro, senza dialogo, senza condivisione e comunicazione, così come vi sono moltissime Assemblee che non sono anche Comunità, che cioè non hanno dietro una condivisione del quotidiano, della vita, delle gioie e dei dolori, dello spirito. La nostra [ecclesìa] è chiamata ad essere [coiné] e ad essere una  che sia . Chiesa e Comunità, Comunità e Chiesa.
Per fare ciò occorre condividere la vita, ma anche mettere in comune le decisioni, affrontare insieme i problemi tanto quanto sostenersi a vicenda materialmente ed economicamente, mettendosi a servizio . Quale più grande esempio d’amore per gli altri uomini? Proprio come descritto da Luca… Ma cosa intendo quando dico che la grande sfida è il ritorno alla Comunità? Non intendo certo letteralmente ricercare una situazione da Palestina del I secolo d.C.! E però cogliere le indicazioni del vivere dei primi cristiani, guidati dal soffio dello Spirito. Alla luce della nostra grande storia, a volte più limpida, altre più oscura, alcune più prospera e altre più dolorosa, alla luce poi delle conoscenze e del Tesoro di Vangelo Vissuto che ci ritroviamo oggi, sparsi su tutta la Terra, alla luce infine del grande entusiasmo di Spirito che si cela nell’immenso e variegato popolo di Dio, abbiamo ormai la possibilità di cogliere questa sfida per segnare ancora una volta la storia del mondo. Impegnarci a “ritornare alla Comunità”, facendo fruttare – perché sia un ritorno in avanti, verso il futuro, e non verso il passato – tutto ciò di cui ci siamo arricchiti in duemila anni di storia. Tutte le testimonianze, il sapere, i documenti, le vite, le profezie, le intuizioni, i grandi eventi, le lezioni della storia del mondo da Cristo fino a noi, tutto ciò come Assemblea abbiamo il compito di osservare, analizzare, comprendere e far fruttare nella costruzione del nostro essere Assemblea domani, per un “ritorno alla Comunità del futuro”.
Nello stile di vita che oggi il mondo ci propone, frettoloso e insoddisfatto, strapieno e senza tempi, spesso arido e spossante, abbiamo la possibilità di costruire, col cuore nel Vangelo e nella fiducia per l’uomo, delle nuove Comunità. Comunità vere, di famiglie, religiosi, ragazzi, anziani che condividono la vita quotidiana, pur mantenendo un loro spazio privato e personale. Persone che decidono di mettere insieme a servizio reciproco la quotidianità, la presenza, la propria testimonianza di fede, la propria vita materiale ed economica. Creare delle Comunità porterà a rendere anche la vita di fede da una “celebrazione officiata da un sacerdote” ad una “cena” vera e propria, una Mensa della Parola e del Pane consacrato, alla quale sedersi tutti insieme come attorno a un tavolo per banchettare . Nella gioia, nel ringraziamento, nella preghiera e nella contemplazione. E, assai importante, nella diversità di ciascuno.
Nel mondo di oggi che ci soffoca di quotidianità spesso vuota e insensata, che ci distrae dalle cose importanti o che materialmente ci impedisce di dedicarci ad esse, mettere in Comunità il vivere quotidiano può davvero portare grandi frutti ed esempi di alternativa possibile per gli altri uomini. Ci stiamo da tempo accorgendo che possiamo vivere con un po’ meno, che possiamo rinunciare a qualche superfluo, ma che possiamo uscire – qui e ora, senza cambiare epoca o paese – dallo stile di vita “appartato e individualistico”, che porta al “lavoro per il consumo” e al “consumo per la felicità”. Possiamo invece grazie al gioioso messaggio d’amore gratuito che ci è stato annunciato, cambiare la nostra vita e quella degli altri, vivere la Comunità giorno dopo giorno, senza per questo rinunciare ai nostri importanti spazi personali o diventare per forza tutti religiosi, ma anzi divenendo luogo di comunità noi stessi per tutti i nostri religiosi, che nella vita quotidiana si ritrovano spesso soli e affaticati.
Questa della Comunità è solo una componente della grande sfida, e forse la più rivoluzionaria per il sistema in cui viviamo. L’altra componente è quella “dell’Assemblea”. Vogliamo avviarci con fiducia e determinazione concreta sulla strada del “decidere insieme”, dell’incontrarci, noi Assemblea, dando giusta dignità ad ognuno, qualsiasi sia il suo titolo o non titolo, in quanto ciascuno ha il suo “carisma” con cui arricchire l’Assemblea ? Vogliamo desiderare e realizzare davvero di incontrarci, riunirci, conoscerci, contribuire ciascuno nella discussione dei problemi, condividere le cose belle e quelle più difficoltose, per poi prendere tutti insieme una decisione autentica e condivisa dai più, ma se non altro con il contributo di tutti i membri dell’Assemblea? E’ chiaramente una strada in salita, quella del decidere insieme. Una strada più complessa e problematica, ma se siamo fiduciosi, “chi ci separerà dall’Amore di Cristo? Forse la tribolazione…?” In questo davvero sta “il valore della nostra fede, molto più preziosa dell’oro, che, pur destinato a perire, tuttavia si prova col fuoco” .
E’ importante cercare quindi di mettere sempre di più in comune i ruoli e le situazioni di decisione. Fondamentale fare in modo che siano sempre più assemblee di cristiani a discutere, valutare, decidere, piuttosto che singole persone. Può essere questo il modo di distribuire la responsabilità, di aprirsi al contributo di molti, di approntare decisioni più ampiamente discusse e condivise. E’ questa una via per rendere responsabile la Comunità intera di se stessa e del suo rapporto col mondo, tanto quanto il “vivere comunitario” sopra proposto è una via per rendere l’Assemblea fondata su una “vita a servizio reciproco”, giorno dopo giorno, e non solo su una condivisione di prospettive o di appartenenze più o meno titolate.
Se vorremo cogliere questa lunga sfida di un ritorno alla Comunità e all’Assemblea, facendo fruttare in esso tutto il grande Tesoro che ci ritroviamo da due millenni di storia e di Vangelo Vissuto, senza paura dei cambiamenti pratici che ne verranno fuori né delle sperimentazioni che taluni vorranno proporre, ma confidando davvero nello slancio dello Spirito , allora potremo ancora una volta annunciare gioiosi:
“Abbiamo deciso, lo Spirito Santo e noi…” .


Rassegna Stampa Cattolica | Cattolicesimo tratto da...


  
Consiglia ad un amico questa pagina Aggiungi ai preferiti Scrivi un commento, questo rimarrà riservato Stampa Segnala su Facebook, Tweeter ed altri...
Invia ad un amico | Metti nei preferiti | Lascia un commento | Condividi su Facebook, Tweeter, ecc...

Ricerca articoli

Ricerca fra tutti gli articoli il termine:
Ricerca su tutti gli articoli per parola chiave

Gli auguri del Custode di Terra Santa padre Pierbattista Pizzaballa, ofm per il Natale 2015
p. Pierbattista Pizzaballa Custode di Terra Santa
del 24/12/2015

Dio ha scelto i poveri e noi …?
Antonio Riboldi - Vescovo
del 06/09/2015

«In Medio Oriente è la fine del cristianesimo?».
Maria Teresa Pontara Pederiva
del 28/07/2015

Lasciate che i bambini vengano a me !
M. Caterina Muggianu
del 12/05/2015

Il sangue della pace
Stefania Falasca
del 22/04/2015

Ridare onore a matrimonio uomo-donna
Udienza generale Papa Francesco
del 22/04/2015

Chi deve aprire o chiudere il tabernacolo?
[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]
del 16/01/2015

Dal Sinodo dei Vescovi sulla Famiglia
traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti
del 10/10/2014

“Coraggio, sono Io, non abbiate paura”
Antonio Riboldi – Vescovo
del 09/08/2014

Giovanni Paolo II nei nostri ricordi
Maria Caterina Muggianu
del 02/04/2014

E se in questa Quaresima facessimo un po' di “elemosina spirituale"
Juan Ávila Estrada - traduzione di Roberta Sciamplicotti
del 08/03/2014

La Reginella Santa
Di Federico Cenci
del 25/01/2014

Ecumenismo - Aspettative della Settimana di preghiera per l’unità
Kurt Koch Cardinale presidente del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristian
del 17/01/2014

La vera notizia di quel battesimo
Andrea Tornielli
del 15/01/2014

L'Unità dei Cristiani
M. Caterina Muggianu
del 13/01/2014

Il sentiero dell’attesa
HENRI J.M. NOUWEN
del 10/12/2013

«Passerò il mio Cielo a fare del bene sulla terra»
di Giovanni Ricciardi
del 01/10/2013

Benedetto XVI mi ha guarito da un tumore”
marco tosatti
del 03/09/2013

"DIECI PIAZZE PER DIECI COMANDAMENTI"
Papa Francesco
del 08/06/2013

"I cristiani rispondano al male con il bene"
Stefano Filippi
del 08/04/2013

Papa Francesco e madonna povertà
Tony Puglisi
del 05/04/2013

Papa Francesco e i francescani della Custodia a Buenos Aires
fra Rafael Sube Jiménez
del 28/03/2013

Misericordia, la prima enciclica
Andrea Tornielli
del 18/03/2013

La prima volta di un patriarca alla messa d’insediamento
Maria Teresa Pontara Pederiva
del 15/03/2013

TU SEI PIETRO
P. Severino
del 15/03/2013

Il vero elettore nel Conclave
Umberto Folena
del 11/03/2013

Le tante croci della nostra vita
Gianfranco Ravasi
del 27/01/2013

ECUMENISMO E NUOVA EVANGELIZZAZIONE
Cardinale Angelo Scola
del 20/01/2013

«La clausura? È la vera libertà»
Domenico Agasso Jr.
del 18/01/2013

“Così il Papa interviene sui suoi tweet”.
F. Marchese Ragona
del 01/01/2013

LE PIETRE D'INCIAMPO DEL VANGELO
Gianfranco Ravasi
del 23/12/2012

La navigazione della fede
Gianfranco Ravasi
del 28/12/2012

Il verme che non muore
Gianfranco Ravasi
del 05/11/2012

Cristo porta tutta la novità
Robert Imbelli
del 26/10/2012

Il Vangelo nel mondo

del 28/10/2012

Nel segno del concilio
c.d.c.
del 28/10/2012

Giovanni d’Ávila predicatore e maestro spirituale
Benedetto XVI - Lettera Apostolica 7 ottobre 2012
del 09/10/2012

Ildegarda di Bingen
Benedetto XVI - Lettera Apostolica 7 ottobre 2012
del 09/10/2012

Tempo di missione
Nikola Eterović, Segretario generale del Sinodo dei vescovi
del 09/10/2012

Ildegarda di Bingen La profetessa teutonica
Karl Lehmann, Cardinale vescovo di Magonza
del 09/10/2012

Per trasmettere la fede
L
del 09/10/2012

Indulgenza Plenaria nell'Anno della Fede
Annum Fidei
del 05/10/2012

A Torino si apre il Sinodo dei giovani
Domenico Agasso Jr.
del 05/10/2012

La famiglia, un dono, oggi, a volte incompreso
Antonio Riboldi – Vescovo
del 05/10/2012

