Sussidiario delle preghiere, novene e devozioni: Preghiere eucaristiche.
 

Preghiere eucaristiche

  • Anima Cristi

    Anima di Cristo, santificami.
    Corpo di Cristo, salvami.
    Sangue di Cristo, inebriami.
    Acqua dei costato di Cristo, lavami.
    Passione di Cristo, confortami.
    O buon Gesù, esaudiscimi.
    Fra le tue piaghe ascondimi.
    Non permettere ch'io mi separi da te.
    Dal nemico maligno difendimi.
    Nell'ora della morte chiamami.
    E comanda che io venga a te.
    Affinché ti lodi con i tuoi santi nei secoli eterni.
    Così sia

    S.Ignazio di Loyola

  • Come pane spezzato

    Noi ti benediciamo, Padre nostro, per la santa vite di Davide, tuo servitore, che ci hai rivelato per mezzo di Gesù, tuo figlio; a te gloria per sempre. Amen".
    "Noi ti benediciamo, Padre nostro, per la vita e la conoscenza che ci hai rivelate per mezzo di Gesù, tuo figlio; a te la gloria per sempre. Amen".
    Come questo pane spezzato, prima disperso sulle colline, raccolto è diventato uno, così anche la tua Chiesa si raccolga dalle estremità della terra nel tuo regno; poiché tua è la gloria e la potenza per sempre. Amen".
    Che nessuno mangi o beva della nostra eucaristia, se non i battezzati nel nome del Signore. A questo proposito il Signore ha detto: "non date ai cani le cose consacrate"

    Didachè

  • Comunione Spirituale

    Signore, io desidero ardentemente che Tu venga nell'anima mia, per santificarla e farla tutta Tua per amore, tanto che non si separi più da Te ma viva sem­pre nella Tua grazia.
    O Maria preparami a ricevere degnamente Gesù.
    Mio Dio vieni nel mio cuore a purificarlo.
    Mio Dio entra nel mio corpo a custodirlo, e fa che io non mi separi mai piú dal Tuo amore.
    Brucia, consuma tutto ciò che vedi dentro di me inde­gno della Tua presenza, e di qualche ostacolo alla Tua grazia ed al Tuo amore.

    Comunione

    Gesù mio, credo che tu stai nel Santissimo Sacramen­to. Ti amo sopra ogni cosa e ti desidero nell'a­nima mia. Poiché ora non posso riceverti sacramentalmente, vieni almeno spiritualmente nel mio cuore.
    Come già venuto io ti abbraccio, e tutto mi unisco a te. Non permettere che io mi abbia mai a separare da te.

    Rimani con me, Signore: perché sono molto debole ed ho bisogno del Tuo aiuto e della Tua forza per non ca­dere così spesso.
    Rimani con me, Signore: perché Tu sei la mia vita, senza di Te si affievolisce il mio fervore.
    Rimani con me, Signore: perché Tu sei la mia luce, senza di Te rimango nelle tenebre.
    Rimani con me, Signore: perché oda la Tua voce e la segua.
    Rimani con me, Signore: per mostrarmi tutta la Tua volontà.
    Rimani con me, Signore: perché voglio amarti molto e vivere sempre assieme a Te.
    Rimani con me, Signore: perché anche se la mia ani­ma è molto povera, voglio che sia per Te un luogo di consolazione, un orto chiuso, un nido d'amore, dal quale Tu mai ti allontani.
    Rimani con me, Signore: perché quando arriva la morte voglio essere vicino a Te, e se non realmente a mezzo della Santa Comunione, voglio almeno avere la mia anima unita a Te con la grazia e con un ardente amore.
    Rimani con me, Signore: se vuoi che ti sia fedele. Ave Maria…



  • Io vengo pentito

    Mio Gesù, poiché voi ve ne state chiuso in questa custodia per sentire le suppliche de' miserabili che vengono a cercarvi udienza, oggi sentite la supplica che vi dà il peccatore più ingrato che vive tra tutti gli uomini.

