Home page
Chi Siamo, la ComunitÓá di Regina Mundi
Magistero della Chiesa | Concili
Il Dialogo Ecumenico fra le religioni Cristiane
I Progetti, Davar l'Evento la Bibbia in MP3
Veritas veritatis: La rassegna stampa di Regina Mundi
Nelle Mari di Maria, Consacrate secolari CMOP
I Messaggi Mariani, le apparizioni della Madonna
Devozioni, sprititualitÓá e preghiera
Gli speciali di regina Mundi, approfondimenti
Da scaricare, desktop, sfondi, segnalibro
Siti amici, collaborano con noi...
Contatti
La donna vestita di sole, la tv via web ed il podcast




Catechesi

a cura di Padre Raffaele
 


Condividi su facebookCondividi su Facebook


Mercoledi delle Ceneri
Matteo (6,1-6.16-18)



da Maria

uanto ´┐Ż difficile fare delle cose buone solo per il Signore!
Purtroppo c'´┐Ż nel mondo la tendenza a farsi ammirare. Tutto ci´┐Ż che si compie ha un interesse, magari nascosto, ma personale. Sar´┐Ż il guadagno, sar´┐Ż la stima. Si soffre, si lavora, per il proprio tornaconto. Se poi non si ´┐Ż apprezzati, stimati, si entra in crisi.
Ogni cosa dovrebbe essere fatta per il Signore. Siamo tutti venuti al mondo per essere esecutori, collaboratori, nel trionfo del bene, cio´┐Ż di Dio.
Dio ´┐Ż bont´┐Ż infinita e vuole, oggi, che questa sua bont´┐Ż sia manifestata attraverso di te, attraverso ogni creatura umana.
Capii questo quando mi fu fatto quell'annuncio dall'Angelo. Quel figlio che avrei concepito non era per me. Non era un vantaggio per la mia vita. Anzi presto mi fu detto che avrei sofferto molto a causa sua. Accettai ugualmente. Pronta a tutto, pur di compiere la volont´┐Ż dell'Altissimo. Non per gli uomini, anche se l'opera di Dio, che si stava compiendo in me, era per tutti.
Personalmente mi abbandonai nelle mani del Signore, perch´┐Ż si compisse il suo progetto di amore attraverso di me, anche senza che gli altri se ne accorgessero, anzi, con il rischio di essere disprezzata, umiliata.
Non dissi nulla del gran mistero che mi aveva avvolto, della grandezza di Dio che si era abbassata fino a me. Pregai nel segreto. Mi preparai di nascosto. Nessuno si accorse del mistero che si stava compiendo attraverso di me e in me. Cercai di dimenticare me stessa per darmi di pi´┐Ż agli altri, perch´┐Ż intuivo che era per gli altri colui che stavo per dare alla luce. Il rapporto tra me e Dio si intensific´┐Ż nel silenzio, nel raccoglimento, nel nascondimento. Quanto pregai quei giorni!
Pi´┐Ż mi appartavo e pi´┐Ż godevo di quella presenza che cresceva, anche fisicamente, in me.
Cos´┐Ż anche per te. Opera il bene, offri al Signore i tuoi sacrifici, ma fallo senza mostrarti. Nel segreto del tuo cuore sentirai di pi´┐Ż Dio. Questa presenza ti dar´┐Ż gioia, ti sentirai pi´┐Ż leggero, meno affaticato e non farai caso del giudizio degli uomini.
Ricorda Dio vede tutto e si compiace anche delle cose pi´┐Ż nascoste, pi´┐Ż nascoste.
Voglio aiutarti io, tua madre, che cos´┐Ż ho operato e che oggi ne godo la ricompensa.

 

 





L'ho chiamata "preghiera telematica" specificando che non si tratta di  locuzioni, visioni, apparizioni, ma di semplice meditazione fatta in  preghiera immaginando che la Madonna mi suggerisca ci´┐Ż che scrivo.
P. Raffaele ocd

 

invia ad un amico

_____________________________


Tempo di Pasqua
Quaresima
T. O. anno B
Tempo d'Avvento
T. O. Anno A 2008