La nuova missione oltre le strutture
Giulio Albanese
del 05/10/2012

LA GRANDE SORPRESA DI GIOVANNI
Vittorio Messori
del 04/10/2012

Un'ingiustizia sociale di Gesù?
Gianfranco Ravasi
del 16/07/2012

I due grandi amori di papa Wojtyła
fra Marco Malagola ofm
del 03/07/2012

I muri uccidono la pace
Fra Marco Malagola, ofm
del 06/06/2012

I due grandi amori di papa Wojtyła
fra Marco Malagola ofm
del 06/06/2012

IL PAPA IN FESTA CON LE FAMIGLIE DEL MONDO
VII INCONTRO MONDIALE DELLE FAMIGLIE
del 05/06/2012

Incontro del Papa con i Cresimandi
Benedetto XVI - Discorso 2 giugno 2012
del 05/06/2012

La famiglia, una casa ben costruita
di Stefano Stimamiglio
del 05/06/2012

QUANDO L'IMPOSSIBILE DIVENTA POSSIBILE
Mario Scudu SDB
del 22/05/2012

«È un fantasma!»
Gianfranco Ravasi
del 12/05/2012

LA FORZA DEI FRATELLI: GETTARE LE NUOVE RETI
Giacomo D’Alessandro
del 27/04/2012

PLASMARE LA STRUTTURA NEL MONDO E NEL TEMPO
Giacomo D’Alessandro
del 27/04/2012

COSTRUIRE UN’ASSEMBLEA UNIVERSALE
Giacomo D’Alessandro
del 27/04/2012

PORTARE ALLA RIBALTA L’ESSENZIALE
Giacomo D’Alessandro
del 27/04/2012

Lo spirito impuro
Gianfranco Ravasi
del 27/04/2012

Bestemmiare lo Spirito
Gianfranco Ravasi
del 23/04/2012

Il "sì" di Dio nella mia vita
Benedetto XVI - Omelia 16 aprile 2012
del 17/04/2012

Non desiderare!
Gianfranco Ravasi
del 26/02/2012

Il santo della gioia cristiana
GIOVANNI ZAVATTA
del 26/02/2012

11 FEBBRAIO, E' TUTTO VERO
Vittorio Messori
del 11/02/2012

L’eroico quotidiano
Anna Maria Canopi
del 04/01/2012

Il Nazareno
Gianfranco Ravasi
del 28/01/2012

Ciò che più ci manca
Marina Corradi
del 25/01/2012

IDENTIKIT DEL MESSIA
Cardinale Giacomo Biffi
del 20/01/2012

LUCE DI SPERANZA NELL’ORIZZONTE OSCURO
Carlo Cardia
del 10/01/2012

LE PIETRE D'INCIAMPO DEL VANGELO
Gianfranco Ravasi
del 08/01/2012

EDUCARE I GIOVANI ALLA GIUSTIZIA E ALLA PACE
Benedetto XVI
del 01/01/2012

Il cammello ritrovato
PIER GIORDANO CABRA
del 27/12/2011

Il Papa visita Gesù dietro le sbarre
Andrea Tornielli
del 18/12/2011

È MORTA LA VEGGENTE DI BANNEUX
Giorgio Bernardelli
del 06/12/2011

Il Papa e i segni nel cielo
Marco Tosatti
del 25/11/2011

LA FOLLIA DI MEDJUGORJE

del 18/11/2011

DISCORSO AI FIDANZATI DI BENEDETTO XVI
Benedetto XVI
del 15/11/2011

L'amico di Giovanni Paolo II
Chiara Santomiero
del 18/10/2011

Diario di una missione
Padre James CMOP
del 11/10/2011

GIOVANNI PAOLO II, VISTO DA VICINO
Mons. Giulio Viviani
del 09/08/2011

La cosiddetta Pace Sociale
Maria Caterina Muggianu
del 12/08/2011

Milano vieta le Chiese e s'inchina alle moschee
di Magdi Cristiano Allam
del 04/07/2011

la mia testimonianza sulla medaglia miracolosa.
Ida Giovannelli
del 28/06/2011

la mia testimonianza sulla medaglia miracolosa.
Ida Giovannelli
del 28/06/2011

Quaresima, tempo speciale
Madre Elvira
del 08/03/2011

Il testamento spirituale di Shahbaz Bhatti,
Shahbaz Bhatti
del 07/03/2011

La chiesa cattolica in Libia
Padre Piero Gheddo
del 25/02/2011

INDIA MERCEDARIA
Padre Giovannino Tolu
del 15/01/2011

La confessione degli ultimi catari
Franco Cardini
del 12/01/2011

I martiri nascosti dell'America Latina
Alessandro Armato
del 11/01/2011

Il cammino dei magi
Benedetto XVI
del 07/01/2011

Il sangue dei fedeli
g. m. v.
del 04/01/2011

Come Pio XII salvò gli ebrei di Romania
di Raffaele Alessandrini
del 04/11/2010

Baghdad, assalto alle chiese
Fulvio Scaglione Alberto Bobbio
del 31/10/2010

La loro vocazione risveglia la nostra
Luigi Geninazzi
del 24/10/2010

Il modello Giordania

del 16/10/2010

Una mappa per il bene comune
Matteo Liut
del 14/10/2010

Il gesuita che aprì la Cina al mondo
Lorenzo Rosoli
del 14/10/2010

Il Papa: 4 falsi dei e l'unico Dio
Salvatore Mazza
del 13/10/2010

I GESTI DELLA FEDE
Giacomo Gambassi
del 13/10/2010

E l'uomo fu rivelato all'uomo
Leonardo Lugaresi
del 14/10/2010

Mosul, la terra del martirio
LUIGI GENINAZZI
del 30/09/2010

Un evento storico
Benedetto XVI
del 23/09/2010

I futuri santi del ventunesimo secolo
Benedetto XVI
del 17/08/2010

Perché tutti possano sentire
Salvatore Mazza
del 16/09/2010

Tu sei l'albero della vita
Manuel Nin
del 14/09/2010

Newman, quell'italiano
Lorenzo Fazzini
del 11/09/2010

Alla ricerca di criminali da perdonare
Paolo Pegoraro
del 08/09/2010

Santuari, i polmoni della fede
Gianfranco Ravasi
del 05/09/2010

Le campane di Papa Pecci
Gualtiero Bassetti
del 05/09/2010

I monasteri del Kosovo Timori per la sicurezza
Laura Silvia Battaglia
del 31/08/2010

Fede e ragione nel pontificato di Mastai Ferretti
Francesco M. Valiante
del 03/09/2010

La storia tra gli appunti
Tarcisio Bertone
del 28/08/2010

Chiesa in ostaggio del regime di Pyongyang
Stefano Vecchia
del 30/08/2010

Cristiani nel mirino il mondo in silenzio
Lucia Capuzzi
del 30/08/2010

L'allenamento per chi vuole salire
Gianfranco Ravasi
del 30/08/2010

La forza di un sorriso
Paul Cheruthottupuram
del 26/08/2010

E Madre Teresa "perdonò" la sua Albania
Giovanni Ruggiero
del 25/08/2010

Siberia 1945, un gesuita nel gulag
Lorenzo Fazzini
del 24/08/2010

Nel monastero di Patmos dove si respira l'unità
Elisabetta Galeffi
del 24/08/2010

Lo splendore del vero
Adriano Dell'Asta
del 22/08/2010

Quel mondo in cammino che troppi non vedono
Giorgio Paolucci
del 17/08/2010

Un padre assente del concilio vaticano II
Francesco Cossiga
del 17/08/2010

Il "piccolo Re" chiama l'Europa ad Arenzano
Adriano Torti
del 13/08/2010

Maria e il dialogo ecumenico
Riccardo Burigana
del 13/08/2010

Conchiglia. Il sacro ventaglio.
Giacomo Gambassi
del 08/08/2010

Karen: «Tanti rischi ma ne vale la pena»
Eleonora Molinari
del 08/08/2010

La rivoluzione eucaristica di Pio X
Gianpaolo Romanato
del 08/08/2010

La Francia cattolica è viva nonostante la crisi
Giandomenico Mucci
del 05/08/2010

Giovanni Battista il patriota
Eliana Versace
del 05/08/2010

Czestochowa la fortezza, la fede
Marina Corradi
del 29/07/2010

Abramo e i filosofi
Inos Biffi
del 02/08/2010

Nulla dura per sempre
Benedetto XVI
del 02/08/2010

La Chiesa vista da Oriente
Laura Badaracchi
del 02/08/2010

Come rinnovare la teologia
Inos Biffi
del 26/07/2010

Il Cattolicesimo è la Verità assoluta
Paolo Risso
del 21/07/2010

È il mondo che ci chiede di dialogare
Giovanni Cubeddu
del 01/07/2010

L'influsso orientale nella Chiesa ambrosiana
Dionigi Tettamanzi
del 23/07/2010

Un'alleanza contro il secolarismo
Grégor Puppinck
del 21/07/2010

Tra terra e cielo con le braccia alzate
Timothy Verdon
del 21/07/2010

Ecco cosa non va giù ai supermoralisti
Bruno Mastroianni
del 13/07/2010

Emirati. La Chiesa «precaria»
Chiara Zappa
del 18/07/2010

Il "cortile dei gentili" secondo Ravasi
Giulio Meazzini
del 14/07/2010

Arrestate l'uomo bianco
Rodolfo Casadei
del 06/07/2010

Il sovietico francescano
Giancarlo Giojelli
del 16/04/2008

Da Wojtyla a Ratzinger Via Crucis continua
Sandro Magister
del 08/07/2010

Madre Teresa continua a stupire il mondo
Bridget Gabrielle Hylak
del 25/06/2010

La libertà religiosa nello Stato laico
Dominique Mamberti
del 18/06/2010

Una medicina nello zaffiro
Mary Melone
del 14/06/2010

Il rapporto tra liturgia e vita
Manuel Nin
del 12/06/2010

Il prete secondo Giovanni Crisostomo
Manuel Nin
del 11/06/2010

Nei sacerdoti l'audacia di un Dio vicino
Benedetto XVI
del 11/06/2010

Un destino preparato dall'eternità
Inos Biffi
del 02/06/2010

Davanti alla Madre si torna a domandare
Marina Corradi
del 30/05/2010

Santiago Via senza tempo
Franco Cardini
del 30/05/2010

Perché dico il rosario
Pier Giordano Cabra
del 31/05/2010

«Nigra sum», devozione europea
Lorenzo Rosoli
del 28/05/2010

Nere perché amate
Lucetta Scaraffia
del 24/05/2010

Dove poggia la ragnatela del diritto
Ottavio De Bertolis
del 16/05/2010

Salì al cielo come primizia
Manuel Nin
del 16/05/2010

La missione profetica di Fatima non è finita
Salvatore Mazza
del 14/05/2010

Il perdono cristiano non cancella la pena
Francesco d'Agostino
del 14/05/2010

Figli di Dio non si nasce. Si diventa
Ignace de la Potterie
del 10/12/2009

Il rinnovarsi della gioia in Cristo
patriarca di Mosca e di tutte le Russie Kirill
del 10/02/2010