    Io vengo pentito a' vostri piedi, avendo conosciuto il male che ho fatto in disgustarvi. Prima dunque voglio che mi perdoniate quanto vi ho offeso. Ah mio Dio, non vi avessi mai disgustato! E poi sapete che voglio? Io avendo conosciuta5 la vostra somma amabilità, mi sono innamorato di voi e mi sento un gran desiderio di amarvi e di compiacervi: ma non ho forza di farlo se voi non m'aiutate. Fate, o gran Signore, conoscere a tutto il paradiso la vostra gran potenza e la vostra immensa bontà; fatemi diventare da gran ribelle che sono stato a voi, un grande amante di voi; voi lo potete fare; voi lo volete fare. Supplite a tutto quello che in me manca, acciocché io arrivi ad amarvi assai, almeno ad amarvi tanto quanto vi ho offeso. V'amo, Gesù mio, sopra ogni cosa: v'amo più della vita mia, mio Dio, mio amore, mio tutto.

    Deus meus et omni

    Sant’Alfonso Maria de Liguori

  • LITANIE DELLA SS. EUCARISTIA


    Signore, pietà
    Signore, pietà

    Cristo, pietà
    Cristo, pietà

    Signore, pietà
    Signore, pietà

    Cristo, ascoltaci
    Cristo, ascoltaci

    Cristo, esaudiscici
    Cristo, esaudiscici


    Padre celeste, che sei Dio
    abbi pietà di noi

    Figlio redentore del mondo, che sei Dio
    abbi pieta' di noi

    Spirito Santo, che sei Dio
    abbi pieta' di noi

    Santa Trinità, unico Dio
    abbi pietà di noi


    Santissima Eucaristia
    noi ti adoriamo

    Dono Ineffabile del Padre
    noi ti adoriamo

    Segno dell'amore supremo del Figlio
    noi ti adoriamo

    Prodigio di carità dello Spirito Santo
    noi ti adoriamo

    Frutto benedetto della Vergine Maria
    noi ti adoriamo

    Sacramento del Corpo e del Sangue di Cristo
    noi ti adoriamo

    Sacramento che perpetua il sacrificio della Croce
    noi ti adoriamo

    Sacramento della nuova ed eterna alleanza
    noi ti adoriamo

    Memoriale della morte e risurrezione del Signore
    noi ti adoriamo

    Memoriale della nostra salvezza
    noi ti adoriamo

    Sacrificio di lode e di ringraziamento
    noi ti adoriamo

    Sacrificio d'espiazione e di propiziazione
    noi ti adoriamo

    Dimora di Dio con gli uomini
    noi ti adoriamo

    Banchetto delle Nozze dell'Agnello
    noi ti adoriamo

    Pane vivo disceso dal Cielo
    noi ti adoriamo

    Manna nascosta piena di dolcezza
    noi ti adoriamo

    Vero Agnello pasquale
    noi ti adoriamo

    Diadema dei Sacerdoti
    noi ti adoriamo

    Tesoro dei fedeli
    noi ti adoriamo

    Viatico della Chiesa pellegrinante
    noi ti adoriamo

    Rimedio delle nostre quotidiane infermità
    noi ti adoriamo

    Farmaco di Immortalità
    noi ti adoriamo

    Mistero della Fede
    noi ti adoriamo

    Sostegno della Speranza
    noi ti adoriamo

    Vincolo della Carità
    noi ti adoriamo

    Segno di unità e di pace
    noi ti adoriamo

    Sorgente di gioia purissima
    noi ti adoriamo

    Sacramento che germina i vergini
    noi ti adoriamo

    Sacramento che dà forza e vigore
    noi ti adoriamo

    Pregustazione del convito celeste
    noi ti adoriamo

    Pegno della nostra risurrezione
    noi ti adoriamo

    Pegno della gloria futura
    noi ti adoriamo


    Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo
    cancella tutte le nostre colpe

    Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo
    abbi pietà di noi

    Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo
    dona a noi la pace

    Hai dato loro il pane disceso dal cielo,
    che porta in sé ogni dolcezza



    INVOCAZIONI RIPARATRICI

    Per tutti i sacrilegi Eucaristici
    perdonaci, o Signore
    Per le SS. Comunioni fatte col peccato mortale
    perdonaci, o Signore
    Per le profanazioni Eucaristiche
    perdonaci, o Signore
    Per le irriverenze della Chiesa
    perdonaci, o Signore
    Per gli oltraggi e disprezzi dei Tabernacoli
    perdonaci, o Signore
    Per il disprezzo delle cose sacre
    perdonaci, o Signore
    Per l'abbandono della Chiesa
    perdonaci, o Signore
    Per i peccati di immoralità
    perdonaci, o Signore
    Per le anime senza Dio
    perdonaci, o Signore
    Per le bestemmie contro il tuo SS. Nome
    perdonaci, o Signore
    Per l'indifferenza verso il tuo amore
    perdonaci, o Signore
    Per gli oltraggi verso la persona del Papa
    perdonaci, o Signore
    Per il disprezzo verso i Vescovi e i Sacerdoti
    perdonaci, o Signore
    Per le bestemmie contro il nome di Maria
    perdonaci, o Signore
    Per i disprezzi contro le immagini di Maria
    perdonaci, o Signore
    Per l'abbandono del Santo Rosario
    perdonaci, o Signore
    Per l'indifferenza dell' amore materno di Maria
    perdonaci, o Signore







  • Mio Dio

    Mio Dio, perché l'avete rivelato voi che siete verità infallibile, io credo tutto quello che la santa Chiesa m'insegna a credere.

    Credo che voi siete il Creatore e Signore del cielo e della terra, il quale in eterno premiate i giusti nel paradiso e castigate i peccatori nell'inferno.

    Credo che siete tre persone, Padre, Figliuolo e Spirito Santo, ma un solo Dio nell'essenza.

    Credo, o gran Figlio di Dio, che vi siete incarnato e fatto uomo nell'utero di Maria e siete morto crocifisso per nostra salute, ed ora ve ne state nel Santissimo Sacramento per alimentarci colle vostre carni nella santa comunione e per esaudire le nostre suppliche dagli altari quando noi veniamo a visitarvi.

    Prostrato dunque a' vostri piedi io misero peccatore, indegno di comparirvi avanti e degno solamente di star nell'inferno

    Sant'Alfonso Maria de Liguori

  • O Gesù mio amabilissimo

    O Gesù mio amabilissimo, dolcissimo, dilettissimo, vita, speranza, tesoro, unico amore dell'anima mia, oh quanto mai vi è costato il rimanervi con noi in questo Sacramento! Voi avete dovuto morire per potervi poi restare sacramentato sui nostri altari. E quante ingiurie poi avete avuto a soffrire in questo Sacramento per assisterci colla vostra presenza! Tutto ha vinto il vostro amore e desiderio che avete d'essere amato da noi.

    Venite adunque, Signore, venite e mettetevi dentro del mio cuore; serratene la porta per sempre, acciò non v'entri più creatura alcuna a prendersi parte di quell'amore che deesi ed io voglio dare tutto a voi; voi solo, Redentore mio caro, dominatemi, voi solo possedetemi tutto; e se qualche volta non vi ubbidisco perfettamente, castigatemi con rigore, acciocch'io stia5 in avvenire avvertito a compiacervi come voi volete. Fate ch'io non desideri più né cerchi altro gusto che di dar gusto a voi, di visitarvi spesso negli altari, di trattenermi con voi, di ricevervi nella santa comunione. Cerchi pure chi vuole altri beni, io non amo, non desidero altro che il tesoro del vostro amore. Questo solo voglio cercare ai piedi dell'altare. Fate ch'io mi scordi di me, acciocché mi ricordi solo della vostra bontà. Serafini beati, io non v'invidio per la gloria, ma per l'amore che portate al vostro e mio Dio: insegnatemi voi che ho da fare per amarlo e dargli gusto.