La santità di Pio XII
Monsignor Andrea Gemma

Dal peccato la più grande persecuzione
Salvatore Mazza
del 15/05/2010

Per imparare di nuovo a custodire il nome di Dio
Pierangelo Sequeri
del 12/05/2010

L’io e il sacro dentro il ricordo
Gianfranco Ravasi
del 11/05/2010

Il corpo soffre ma il male non vince
Davide Rondoni
del 11/05/2010

Il mandarino di sant'Ignazio
Manlio Sodi
del 11/05/2010

Ma i cristiani sono gente «felice»?
Enzo Bianchi
del 07/05/2010

La colpevole indifferenza dei cristiani
Renato Farina
del 17/10/2009

I mille nomi del fuoco
Gianfranco Ravasi
del 06/05/2010

Umanità e cultura di Erik Peterson
Paolo Siniscalco
del 04/05/2010

Una scelta per sempre
Lucetta Scaraffia
del 04/05/2010

Un domenicano a Camaldoli
Giulio Alfano
del 30/04/2009

La prima donna dottore della Chiesa
Ludovico Cartotti Oddasso
del 29/04/2010

Tutte le verità su Francesco
Jacques Dalarun
del 29/04/2010

Contrordine, laici: la Chiesa è più avanti
Lorenzo Fazzini
del 27/04/2010

Quando arriva il giorno dell'incontro
Gianfranco Ravasi
del 12/04/2010

Padre dei poveri e dei sofferenti
Giuseppe Midili
del 25/04/2010

La parte delle donne
Maria Trigila
del 25/04/2010

Dalla quantità alla qualità
Vito Magno
del 25/04/2010

Noi, una vita in preghiera per il Pontefice
Marina Corradi
del 20/04/2010

Dolore e speranza come di "Naufragio"
Marina Corradi
del 20/04/2010

Sindone, specchio del Vangelo
Aldo Maria Valli
del 04/04/2010

La restaurazione dell'intelligenza
Alain Besançon
del 19/04/2010

Un pontificato spirituale
Robert Zollitsch
del 15/04/2010

Offrire la sofferenza
Ugo Sartorio
del 04/04/2010

Sarajevo, la diaspora dei cristiani
Laura Badaracchi
del 13/04/2010

Uniti a Benedetto XVI con la nostra preghiera
Salvatore Mazza
del 13/04/2010

Quando arriva il giorno dell'incontro
Gianfranco Ravasi
del 12/04/2010

La Sindone sotto il microscopio
Emanuela Marinelli
del 04/04/2010

Sindone, sfida alla scienza
Bruno Barberis
del 09/04/2010

Icona del Figlio devozione antica
Gianmaria Zaccone
del 09/04/2010

La Sindone, messaggio d’Amore
Giuseppe Ghiberti
del 09/04/2010

Una trappola mortale su tutta la terra
John Henry Newman
del 08/04/2010

Pedofilia: il Papa agisce, gli Stati no
Beppe Del Colle
del 04/04/2010

Duka, il prete scomodo di Charta 77
Angelo Bonagurio
del 07/04/2010

Chi ha ucciso Gesù?
Raniero Cantalamessa

Ognuno ha un ruolo nel dramma eterno
Giandomenico Mucci
del 02/04/2010

Concilio mondiale contro la catastrofe
Sergio Zavoli
del 02/04/2010

Pakistan, violenze e conversioni forzate
Camille Eid
del 02/04/2010

Il Venerdì Santo dei cristiani nel Mondo
Bernardo Cervellera
del 02/04/2010

Non mi vergogno di essere prete
Piergiordano Cabra
del 31/03/2010

Padre Scalfi, 50 anni di samizdat
Antonio Giuliano
del 31/03/2010

Digiuno, virtù dimenticata?
Andrea Bernardini
del 31/03/2010

Londra, no al crocifisso in corsia
Elisabetta del Soldato
del 31/03/2010

Segno identitario che unisce un popolo
Carlo Cardia
del 31/03/2010

Un Papa controcorrente
Bernard Lecomte
del 29/03/2010

I giudici fermarono l’inchiesta. La Chiesa no
Riccardo Cascioli
del 26/03/2010

"Meglio non darsi troppo da fare per salvarmi"
Alojzije cardinale Stepinac
del 24/03/2010

Abbassò i cieli e discese
Manuel Nin
del 24/03/2010

Nel mondo tra la gente per missione
Giulio Albanese
del 24/03/2010

Un combattente sugli spalti della storia
Mino Martinazzoli
del 24/03/2010

Copti, cittadini di serie B
Enrico Casale
del 03/04/2010

Confessori in prima linea
Mario Ponzi
del 17/03/2010

Contro chi sputa sui preti
Padre Aldo Trento, missionario in Paraguay
del 20/03/2010

Medjugorie, istituita commissione d’inchiesta
Gianni Cardinale
del 18/03/2010

Romero, martire della Guerra fredda
Daniele Zappalà
del 14/03/2010

Il rigore di Benedetto XVI contro la sporcizia nella Chiesa
Giuseppe Versaldi Vescovo di Alessandria
del 14/03/2010

Chiara Lubich e il fuoco della sapienza
Carla Cotignoli
del 14/03/2010

La Madonna sconvolge gli intellettuali
Antonio Socci
del 19/02/2010

Il diario segreto di mons. Grillo
Giuseppe De Carli
del 09/03/2010

Se Giove e Marte valgon più di Mosè
Pietro Gibellini
del 09/03/2010

Nostra barbarie quotidiana
Enzo Bianchi
del 01/03/2009

Cresce l'odio contro i cristiani anche in Occidente
Maria Antonietta Calabrò
del 09/03/2003

I nuovi cattolici
Lorenzo Fazzini
del 16/04/2009

Un sogno di Papa Benedetto
Frédéric Manns
del 06/05/2009

Un papa, un rabbino e un imam
Enzo Bianchi
del 18/05/2009

Da Wall Street a monaco di periferia
Luca Miele
del 25/09/2009

Il Papa sa dove andare
Giampaolo Crepaldi
del 13/07/2009

Gad Lerner in tv fa il processo ai cattolici
Alessandro Sallusti
del 10/02/2010


In tutto sono Stati trovati 427 articoli.

NATALE È L'IDENTITÀ CRISTIANA
Giuseppe Mani Vescovo
del 24/12/2015

NATALE È L'IDENTITÀ CRISTIANA
Giuseppe Mani Vescovo
del 24/12/2015

Il sentiero dell’attesa
HENRI J.M. NOUWEN
del 10/12/2013

Il mese di Maggio
Laura Borello
del 24/05/2013

I due grandi amori di papa Wojtyła
fra Marco Malagola ofm
del 03/07/2012

Cronache di viaggio
Filippo
del 10/01/2012

LE PIETRE D'INCIAMPO DEL VANGELO
Gianfranco Ravasi
del 08/01/2012

Dagli scritti di mons. Antonio Bello vescovo.
Mons Tonino Bello
del 05/01/2012

L'amico di Giovanni Paolo II
Chiara Santomiero
del 18/10/2011

Libri, "Poesia come un albero"
(Luca Manes)
del 10/10/2011

Madre Elena Aiello - Beata
Beniamino Donnici – Medico Psichiatra
del 16/09/2011

La cattedra lignea di san Pietro
Dario Rezza
del 22/02/2011

Quando la Madonna indossò il Tricolore…
Antonio Socci
del 13/02/2011

La confessione degli ultimi catari
Franco Cardini
del 12/01/2011

I compagni dell'ultimo viaggio
Fabrizio Bisconti
del 11/11/2010

Quegli ebrei salvi grazie a Pio XII
Giorgio Vecchiato
del 04/11/2010

Tombe umili e sepolcri privilegiati
Fabrizio Bisconti
del 01/11/2010

Il dottor Gesù Miracoli & medicine
Roberto Beretta
del 21/10/2010

Le «cimici» di Wojtyla
Luigi Geninazzi
del 22/10/2010

Quando il vaso è l'unità di misura
Maurizio Sannibale
del 21/10/2010

Il mito del Medioevo capitalista
Jacques Le Goff
del 15/10/2010

Bronzino e la squisita contraddizione
Antonio Paolucci
del 16/10/2010

E l'uomo fu rivelato all'uomo
Leonardo Lugaresi
del 14/10/2010

Quattro ponti verso la Cina
di Antonio Zanardi Landi
del 12/10/2010

Gaugin: l'esotico devoto
Sandro Barbagallo
del 26/09/2010

Il Pci e la pulizia etnica mancata
Giampaolo Pansa
del 01/10/2010

E il Duce costruì il Vallo antinazi
Paolo Simoncelli
del 29/09/2010

Gaza: basta vendetta!
Giorgio Bernardelli
del 25/09/2010

L'anima «bianca» del Risorgimento
Dario Antiseri
del 28/09/2010

Santità non vorrei morire così
fra Giacomo da Poirino
del 29/09/2010

Shoah: memoria sì, non sensi di colpa
Vito Punzi
del 22/09/2010

Vita medievale di una brocca
Umberto Broccoli
del 23/09/2010

Sms: non barbarie, ma epigrafia postmoderna
Giuseppe O. Longo
del 16/09/2010

La trasvolata delle Alpi
Paolo Ferrario
del 17/09/2010

Nel Kashmir indiano il dialogo dopo la violenza
Roberto Sgaramella
del 14/09/2010

Né idolo né demonio
Enrico Reggiani
del 14/09/2010

Buonsenso spicciolo
Giulia Galeotti
del 14/09/2010

E la croce attraversò la Manica
Fabrizio Bisconti
del 14/09/2010

Un domenicano a Babylondon
Paolo Gulisano
del 11/09/2010

Il Raffaello delle occasioni speciali
Mark Evans
del 08/09/2010

Stili preconfezionati per un’età multilingue
NICOLETTA MARASCHIO
del 05/09/2010

L'unità della conoscenza
Cristiana Dobner
del 05/09/2010

Un occhio cattolico per le sfumature del verde
Giancarlo Rocca
del 05/09/2010

I fioretti del Duce
Roberto Festorazzi
del 01/09/2010

Minerbi, l'ebreo scolpito dalla grazia
Antonio Airò
del 29/08/2010

Anthony Flew, l'ateo pentito
Lorenzo Fazzini
del 27/08/2010

Il gesuita che convertì Shakespeare
Enrico Reggiani
del 25/08/2010

La cappella Sistina del deserto
Rossella Fabiani
del 24/08/2010

Inginocchiatoi di pietra
Marco Agostini
del 19/08/2010

Athos, estetica sacra
Jean-Francois Colosimo
del 15/08/2010

Il fisico noncurante
Maria Maggi
del 17/08/2010

Diritti umani sotto scacco
Elena Molinari
del 13/08/2010

Benvenuto ebook ma lunga vita al libro
Giulia Galeotti
del 08/08/2010

La Serenissima tagliò e il Papa lasciò correre
Gianpaolo Romanato
del 06/08/2010

Il quadro più bello del mondo
Marco Agostini
del 05/08/2010

Due civiltà e un mare di risonanze
Irene Iarocci
del 04/08/2010

E il nunzio smentì il "Corriere della Sera"
Vicente Cárcel Ortí
del 02/08/2010

E Solov'ëv smascherò l'Anticristo
Filippo Rizzi
del 30/07/2010

Meraviglie e segreti di una pianta viva
Giovanni Farris
del 30/07/2010

Meglio single
Marcello Filotei
del 23/07/2010

L'inquilino che rompeva i soffitti
Pietro Caiazza
del 17/07/2010

Voglia di libertà (usando la ragione)
Mario Pangallo
del 15/07/2010

Che brutte le chiese originali per forza
Enrico Maria Radaelli
del 12/07/2010

Quando l'arte parla alla gente
Lucetta Scaraffia
del 09/07/2010

Per caso nella storia
Gaetano Vallini
del 10/07/2010

Orrori inascoltati
Anna Foa
del 10/07/2010

Come si rimargina la ferita dell'origine
Giovanni Di Giannatale
del 10/07/2010

La rosa che volle essere fanciulla
Alberto Batisti
del 21/06/2010

Piccole canzoni per grandi dolori
Francesco M. Petrone
del 21/06/2010

Asce di rame nella fortezza dei Cananei
Lorenzo Nigro
del 16/06/2010

Quando l'apparire è apertura all'essere
Marco Maurizi
del 08/06/2010

L'isola di Barnaba
Fabrizio Bisconti
del 02/06/2010

Obiettivo sull'incanto
Gaetano Vallini
del 31/05/2010

La guerra vista con gli occhi della gente
Antonio Zanardi Landi
del 29/05/2010

Tolkien e la tessitura degli eventi
Tom Shippey
del 26/05/2010

Da Asclepio a Cristo
Enrico dal Covolo
del 26/05/2010

Vilipendere gli ebrei è una bestemmia
Valerio De Cesaris
del 19/05/2010

L'albero glorioso che spiega il mistero
Michael John Zielinski
del 16/05/2010

Salì al cielo come primizia
Manuel Nin
del 16/05/2010

L’antica rete di quel dolce riso
Paolo Mattei
del 10/01/2010

Maria, l’eletta di Dio, nel Corano
Ali Akbar Naseri
del 15/02/2010

Quando l'obbedienza diventa luce
Inos Biffi
del 11/05/2010

Francesco e i Trovatori
Franco Cardini
del 07/05/2010

L'Imperatore e il Bambino
Paolo Risso
del 18/10/2009

L'implacabile distruttore che porta la vita
Simona Verrazzo
del 06/05/2010

La bellezza e il sacro
Roger Scruton
del 01/01/2010

In sereno abbandono tra braccia sicure
Claudio Scarpati
del 04/05/2010

Lavoro quotidiano con gli angioletti in bottega
Stefania Colafranceschi
del 30/04/2009

Macché Gog e Magog! Sono solo gli Unni
Luigi F. Pizzolato
del 30/04/2009

Le pietre e le idee
Inos Biffi
del 30/04/2009

L'arazzo multicolore di un umanista raffinato
Gianfranco Ravasi
del 27/04/2010

L'etnografo che diventò Papa
Antonio Zanardi Landi
del 27/04/2010

Il vincitore ha il volto del Padre
Timothy Verdon
del 27/04/2010

Perpetua e il rifiuto di morire "in maschera"
Paolo Siniscalco
del 23/04/2010

Comunisti «contro» cattolici?
Giorgio Vecchio
del 25/04/2010

Dura Europos, la prima chiesa
Giuseppe Caffulli
del 25/04/2010

Donatello e la Madonna della febbre
Carlo La Bella
del 01/04/2010

Volti dell'invisibile
Antonio Paolucci
del 25/04/2010

Bagliori nel cuore del buio
Andrea Monda
del 25/04/2010

Il negativo più famoso del mondo
Michele Bacci
del 25/04/2010

Comunicazione e missione
CEI
del 18/06/2004

Come Lepanto spianò la strada al barocco
Vincent Borg
del 18/04/2010

Quando Paolo naufragò a Malta
Fabrizio Bisconti
del 15/04/2010

La tela del ragno
Salvo
del 14/04/2010

Un fantasma nei geni
Carlo Bellieni
del 13/04/2010

La riva bruna la riva nera
Gaetano Vallini
del 12/04/2010

Darwin non aveva ragione. Lo dicono anche gli atei
Roberto de Mattei
del 03/04/2010

I sensi del cristiano
Timothy Verdon
del 08/04/2010

In tv don Matteo piace perché vero
Mimmo Muolo
del 07/04/2010

Il robot deve potersi vergognare
Giulia Galeotti
del 07/04/2010

Un volto per la Parola
Emilio Ranzato
del 04/04/2010

Il tesoro nascosto della Pompei d'Oriente
Fabrizio Bisconti
del 04/04/2010

Pane e uva per non morire mai
Giovanni Carrù
del 31/03/2010

Un Governo da riconoscere (per forza)
Vicente Cárcel Ortí
del 24/03/2010

Il Papa: arte e fede dialogo di verità
Fabrizio Mastrofini
del 20/03/2010

Romero, martire della Guerra fredda
Daniele Zappalà
del 14/03/2010

Da guru buddista ad asceta cristiano
Paolo Viana
del 14/03/2010

I credenti che fecero l’impresa
Giovanni Grasso
del 03/03/2010

Il cuore dell'uomo non ha razza
di Rose Busingye
del 15/10/2009

E il Poverello inventò il mercato solidale
Stefano Zamagni
del 10/09/2009


In tutto sono Stati trovati 170 articoli.

Dal Sinodo dei Vescovi sulla Famiglia
traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti
del 10/10/2014

EDUCARE I GIOVANI ALLA GIUSTIZIA E ALLA PACE
Benedetto XVI
del 01/01/2012

la suora "antidroga"
Roberto Beretta
del 24/11/2011

DISCORSO AI FIDANZATI DI BENEDETTO XVI
Benedetto XVI
del 15/11/2011

Il pallone...quell'idolo
Padre Giulio Maria Scozzaro
del 21/08/2011

Responsabilità e cura per i malati cronici
Carla Collicelli
del 01/12/2010

Pane, amore e armonia
Alberto Chiara
del 30/10/2010

A sorpresa l'Europa scopre mamma e persino papà
Francesco Riccardi
del 23/10/2010

Giovani della pace
Alberto Chiara
del 18/10/2010

Vincere lo stress
Emilia Patruno
del 01/10/2010

Dove il dolore diventa colore
Elisa Chiari
del 16/10/2010

Società più solida se amica delle donne
Stefano Stimamiglio
del 14/07/2010

Il Padre rimosso
Claudio Risé
del 16/10/2010

Ogni volto è volto sacro
Alessandro D’Avenia
del 14/10/2010

«Vi racconto la nuova scuola»
Carlo Napoli
del 01/09/2010

Gratis, per cambiare il mondo
padre Ugo Sartorio
del 01/09/2010

La rivoluzione dell’acqua
Giulia Cananzi
del 01/09/2010

Pubblicità, come difendersi 1 parte
Vanni Codeluppi
del 01/09/2010

Pubblicità, come difendersi 2 parte
Vanni Codeluppi
del 01/09/2010

Sos nuove schiave. Ora l'inferno è in casa
Viviana Daloiso
del 03/10/2010

Sms: non barbarie, ma epigrafia postmoderna
Giuseppe O. Longo
del 16/09/2010

Non solo quoziente anche svolta culturale
Eugenia Roccella
del 17/09/2010

I futuri santi del ventunesimo secolo
Benedetto XVI
del 17/08/2010

Buonsenso spicciolo
Giulia Galeotti
del 14/09/2010

Il corpo e la bellezza
Armand Puig i Tàrrech
del 01/09/2010

I bambini invisibili
Carlo Bellieni
del 01/09/2010

Quoziente familiare? «Si può fare subito»
Angelo Picariello
del 29/08/2010

Italia maglia nera nella spesa per la famiglia
Francesco Riccardi
del 30/08/2010

Giovani, storia e arte Ricetta anti-camorra
Valeria Chianese
del 29/08/2010

Un plebiscito di tutti i giorni
Francesco Paolo Casavola
del 25/08/2010

Burkina Faso: La scuola dei sassi bianchi
Marta Francesconi
del 13/08/2010

Avvelenatori a piede libero
Antonio Lubrano
del 02/08/2010

Il consumo che premia le aziende sostenibili
Andrea Di Turi
del 19/08/2010

Non accoglie la vita chi non si sente accolta
Assuntina Morresi
del 10/08/2010

Mezzo milione di giovani tenta la sorte
Luigi Ballerini
del 08/08/2010

Czestochowa la fortezza, la fede
Marina Corradi
del 29/07/2010

Una lobby per il cinema bello e buono
Gaetano Vallini
del 02/08/2010

Il Grande Fratello e l'identità perduta
Luca M. Possati
del 02/08/2010

Il monito papale e la pornografia 1 parte
don Marcello Stanzione
del 09/07/2010

La famiglia in scacco
Paolo Senesi
del 03/02/2010

Il ruolo della donna islamica in Occidente
Marco Patruno
del 02/06/2010

Musei a portata di famiglia
Laura Pisanello, Cristina Uguccioni
del 19/07/2010

Io! Gli altri... non esistono proprio
Sabino Frigato
del 10/07/2010

Come buoni giardinieri
Bruno Ferrero
del 12/07/2010

Il mattatoio televisivo
Gionata Di Cicco
del 10/07/2010

Santificarsi col lavoro 2 parte
Javier Echevarría
del 10/07/2010

Ecco il mio piccolo Gesù deforme
P. Aldo Trento
del 23/09/2008

Luca era gay
Emanuele Boffi
del 20/01/2009

L'educazione come paideia
Angelo Scola
del 21/06/2010

Giovani, famiglia e bene comune
Claudio Gentili
del 16/06/2010

Quando i vizi tornano di moda
Lucetta Scaraffia
del 12/06/2010

Cinema, l’allarme dei genitori
Gigio Rancilio
del 31/05/2010

Per indicare la strada verso la felicità
Marina Corradi
del 28/05/2010

Figli: non costo ma investimento
Antonella Mariani
del 28/05/2010

Quelle mamme giovani e dolci
Carlo Bellieni
del 19/05/2010

Nonni digitali, ricominciare dal pc
Alberto Friso
del 01/05/2010

Mamme di cuore
Chiara Saletti
del 01/05/2010

Il grembo dell’anima
Jessica Cugini
del 01/05/2010

Preservativi in classe? Si stravolge la scuola
Antonella Mariani
del 13/05/2010

Quando il perdono è più forte del bullismo
Giorgio Paolucci
del 13/05/2010

Evoluzione o involuzione?
Don Giuseppe Tagliareni

Baby-soldati, una piaga anche a Mogadiscio
Matteo Fraschini Koffi
del 15/05/2010

Buenos Aires vuole «abolire» mogli e mariti
Michela Coricelli
del 06/05/2010

«Viaggia su Internet l’allarme pedofilia»
Viviana D'Aloisio
del 06/05/2010

«Meglio il matrimonio, coppie e Paese riflettano»
Elisabetta Del Soldato
del 19/10/2010