    Sant’Alfonso Maria de Liguori

  • Onnipotente, eterno Dio

    Onnipotente, eterno Iddio, mi accosto al sacramento dell'unigenito Figlio tuo, il Signore nostro Gesù Cristo:
    mi accosto come l'infermo al medico che gli ridona la vita,
    come l'immondo alla fonte della misericordia,
    come il cieco alla luce dello splendore eterno,
    come il povero e il bisognoso al Signore dei cielo e della terra.
    Prego dunque la tua grande ed immensa generosità perché ti degni di curare il mio male, di lavare le mie macchie, di arricchire la mia povertà, di vestire la mia nudità, affinché riceva il pare degli Angeli, il Re dei re, il Signore dei signori con tanta riverenza ed umiltà, con tanta contrizione e devozione, con tanta purità e fede, con tali propositi e buone intenzioni, quanto occorre alla salute dell'anima mia.

    Dammi, ti prego' di ricevere non solo il sacramento dei Corpo e dei Sangue dei Signore, ma anche la grazia e la virtù dei sacramento. O mitissimo Iddio, concedimi di ricevere il Corpo dell'unigenito Figlio tuo, Signore nostro Gesù Cristo, che nacque dalla Vergine Maria, in modo che meriti di essere incorporato al suo mistico corpo, e di essere annoverato fra le membra di lui.
    O amantissimo Padre, concedimi di contemplare finalmente a viso aperto per l'eternità, il diietto Figlio tuo, che intendo ricevere ora nel mio terrestre cammino, sotto i veli dei mistero, Colui che teco vive e regna in unione con lo Spirito Santo. per tutti i secoli dei secoli.
    Amen.



    San Tommaso d'Aquino

  • Preghiera di ringraziamento dopo la santa comunione

    Atto di adorazione.

    Vi adoro presente nel mio cuore, o Verbo incarnato, Figlio unigenito e splendore del Padre, nato da Maria.

    Vi ringrazio, o Maestro unico e Verità per essenza, per la somma vostra degnazione nell’essere venuto a me ignorante e peccatore. Con Maria io vi offro al Padre: per voi, con voi, in voi, sia in eterno lode, ringraziamento e supplica per la pace degli uomini.

    Io credo in voi, o Signore; le vostre sono parole di vita eterna.

    Vi adoro nei vostri misteri dell’Incarnazione, Vita, Passione, Morte, Risurrezione, Ascensione e Gloria cele-ste; specialmente nella SS. Eucaristia.

    Voi nascendo vi faceste nostro compagno; morendo, prezzo di nostra salvezza; ascendendo al Cielo, nostro premio; ma nell’ultima Cena vi faceste nostro cibo celeste, che contiene ogni dolcezza. Vi adoro come mio Creatore, Maestro, Sacerdote, Re e Giudice supremo.

    Illuminate la mia mente; rendetemi docile discepolo della Chiesa; fate che io viva di fede; datemi l’intelligenza delle Scritture. Rendetemi vostro ardente apostolo.

    Fate risplendere sino ai confini del mondo la luce del vostro Vangelo, o Maestro Divino.

    Atto di proponimento.

    O Gesù, voi siete la Via che devo seguire; il modello perfetto che devo imitare; voglio nel presentarmi al giudizio essere trovato simile a voi.

    O modello divino di umiltà e di obbedienza, rendetemi simile a voi.
    O perfetto esempio di mortificazione e purezza, rendetemi simile a voi.

    O Gesù povero e paziente, rendetemi simile a voi.
    O esemplare di carità e zelo ardente, rendetemi simile a voi.

    Benedite la mia giornata, perché sia piena di meriti; e pratichi il mio proposito principale... (ripeterlo). Ed io cerchi in tutto la gloria di Dio e la pace degli uomini.

    Atto di domanda.

    O Gesù Vita mia, mia gioia e fonte di ogni bene, io vi amo. Soprattutto vi chiedo d’amare sempre di più voi e le anime redente col vostro sangue. Non permettete la somma disgrazia che abbia ancora da offen-dervi col peccato. Voi siete in me: il mio cuore sia il vo-stro cuore.

    Voi siete la vite ed io il tralcio: voglio star sempre a voi unito per portare molti frutti di virtù.