La nuova opportunità Un giorno per le casalinghe
Antonella Mariani
del 30/04/2009

Vivere e non vivacchiare
Benedetto XVI
del 02/05/2010

Abortito da 24 ore: sgambettava ancora
Antonio Capano
del 27/04/2010

A 14 anni nel baratro. Non cedete alle sirene
Pino Ciocciola
del 27/04/2010

Giovani in pericolo
Pino Ciocciola
del 27/04/2010

Per la dignità del bimbo e della donna
Carlo Bellieni
del 27/04/2010

Matrimonio-unioni gay Nessuna equiparazione
Pier Luigi Fornari
del 16/04/2010

Social network, la seduzione dei giovani
Vincenzo Grienti
del 15/04/2010

La Consulta: no alle nozze omosessuali
Pier Luigi Fornari
del 15/04/2010

Il papa ha ragione!
Fabrizio Cannone
del 28/02/2010

Bambini in discoteca
Simonetta Pagnotti
del 04/04/2010

Apriamo gli occhi fino in fondo
Maurizio Patricello
del 07/04/2010

Occhio alle piccole pesti
Orsola Vetri
del 28/03/2010

L'impegno della paternità
Marianna Pacucci
del 05/03/2010

Gli uomini devono chiedere perdono alle donne
Raniero Cantalamessa
del 02/04/2010

Digiuno, virtù dimenticata?
Andrea Bernardini
del 31/03/2010

Gesù Cristo è la via giusta per l’uomo
Benedetto XVI
del 30/03/2010

Consumi, la stretta comincia a tavola
Giuseppe Matarazzo
del 26/03/2010

«La famiglia al centro di una società sana»
Fabrizio Mastrofini
del 26/03/2010

L’Italia impasticcata e (in)felice
Tommaso Gomez
del 25/03/2010

La vera ricchezza di un giorno speciale
Francesco Riccardi
del 25/03/2010

L'uomo è fatto per amare
Benedetto XVI
del 20/03/2010

Crisi, ecco le vittime
Andrea Dituri
del 24/03/2010

«Eppure ce la facciamo»
Alessandra Turrisi
del 24/03/2010

Welfare amico dei figli Tre strade per ripartire
Antonella Mariani
del 24/03/2010

Sos in bottiglia
Alberto Friso
del 03/03/2010

Quanto costa crescere un figlio
Pierpaolo Donati
del 24/03/2010

Ecco la bussola
Mimmo Muolo
del 23/03/2010

Una favola sulle donne
don Mimì Fazioli Diocesi di Trivento
del 04/03/2010

Un angelo come papà
Bruno Ferrero
del 18/03/2010

Come rovinarsi l'esistenza: l'invidia
Sabino Frigato
del 01/03/2010

Cattiva educazione
Marco Rossi Doria
del 10/03/2010

L'Avventura educativa
Angelo Card. Bagnasco
del 18/03/2010

A che punto è la notte dei giovani
Enzo Bianchi
del 13/03/2010

Il doppio inganno del «Grande fratello»
Mirella Poggialini
del 10/03/2010

Attente mamme, vi stanno rubando i figli!
P.Salvatore Tumino
del 09/03/2010

Basaglia santo subito? Sarebbe una pazzia
Marcello Veneziani
del 08/02/2010

La scuola torna severa. E noi?
Michele Brambilla
del 02/03/2009

Adolescenza, salto nel vuoto
Paola Springhetti
del 25/02/2009


In tutto sono Stati trovati 174 articoli.

L'enorme importanza della Preghiera per le vocazioni
Vito Magno Giornalista vaticanista
del 12/06/2013

PERSONE IN STATO VEGETATIVO LONTANI DAL MONDO, MA COSÌ PRESENTI
Da Bologna, Francesca Lozito
del 16/11/2011

IN COMA DA TRENT’ANNI ORA È CITTADINA ONORARIA
Da Bologna, Francesca Golfarelli.
del 16/11/2011

Scienziati e Dio, attrazione o repulsione?
Giuseppe Tanzella-Nitti
del 03/10/2010

Energia nucleare e sviluppo economico
Francesco Ricupero
del 04/10/2010

La radio del futuro: digitale e da vedere
Giampiero Bernardini
del 29/09/2010

Cattedrali di sale
Leonardo Servadio
del 26/09/2010

Scienza al verde
Daniele Zappalà
del 28/09/2010

Dupuy: Vangelo & tecnica? Uniti dall’utopia
Daniele Zappalà
del 16/09/2010

Staminali
VIVIANA DALOISO
del 07/09/2010

Un occhio cattolico per le sfumature del verde
Giancarlo Rocca
del 05/09/2010

Apple rilancia: tv e social network
Claudia La Via
del 02/09/2010

Meridiane, l'ombra che spacca il secondo
Roberto Beretta
del 30/08/2010

Il fisico che mise all'«angolo» i quark
Franco Gabici
del 19/08/2010

Il fisico noncurante
Maria Maggi
del 17/08/2010

Trapiantati, la fede che allunga la vita
Luca Liverani
del 13/08/2010

INCHIESTA
Marco Mozzoni
del 08/08/2010

Scienza disinvolta
Giulia Galeotti
del 21/07/2010

La vita sintetica
Maria e Enrico Marotta
del 01/06/2010

L'orchestra dei neuroni
Massimo Piccirilli
del 12/07/2010

Bioelettricità «verde» prodotta dall’alga
Massimo Spampani
del 15/06/2010

La sonda Rosetta sfiora l’asteroide
Giovanni Caprara
del 10/07/2010

CURA GENICA PER LA PELLE, PAZIENTI DA TUTTA ITALIA
Alessandro Malpelo
del 21/11/2006

Il futuro è Nano
Silvia Camisasca
del 13/06/2010

Il pianeta divorato dalla stella
Giovanni Caprara
del 25/05/2010

Marte, russi sul pianeta rosso
Nicoletta Martinelli
del 30/05/2010

Fermata la marea nera, «ma non è certo»
Elena Molinari
del 28/05/2010

E padre Lais catturò la cometa
Alessandro Omizzolo
del 29/05/2010

Mappa di città Maya a tempo di record
Emanuela di Pasqua
del 12/05/2010

Il Mediterraneo non è immune da rischi
Daniele Zappalà
del 11/05/2010

L’anti-donazione irrompe in sala parto
Francesco Ognibene
del 07/05/2010

Non è una partita di calcio
Franco Prodi
del 07/05/2010

Viaggio all'inizio del cosmo
Rodolfo Casadei
del 28/03/2010

Ricerca Scientifica
Mario Di Martino
del 05/05/2010

Una minaccia più che mai reale
Gareth Evans
del 05/05/2010

E Prometeo vada a scuola di filosofia
Luigi Dell'Aglio
del 04/05/2010

La navicella spaziale a energia solare
Francesco Tortora
del 01/05/2010

Embrioni: la lista degli scarti
Elisabetta Del Soldato
del 28/01/2010

«Nuove staminali», siamo alla svolta decisiva?
Alessandra Turchetti
del 04/02/2010

Le grasse sorelle della Terra
Mario Di Martino
del 10/02/2010

Laser
Franco Gabici
del 14/03/2010

Gli stati vegetativi ora possono risponderci
Viviana Daloiso
del 11/02/2010

La grande fornace al centro della Terra
Barbara Gallavotti
del 03/03/2010

Il rischio di corrompere la nobiltà di un dono
Francesco d'Agostino
del 27/04/2010

«Testimoni», la verità che fa notizia
Umberto Folena
del 25/04/2010

Com'è goffo il creato
Francisco J. Ayala
del 18/04/2010

La leggenda dell'anello mancante
Fiorenzo Facchini
del 13/04/2010

L'Africa e la sfida del clima
Simona Verrazzo
del 13/04/2010

Un fantasma nei geni
Carlo Bellieni
del 13/04/2010

Darwin non aveva ragione. Lo dicono anche gli atei
Roberto de Mattei
del 03/04/2010

I cieli narrano la gloria di Dio
Aldo Maria Valli
del 03/03/2009

Siamo arrivati vicini al Big Bang
Franco Gabici
del 31/03/2010

Le malattie rare interessano 2 milioni in Italia
Eugenio Arcidiacono
del 28/02/2010

Dio non può essere solo una spiegazione
George V. Coyne
del 16/03/2010

Reincarnarsi? Un bluff intellettuale
Fabrice Hadjadj
del 10/03/2010

La medicina e le mani di Dio. Il giudizio della persona è centrale
Cardinale, arcivescovo emerito di Milano
del 06/09/2009


In tutto sono Stati trovati 86 articoli.

Gli auguri del Custode di Terra Santa padre Pierbattista Pizzaballa, ofm per il Natale 2015
p. Pierbattista Pizzaballa Custode di Terra Santa
del 24/12/2015

«In Medio Oriente è la fine del cristianesimo?».
Maria Teresa Pontara Pederiva
del 28/07/2015

Lasciate che i bambini vengano a me !
M. Caterina Muggianu
del 12/05/2015

Il sangue della pace
Stefania Falasca
del 22/04/2015

Ridare onore a matrimonio uomo-donna
Udienza generale Papa Francesco
del 22/04/2015

La famiglia è grembo per ciascuno di noi.
Mons. Artuiro Bellini
del 25/02/2015

Mons. Toso: su pace e diritti, leader mondiali ascoltino Francesco
intervista di Alessandro Gisotti
del 03/01/2015

O R O S C O P O Le previsioni della Bibbia per il 2015
padre Antonio Feghali
del 31/12/2014

Lasciate che i bambini giochino con il fuoco
Cari Donaldson
del 09/09/2014

Addio Mossul
Majed Aziza - traduzione di Don Pierre Laurent Cabantous
del 08/08/2014

Giovanni Paolo II nei nostri ricordi
Maria Caterina Muggianu
del 02/04/2014

Ecumenismo - Aspettative della Settimana di preghiera per l’unità
Kurt Koch Cardinale presidente del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristian
del 17/01/2014

La vera notizia di quel battesimo
Andrea Tornielli
del 15/01/2014

La forza della grazia
Gerhard Ludwig Müller
del 17/12/2013

Ho imparato che una vita ....
Mons. Vincenzo Bertolone
del 10/11/2013

Benedetto XVI mi ha guarito da un tumore”
marco tosatti
del 03/09/2013

La "tempesta" e la "Veglia"
Alessandro D’Avenia
del 29/06/2013

"DIECI PIAZZE PER DIECI COMANDAMENTI"
Papa Francesco
del 08/06/2013

EMERGENZA EDUCATIVA
di Pietro Puggioni - Parroco
del 17/06/2013

Francesco e il santuario di Bonaria
Marina Corradi
del 27/05/2013

IL CUORE DEL MIO PARROCO
Devis Bamhakl
del 13/04/2013

«Noi sappiamo da dove veniamo»
Alessandra Guerra
del 14/01/2013

Come la Chiesa ha alfabetizzato l’Europa
Francesco Agnoli
del 06/12/2012

Tempo di missione
Nikola Eterović, Segretario generale del Sinodo dei vescovi
del 09/10/2012

Per trasmettere la fede
L
del 09/10/2012

Indulgenza Plenaria nell'Anno della Fede
Annum Fidei
del 05/10/2012

A Torino si apre il Sinodo dei giovani
Domenico Agasso Jr.
del 05/10/2012

La famiglia, un dono, oggi, a volte incompreso
Antonio Riboldi – Vescovo
del 05/10/2012

La nuova missione oltre le strutture
Giulio Albanese
del 05/10/2012

La donna e l'umanizzazione del mondo
San Josemaría Escrivà
del 07/08/2012

LA VERA PARTICELLA DI DIO
Antonio Socci
del 05/07/2012

I muri uccidono la pace
Fra Marco Malagola, ofm
del 06/06/2012

I due grandi amori di papa Wojtyła
fra Marco Malagola ofm
del 06/06/2012

IL PAPA IN FESTA CON LE FAMIGLIE DEL MONDO
VII INCONTRO MONDIALE DELLE FAMIGLIE
del 05/06/2012

Incontro del Papa con i Cresimandi
Benedetto XVI - Discorso 2 giugno 2012
del 05/06/2012

La famiglia, una casa ben costruita
di Stefano Stimamiglio
del 05/06/2012

LA FORZA DEI FRATELLI: GETTARE LE NUOVE RETI
Giacomo D’Alessandro
del 27/04/2012

PLASMARE LA STRUTTURA NEL MONDO E NEL TEMPO
Giacomo D’Alessandro
del 27/04/2012

COSTRUIRE UN’ASSEMBLEA UNIVERSALE
Giacomo D’Alessandro
del 27/04/2012

PORTARE ALLA RIBALTA L’ESSENZIALE
Giacomo D’Alessandro
del 27/04/2012

Il "sì" di Dio nella mia vita
Benedetto XVI - Omelia 16 aprile 2012
del 17/04/2012

La Storia Siamo Noi
P. Pier Luca
del 12/03/2012

Il santo della gioia cristiana
GIOVANNI ZAVATTA
del 26/02/2012

Seiano
Rino Cammilleri
del 26/02/2012

11 FEBBRAIO, E' TUTTO VERO
Vittorio Messori
del 11/02/2012

Tutti giù dal letto per la Santuzza
Sandro Barbagallo
del 05/02/2012

L’eroico quotidiano
Anna Maria Canopi
del 04/01/2012

Antidoti al torpore in forma di poesie
SILVIA GUIDI
del 04/01/2012

Ciò che più ci manca
Marina Corradi
del 25/01/2012

UNA PAROLA DA NON DIRE
Adriano Pessina
del 21/01/2012

LUCE DI SPERANZA NELL’ORIZZONTE OSCURO
Carlo Cardia
del 10/01/2012

Cronache di viaggio
Filippo
del 10/01/2012

Lettera di un padre al figlio
(fonte non specificata)
del 05/01/2012

Dagli scritti di mons. Antonio Bello vescovo.
Mons Tonino Bello
del 05/01/2012

Nel mondo globale l'«altro» non c'è più
Alessandro Zaccuri
del 01/12/2011

Il Papa e i segni nel cielo
Marco Tosatti
del 25/11/2011

la suora "antidroga"
Roberto Beretta
del 24/11/2011

PERSONE IN STATO VEGETATIVO LONTANI DAL MONDO, MA COSÌ PRESENTI
Da Bologna, Francesca Lozito
del 16/11/2011

IN COMA DA TRENT’ANNI ORA È CITTADINA ONORARIA
Da Bologna, Francesca Golfarelli.
del 16/11/2011

Diario di una missione
Padre James CMOP
del 11/10/2011

Madre Elena Aiello - Beata
Beniamino Donnici – Medico Psichiatra
del 16/09/2011

Il pallone...quell'idolo
Padre Giulio Maria Scozzaro
del 21/08/2011

GIOVANNI PAOLO II, VISTO DA VICINO
Mons. Giulio Viviani
del 09/08/2011

La cosiddetta Pace Sociale
Maria Caterina Muggianu
del 12/08/2011

Nata Femmina
Merid Elvira Dones
del 18/06/2011

DELUDENTE, GROTTESCO ED OFFENSIVO IL FILM DI MORETTI.
Daniele Venturi - Presidente Associazione Nazionale Papaboys
del 18/04/2011

Il nodo da sciogliere della storia italiana
Massimo Viglione
del 06/04/2011

Quaresima, tempo speciale
Madre Elvira
del 08/03/2011

Il testamento spirituale di Shahbaz Bhatti,
Shahbaz Bhatti
del 07/03/2011

La chiesa cattolica in Libia
Padre Piero Gheddo
del 25/02/2011

Quando la Madonna indossò il Tricolore…
Antonio Socci
del 13/02/2011

LA SATIRA TV CHE FERISCE
don Maurizio Patriciello
del 23/01/2011

Se potessi avere mille euro al mese
Stefano Salomoni
del 07/01/2011

IL DRAMMA INFINITO
Paolo Lambruschi
del 01/01/2011

Il sangue dei fedeli
g. m. v.
del 04/01/2011

Responsabilità e cura per i malati cronici
Carla Collicelli
del 01/12/2010

Come Pio XII salvò gli ebrei di Romania
di Raffaele Alessandrini
del 04/11/2010

Baghdad, assalto alle chiese
Fulvio Scaglione Alberto Bobbio
del 31/10/2010

Pane, amore e armonia
Alberto Chiara
del 30/10/2010

Dilma, l'America latina delle donne
Giulia Cerqueti
del 02/11/2010

Quegli ebrei salvi grazie a Pio XII
Giorgio Vecchiato
del 04/11/2010

A sorpresa l'Europa scopre mamma e persino papà
Francesco Riccardi
del 23/10/2010

Col sorriso e con la Croce
Salvatore Mazza
del 23/10/2010

La loro vocazione risveglia la nostra
Luigi Geninazzi
del 24/10/2010

Il dottor Gesù Miracoli & medicine
Roberto Beretta
del 21/10/2010

Le «cimici» di Wojtyla
Luigi Geninazzi
del 22/10/2010

Giovani della pace
Alberto Chiara
del 18/10/2010

Vincere lo stress
Emilia Patruno
del 01/10/2010

"Noi, la Chiesa e i migranti"
Mons Marco Roncalli
del 18/10/2010

Il modello Giordania

del 16/10/2010

Il Padre rimosso
Claudio Risé
del 16/10/2010

Ogni volto è volto sacro
Alessandro D’Avenia
del 14/10/2010

Una mappa per il bene comune
Matteo Liut
del 14/10/2010

Il Papa: 4 falsi dei e l'unico Dio
Salvatore Mazza
del 13/10/2010

Dove osano i manager

del 14/10/2010

Via dal patibolo passo dopo passo
Franco Frattini, ministro degli Affari Esteri
del 10/10/2010

Il percorso a ostacoli degli studenti Down
Enrico Negrotti
del 10/10/2010

Obiezione di coscienza? Indiscutibile. A parole
Lorenzo Schoepflin
del 10/10/2010

«Vi racconto la nuova scuola»
Carlo Napoli
del 01/09/2010

Gratis, per cambiare il mondo
padre Ugo Sartorio
del 01/09/2010

La rivoluzione dell’acqua
Giulia Cananzi
del 01/09/2010

Pubblicità, come difendersi 1 parte
Vanni Codeluppi
del 01/09/2010

Pubblicità, come difendersi 2 parte
Vanni Codeluppi
del 01/09/2010

Il Vangelo della Vita

del 01/09/2010

Medio Oriente: la pace ha bisogno dei cristiani
Giorgio Bernardelli
del 03/10/2010

Sos nuove schiave. Ora l'inferno è in casa
Viviana Daloiso
del 03/10/2010

Siamo uomini liberi non «massa digitale»
DAVIDE RONDONI
del 30/09/2010

Quando si animalizza il «nemico» prescelto
Ferdinando Camon
del 30/09/2010

Usa: quale dignità davanti al boia?
Laura Badaracchi
del 28/09/2010

Per un mondo senza armi atomiche
Ettore Ballestrero
del 23/09/2010

Un evento storico
Benedetto XVI
del 23/09/2010

Snack&caffè, l’invasione delle macchinette
Giuseppe Matarazzo
del 16/09/2010

Una laicità positiva per "smontare" il burqa
Giorgio Paolucci
del 16/09/2010

Perché tutti possano sentire
Salvatore Mazza
del 16/09/2010

Gli spettatori pitturati
Angelo Marchi
del 08/09/2010

I cattolici e l'urgenza di mediazioni alte
Francesco D'Agostino
del 07/09/2010

Altra condanna per Sakineh: frustata 99 volte
LAURA SILVIA BATTAGLIA
del 05/09/2010

Stili preconfezionati per un’età multilingue
NICOLETTA MARASCHIO
del 05/09/2010

Infliggere sofferenze per sentirsi «forti»
FERDINANDO CAMON
del 05/09/2010

Santuari, i polmoni della fede
Gianfranco Ravasi
del 05/09/2010

Il denaro non si mangia
Pierluigi Natalia
del 01/09/2010

Quoziente familiare? «Si può fare subito»
Angelo Picariello
del 29/08/2010

Italia maglia nera nella spesa per la famiglia
Francesco Riccardi
del 30/08/2010

Giovani, storia e arte Ricetta anti-camorra
Valeria Chianese
del 29/08/2010

Carceri, emergenza europea
Ilaria Sesana
del 30/08/2010

Megalopoli a quota 500. E poi?
Joan Nogué
del 29/08/2010

Un plebiscito di tutti i giorni
Francesco Paolo Casavola
del 25/08/2010

Lo splendore del vero
Adriano Dell'Asta
del 22/08/2010

Pietro e Maddalena
Lucetta Scaraffia
del 22/08/2010

Dietro l'etichetta
Elena Guerra
del 01/08/2010

Avvelenatori a piede libero
Antonio Lubrano
del 02/08/2010

1980, l'eroica estate del popolo di Danzica
Luigi Geninazzi
del 19/08/2010

Il consumo che premia le aziende sostenibili
Andrea Di Turi
del 19/08/2010

In Tv il medico non sbaglia mai
Carlo Bellieni
del 19/08/2010

La chimera della mano invisibile
Marco Tibaldi
del 19/08/2010

Lo Stato non paga Le imprese rischiano il crac
Giuseppe Matarazzo
del 17/08/2010

Quel mondo in cammino che troppi non vedono
Giorgio Paolucci
del 17/08/2010

Onore e orrore
Stefano Vecchia
del 13/08/2010

La presenza del male, la radice del bene
Carlo Cardia
del 13/08/2010

Due mondi a confronto sulla parola «Io»
Kagefumi Ueno
del 13/08/2010

Alla «battaglia del grano» nessun vincitore
Fulvio Scaglione
del 07/08/2010

Grano alle stelle, un nuovo incubo fame
Alessandro Bonini
del 07/08/2010

Dove eri Dio? Ma nella tempesta Tu ci parli
Alessandro D'Avenia
del 07/08/2010

Benvenuto ebook ma lunga vita al libro
Giulia Galeotti
del 08/08/2010

Le tre partite di Obama
Luca M. Possati
del 05/08/2010

Banca del Meridione Ma era una truffa
Valeria Chianese
del 04/08/2010

Una lobby per il cinema bello e buono
Gaetano Vallini
del 02/08/2010

Il Grande Fratello e l'identità perduta
Luca M. Possati
del 02/08/2010

Nulla dura per sempre
Benedetto XVI
del 02/08/2010

Il monastero della tortura
Marta Dall’Asta
del 29/07/2010

Kuwait ’90, primavera mai diventata estate
Riccardo Redaelli
del 01/08/2010

Intercettazioni, non siamo soli
Paola Rinaldi
del 29/07/2010

Il monito papale e la pornografia 1 parte
don Marcello Stanzione
del 09/07/2010

Il ruolo della donna islamica in Occidente
Marco Patruno
del 02/06/2010

Pacchetto sicurezza, un anno dopo
Stefano Femminis
del 02/08/2010

Rimozione forzata
Stefano Femminis
del 02/08/2010

Imprenditori di se stessi
Alberto Friso
del 19/07/2010

Il Cattolicesimo è la Verità assoluta
Paolo Risso
del 21/07/2010

Io! Gli altri... non esistono proprio
Sabino Frigato
del 10/07/2010

Il mattatoio televisivo
Gionata Di Cicco
del 10/07/2010

Fiducia tradita
Vicente Cárcel Ortí
del 23/07/2010

Un'alleanza contro il secolarismo
Grégor Puppinck
del 21/07/2010

Scienza disinvolta
Giulia Galeotti
del 21/07/2010

Emirati. La Chiesa «precaria»
Chiara Zappa
del 18/07/2010

Delitto mediatico
Francesco Ognibene
del 18/07/2010

Santificarsi col lavoro 2 parte
Javier Echevarría
del 10/07/2010

Se la dignità è anoressica
Paolo Becchi
del 17/07/2010

Arrestate l'uomo bianco
Rodolfo Casadei
del 06/07/2010

Il nostro enorme bisogno del bello
Marina Corradi
del 23/02/2019

Luca era gay
Emanuele Boffi
del 20/01/2009

L'orchestra dei neuroni
Massimo Piccirilli
del 12/07/2010

Rifiuti al Sud, un’altra estate a rischio
Alessandra Turrisi
del 11/07/2010

Quali regole per la finanza
Giuseppe Fiorentino
del 09/07/2010

Madre Teresa continua a stupire il mondo
Bridget Gabrielle Hylak
del 25/06/2010

A Toronto le diverse facce del g20
Luca M. Possati
del 25/06/2010

La libertà religiosa nello Stato laico
Dominique Mamberti
del 18/06/2010

La Fifa ha fifa di chi crede in Dio
Umberto Folena
del 14/06/2010

Quando in Spagna c'erano troppi conventi
Vicente Cárcel Ortí
del 14/06/2010

Il lato oscuro del desiderio di giustizia
Oddone Camerana
del 02/06/2010

Obiettivo sull'incanto
Gaetano Vallini
del 31/05/2010

«Nigra sum», devozione europea
Lorenzo Rosoli
del 28/05/2010

Cristiani a Sarajevo
Fabrizio Contessa
del 29/05/2010

Impegno senza rivoluzioni
Elisabetta Galeffi
del 29/05/2010

Dottor Jack e mister Morte
Cristian Martini
del 29/05/2010

Preti di celluloide
Emilio Ranzato
del 25/02/2010

Intercettazioni: il cuore del problema
Francesco d'Agostino
del 24/05/2010

In cerca del target che dura per sempre
Luca Bernabei
del 19/05/2010

Quelle mamme giovani e dolci
Carlo Bellieni
del 19/05/2010

Mamme di cuore
Chiara Saletti
del 01/05/2010

Il grembo dell’anima
Jessica Cugini
del 01/05/2010

La missione profetica di Fatima non è finita
Salvatore Mazza
del 14/05/2010

Il perdono cristiano non cancella la pena
Francesco d'Agostino
del 14/05/2010

Cordoni ombelicali, donazione a ostacoli
Graziella Melina
del 13/05/2010

Quando il perdono è più forte del bullismo
Giorgio Paolucci
del 13/05/2010

Evoluzione o involuzione?
Don Giuseppe Tagliareni

Dal peccato la più grande persecuzione
Salvatore Mazza
del 15/05/2010

Ciochi spericolati da stroncare
Luigi Campiglio
del 07/05/2010

La crisi e il dramma Banca a fuoco, 3 morti
Giorgio Ferrari
del 06/05/2010

Due ruote in accordo con madre natura
Giulia Galeotti
del 06/05/2010

Una minaccia più che mai reale
Gareth Evans
del 05/05/2010

E Prometeo vada a scuola di filosofia
Luigi Dell'Aglio
del 04/05/2010

La nuova opportunità Un giorno per le casalinghe
Antonella Mariani
del 30/04/2009

Il Papa ai malati: non sentitevi estranei
Benedetto XVI
del 02/05/2010

La disoccupazione balza all’8,8%
Bruno Mastroagostino
del 01/05/2010

Le campagne, bombe pronte a scoppiare
Domenico Marino
del 27/04/2010

L'uomo al centro della rete
Gianluca Comin
del 27/04/2010

Il rischio di corrompere la nobiltà di un dono
Francesco d'Agostino
del 27/04/2010

«Testimoni», la verità che fa notizia
Umberto Folena
del 25/04/2010

Prendiamo il largo nel mare digitale
Benedetto XVI
del 24/02/2010

Comunicazione e missione
CEI
del 18/06/2004

Dolore e speranza come di "Naufragio"
Marina Corradi
del 20/04/2010

Tra polenta e kebab
Rosanna Biffi
del 04/04/2010

Matrimonio-unioni gay Nessuna equiparazione
Pier Luigi Fornari
del 16/04/2010

Social network, la seduzione dei giovani
Vincenzo Grienti
del 15/04/2010

La Consulta: no alle nozze omosessuali
Pier Luigi Fornari
del 15/04/2010

Passione di Cristo, passione dei Carcerati
Bruno Oliviero
del 04/04/2010

La tela del ragno
Salvo
del 14/04/2010

Offrire la sofferenza
Ugo Sartorio
del 04/04/2010

Sarajevo, la diaspora dei cristiani
Laura Badaracchi
del 13/04/2010

Mafiosi, la grazia del Sepolcro è anche per voi
Andrea Gualtieri
del 13/04/2010

Uniti a Benedetto XVI con la nostra preghiera
Salvatore Mazza
del 13/04/2010

Caro Zapatero, le spiego le favole
Ferdinando Camon
del 13/04/2010

Gettarsi nella rete per rimanere vivi
Claudia Di Giovanni
del 12/04/2010

Non avrò altro corpo all'infuori del mio
Alessandra Mastrodonato
del 04/04/2010

Seppellitemi sopra Marilyn
Lucetta Scaraffia
del 10/04/2010

Cosa c’è di “bio”?
Christine Fouarge
del 01/04/2010

Icona del Figlio devozione antica
Gianmaria Zaccone
del 09/04/2010

Identità di genere, l’Europa sbanda
Pier Luigi Fornari
del 09/04/2010

E intanto il broker della coca evade dalla clinica
Vincenzo R, Spagnolo
del 09/04/2010

Obama e Medvedev firmano il disarmo
Lena Molinari
del 09/04/2010

Ognuno di noi è a casa solo se tutti sono a casa
Fabrizio Mastrofini
del 08/04/2010

Pedofilia: il Papa agisce, gli Stati no
Beppe Del Colle
del 04/04/2010

Apriamo gli occhi fino in fondo
Maurizio Patricello
del 07/04/2010

Fuori le sbarre. Vicino ai detenuti
Riccardo Ghinelli
del 02/04/2010

Quando la vita cambia dietro le sbarre
Lucia Bellaspiga
del 04/04/2010

I Grandi manovrano su energia e sicurezza
Fulvio Scaglione
del 04/04/2010

Torture made in Italy

del 18/03/2010

Gli uomini devono chiedere perdono alle donne
Raniero Cantalamessa
del 02/04/2010

Ognuno ha un ruolo nel dramma eterno
Giandomenico Mucci
del 02/04/2010

Concilio mondiale contro la catastrofe
Sergio Zavoli
del 02/04/2010

Gli orrori della Wehrmacht
Gaetano Vallini
del 31/03/2010

Padre Scalfi, 50 anni di samizdat
Antonio Giuliano
del 31/03/2010

La lezione dell’Aquila
Bruno Tarantino
del 31/03/2010

Londra, no al crocifisso in corsia
Elisabetta del Soldato
del 31/03/2010

Gesù Cristo è la via giusta per l’uomo
Benedetto XVI
del 30/03/2010

Alcune considerazioni in margine al caso Busi
On.le Alessandro Pagano
del 27/03/2010

Consumi, la stretta comincia a tavola
Giuseppe Matarazzo
del 26/03/2010

L'uomo è fatto per amare
Benedetto XVI
del 20/03/2010

Crisi, ecco le vittime
Andrea Dituri
del 24/03/2010

Nel mondo tra la gente per missione
Giulio Albanese
del 24/03/2010

Sos in bottiglia
Alberto Friso
del 03/03/2010

Sos acqua, ogni giorno muoiono 5.000 bambini
Viviana D'Aloiso
del 23/03/2010

Ecco la bussola
Mimmo Muolo
del 23/03/2010

Cambia la sanità Cambia l’America?
Andrea Lavazza
del 23/03/2010

Copti, cittadini di serie B
Enrico Casale
del 03/04/2010

Una favola sulle donne
don Mimì Fazioli Diocesi di Trivento
del 04/03/2010

Cattiva educazione
Marco Rossi Doria
del 10/03/2010

La finestra nel Muro
Alicia Vacas
del 02/03/2010

Contro chi sputa sui preti
Padre Aldo Trento, missionario in Paraguay
del 20/03/2010

Aiutò i genitori a morire: prosciolto
Elisabetta del Soldato
del 20/03/2010

Lotta alla mafia, una giornata per sperare
Paolo Lambruschi
del 20/03/2010

Aziende Ue esportano strumenti di tortura
Gianluca Cazzaniga
del 18/03/2010

Il sommerso, una piaga da 250 miliardi
Gianni Santamaria
del 18/03/2010

Più ossigeno per i polmoni del mondo
Daniele Zappalà
del 18/03/2010

Il doppio inganno del «Grande fratello»
Mirella Poggialini
del 10/03/2010

Se 500 cristiani macellati non fanno notizia
Antonio Socci
del 09/03/2010

Attente mamme, vi stanno rubando i figli!
P.Salvatore Tumino
del 09/03/2010

Basaglia santo subito? Sarebbe una pazzia
Marcello Veneziani
del 08/02/2010

Se Giove e Marte valgon più di Mosè
Pietro Gibellini
del 09/03/2010

Riaprono i pozzi interiori
Marina Corradi
del 08/04/2009

Quando si sgomita per arruolare il Vaticano
Francesco M. Valiante
del 01/05/2009

Quel convertitore magico che è il coraggio del bene
don Giancarlo Conte
del 06/05/2009

Quelle vite devastate che i ricchi non vedono
Ulrich Beck (Traduzione di Carlo Sandrelli)
del 08/09/2009

Il dolore e il farmaco di Dio
Angelo Scola
del 19/07/2009

Autogrill pieni di libri anti-cattolici. Perchè?
sandrodiremigio.com
del 23/08/2009

Le vite dei «niuri» uniche come le nostre
Marina Corradi
del 08/10/2009

Quale libertà di informazione?
Avv. Stefano Spinelli

La Consulta e il lodo Alfano
Avv. Stefano Spinelli

La tela del ragno
Salvo, webmaster di Regina Mundi
del 02/11/2009

E il Poverello inventò il mercato solidale
Stefano Zamagni
del 10/09/2009

Il biodiesel dei missionari
Paola Scarsi
del 13/09/2009

Gad Lerner in tv fa il processo ai cattolici
Alessandro Sallusti
del 10/02/2010


In tutto sono Stati trovati 576 articoli.

NATALE È L'IDENTITÀ CRISTIANA
Giuseppe Mani Vescovo
del 24/12/2015

NATALE È L'IDENTITÀ CRISTIANA
Giuseppe Mani Vescovo
del 24/12/2015

E se in questa Quaresima facessimo un po' di “elemosina spirituale"
Juan Ávila Estrada - traduzione di Roberta Sciamplicotti
del 08/03/2014

«Passerò il mio Cielo a fare del bene sulla terra»
di Giovanni Ricciardi
del 01/10/2013

ANCHE TU SEI “DISPENSATORE DI BENEDIZIONI”
Don Alfonso Maria Weigl
del 26/09/2013

I guai di san Paolo

del 17/05/2013

Annunciare il Vangelo della Pace.
Paola Olmetto - Secolare CMOP
del 13/04/2013

Dove sei?
Don Ricciotti Saurino
del 30/04/2013

La ‘onnimpotenza’ della Croce
+ Francesco Lambiasi - Vescovo
del 28/03/2013

Io sono la vostra Pace
Angelo Masciello
del 30/12/2012

LA GRANDE SORPRESA DI GIOVANNI
Vittorio Messori
del 04/10/2012

Una macina da mulino
Gianfranco Ravasi
del 17/06/2012

Bestemmiare lo Spirito
Gianfranco Ravasi
del 23/04/2012

Il paralitico, il perdono, gli uomini
Gianfranco Ravasi
del 13/03/2012

Non desiderare!
Gianfranco Ravasi
del 26/02/2012

LA FOLLIA DI MEDJUGORJE

del 18/11/2011

SIGNORE, DA CHI ANDREMO?
Testo a cura della Conferenza Episcopale Italiana Musica a cura di Pasquale Impagliatelli
del 04/09/2011

MARIA MADRE CHE ASCOLTA
Padre Livio Fanzaga
del 07/03/2011

Siamo uomini liberi non «massa digitale»
DAVIDE RONDONI
del 30/09/2010

Santità non vorrei morire così
fra Giacomo da Poirino
del 29/09/2010

Il mondo salvato dagli eremiti
Callistos Ware, metropolita ortodosso, Diokleia
del 08/09/2010

Anthony Flew, l'ateo pentito
Lorenzo Fazzini
del 27/08/2010

Nel monastero di Patmos dove si respira l'unità
Elisabetta Galeffi
del 24/08/2010

Quelli che vogliono aggiornare Cristo
Inos Biffi
del 24/08/2010

Pietro e Maddalena
Lucetta Scaraffia
del 22/08/2010

Il divertimento di creare
Gianfranco Ravasi
del 19/08/2010

Maria e il dialogo ecumenico
Riccardo Burigana
del 13/08/2010

Cento giorni di preghiera per la pace nel Sudan
Alessandro Trentin
del 13/08/2010

La vita che non tramonta
Salvatore M. Perrella
del 13/08/2010

I tesori della Chiesa
cardinale Angelo Bagnasco
del 10/08/2010

L'uso dei beni nella logica dell'amore
Benedetto XVI
del 09/08/2010

Conchiglia. Il sacro ventaglio.
Giacomo Gambassi
del 08/08/2010

«Sono spie». Crivellati di colpi dieci volontari
Laura Silvia Battaglia
del 08/08/2010

INCHIESTA
Marco Mozzoni
del 08/08/2010

Ars, il miracolo non fa rumore
Marina Corradi
del 07/08/2010

Il crocifisso e l'unità dei cristiani
Fabrizio Contessa
del 10/07/2010

L'albero glorioso che spiega il mistero
Michael John Zielinski
del 16/05/2010

Ma i cristiani sono gente «felice»?
Enzo Bianchi
del 07/05/2010

I mille nomi del fuoco
Gianfranco Ravasi
del 06/05/2010

La luce e il suo contrario
Inos Biffi
del 06/05/2010

Chi ha ucciso Gesù?
Raniero Cantalamessa
del 01/01/1900

Creati per la Risurrezione
Inos Biffi
del 04/04/2010

Getsemani, nell'orto dell'Agonia
padre Rosario Pierri ofm
del 05/03/2010

Se l'uomo diventa lupo
Enzo Bianchi
del 19/02/2010

In cammino verso la "preghiera"
Carlo Carretto
del 01/01/1900

La Madonna sconvolge gli intellettuali
Antonio Socci
del 19/02/2010

Reincarnarsi? Un bluff intellettuale
Fabrice Hadjadj
del 10/03/2010

Teniamo ferma la differenza tra bene e male
Pierangelo Sequeri
del 12/03/2010

Meditando S.Paolo
M.Caterina Muggianu
del 01/06/2009

Pregate! Pregate! Pregate!
M.Caterina Muggianu
del 01/05/2009

Mi chiedi: perché pregare? Ti rispondo: per vivere.
Mons. Bruno Forte Arcivescovo Metropolita di Chieti-Vasto
del 01/01/1900

La tutta Bella perché tutta Pura
Mons. Carlo Chenis Vescovo di Civitavecchia-Tarquinia
del 01/01/1900

La sciarpa di lana.
Salvo
del 08/04/2009

La Madre silenziosa
Salvo
del 04/05/2009

Sistemazione provvisoria
don Tonino Bello.
del 01/01/1900

La vita nuova inizia dal respiro della libertà
Roberto Mancini
del 26/05/2009

Anche le stelle pregano.
Ermes Ronchi
del 01/06/2009

Liberaci dal male?
Gianfranco Ravasi
del 24/05/2009

La differenza tra un santo e un eroe del cinema
Marco Statzu Sac.
del 25/02/2010


In tutto sono Stati trovati 88 articoli.

MARIA MADRE CHE ASCOLTA
Padre Livio Fanzaga
del 07/03/2011

Il Vangelo della Vita

del 01/09/2010

Casini: «Ora una battaglia culturale»
Enrico Negrotti
del 10/08/2010

Non accoglie la vita chi non si sente accolta
Assuntina Morresi
del 10/08/2010

Aborti in calo ma la piaga resta aperta
Pier Luigi Fornari
del 10/08/2010

Tante tecniche ma poche ragioni
Carlo Bellieni
del 09/07/2010

La posta in gioco
Ferdinando Cancelli
del 10/07/2010

Tra l'embrione e il fine vita
Fabio Colagrande
del 26/05/2010

Cordoni ombelicali, donazione a ostacoli
Graziella Melina
del 13/05/2010

L’anti-donazione irrompe in sala parto
Francesco Ognibene
del 07/05/2010

Non è una partita di calcio
Franco Prodi
del 07/05/2010

Pillole contro il rischio di nascere
Tommaso Gomez
del 06/05/2010

Ventidue settimane, e già può vivere
Carlo Bellieni
del 06/05/2010

La pillola abortiva non convince i ginecologi
Viviana Daloiso
del 15/04/2010

Pillola a domicilio? Rileggete (bene) la 194
Gianfranco Amato
del 01/04/2010

Perché non basta definirsi «anti-abortisti»
Francesco d'Agostino
del 31/03/2010

L’Italia impasticcata e (in)felice
Tommaso Gomez
del 25/03/2010

Aiutò i genitori a morire: prosciolto
Elisabetta del Soldato
del 20/03/2010

Senza limiti c’è la lotteria dell’ovocita
Assuntina Morresi
del 18/03/2010

Adesso il mio incubo si chiama Ru486
Benedetta Frigerio
del 10/09/2009

L'aggressione a Benedetto XVI
Giuliano Ferrara
del 19/03/2009

Ma i Massoni hanno perso
Nicoletta Tiliacos
del 20/02/2009

Il valore di una vita senza valore
Michele Brambilla
del 03/03/2009

Natale 2009
Ugo Sauro e Famiglia
del 25/12/2009


In tutto sono Stati trovati 50 articoli.

La Reginella Santa
Di Federico Cenci
del 25/01/2014

MORIRE PER GESU' CRISTO E PER L'AFRICA
RIVISTA MARIA AUSILIATRICE
del 10/10/2012

QUANDO L'IMPOSSIBILE DIVENTA POSSIBILE
Mario Scudu SDB
del 22/05/2012

Tutti giù dal letto per la Santuzza
Sandro Barbagallo
del 05/02/2012

Col sorriso e con la Croce
Salvatore Mazza
del 23/10/2010

Anna Maria Adorni l’angelo degli ultimi
Giacomo Gambassi
del 02/10/2010

San Francesco che contestatore
Ezio Franceschini
del 30/09/2010

San Francesco che contestatore
Ezio Franceschini
del 30/09/2010

L'uomo sinfonico di Ildegarda di Bingen
Marcello Filotei
del 09/09/2010

Fede e ragione nel pontificato di Mastai Ferretti
Francesco M. Valiante
del 03/09/2010

L'ex nemico di Ambrogio
Inos Biffi
del 28/08/2010

La forza di un sorriso
Paul Cheruthottupuram
del 26/08/2010

E Madre Teresa "perdonò" la sua Albania
Giovanni Ruggiero
del 25/08/2010

Siberia 1945, un gesuita nel gulag
Lorenzo Fazzini
del 24/08/2010

I giorni della Beata Vergine
Sergio Gaspari
del 01/08/2010

La collina di Taizé

del 19/08/2010

Agata casta diva
Silvia Guidi
del 17/08/2010

Il "piccolo Re" chiama l'Europa ad Arenzano
Adriano Torti
del 13/08/2010

I tesori della Chiesa
cardinale Angelo Bagnasco
del 10/08/2010

Arcidiacono con libro e graticola
Fabrizio Bisconti
del 09/08/2010

Ars, il miracolo non fa rumore
Marina Corradi
del 07/08/2010

La "Madonna Nera" di Czestochowa
Raimondo Giuliani
del 26/08/2010

Quelle sante impegnate in politica
Rossella Fabiani
del 12/07/2010

La santità di Pio XII
Monsignor Andrea Gemma

Missionario, profeta e Mandarino
Antonio Tarzia
del 01/03/2010

Il padre nascosto
Fabrizio Bisconti
del 19/03/2010

La differenza tra un santo e un eroe del cinema
Marco Statzu Sac.
del 25/02/2010


In tutto sono Stati trovati 38 articoli.
_____________________________