    Voi siete la fonte: effondete sempre più copiosa la gra-zia a santificazione dell’anima mia.

    Voi siete il mio capo, io vostro membro: comunicatemi il vostro santo Spirito con i suoi sette doni.

    Venga il vostro Regno per Maria. Tutti entrino nella vostra scuola, o Divino Maestro, Via, Verità e Vita.
    Consolate e salvate le persone a me care. Liberate le anime purganti.

    Moltiplicate e santificate i chiamati al¬l’Apostolato.
    O Gesù vivente in Maria, vivete nei devoti vostri servi: nello spirito della vostra santità; nella pienezza delle vostre virtù; nella perfezione delle vostre vie; nella sapiente vostra carità; ed in noi si manifesti la vostra vita.


    Beato Giacomo Alberione

  • PREGHIERA EUCARISTICA I (CANONE ROMANO)


    La Preghiera eucaristica I si può usare sempre e con qualunque prefazio. Il suo uso è più indicato nei giorni ai quali è assegnato un «Communicantes» o un «Hanc igitur» proprio, come pure nelle feste degli apostoli e dei santi di cui si fa menzione nella Preghiera stessa.

    INTERCESSIONI

    Preghiera per la Chiesa
    Padre clementissimo, noi ti supplichiamo e ti chiediamo
    per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Signore,
    di accettare questi doni, di benedire queste offerte,
    questo santo e immacolato sacrificio.
    Noi te l’offriamo
    anzitutto per la tua Chiesa santa e cattolica,
    perché tu le dia pace e la protegga,
    la raccolga nell’unità e la governi su tutta la terra,
    con il tuo servo il nostro Papa N., il nostro Vescovo N.
    e con tutti quelli che custodiscono la fede cattolica,
    trasmessa dagli Apostoli.

    Preghiera per i vivi
    Ricòrdati, Signore, dei tuoi fedeli N. e N.
    Ricòrdati di tutti i presenti
    dei quali conosci la fede e la devozione:
    per loro ti offriamo
    e anch’essi ti offrono questo sacrificio di lode,
    e innalzano la preghiera a te, Dio eterno, vivo e vero,
    per ottenere a sé e ai loro cari
    redenzione, sicurezza di vita e salute.

    Ricordo dei Santi
    In comunione con tutta la Chiesa,
    ricordiamo e veneriamo
    anzitutto la gloriosa e sempre vergine Maria,
    Madre del nostro Dio e Signore Gesù Cristo, †
    san Giuseppe, suo sposo, i santi apostoli e martiri:
    Pietro e Paolo, Andrea,
    [Giacomo, Giovanni, Tommaso, Giacomo, Filippo,
    Bartolomeo, Matteo, Simone e Taddeo,
    Lino, Cleto, Clemente, Sisto,
    Cornelio e Cipriano, Lorenzo, Crisogono,
    Giovanni e Paolo, Cosma e Damiano] e tutti i santi;
    per i loro meriti e le loro preghiere
    donaci sempre aiuto e protezione.

    DOMENICA
    In comunione con tutta la Chiesa, mentre celebriamo il giorno nel quale il Cristo ha vinto la morte e ci ha resi partecipi della sua vita immortale, ricordiamo e veneriamo anzitutto la gloriosa e sempre vergine Maria, Madre del nostro Dio e Signore Gesù Cristo, †

    Intenzione del sacrificio
    Accetta con benevolenza, o Signore,
    l’offerta che ti presentiamo
    noi tuoi ministri e tutta la tua famiglia:
    disponi nella tua pace i nostri giorni,
    salvaci dalla dannazione eterna,
    e accoglici nel gregge degli eletti.

    MEMORIALE - CONSACRAZIONE

    Invocazione dello Spirito Santo per la consacrazione
    Santifica, o Dio, questa offerta
    con la potenza della tua benedizione,
    e degnati di accettarla a nostro favore,
    in sacrificio spirituale e perfetto, perché diventi per noi
    il corpo e il sangue del tuo amatissimo Figlio,
    il Signore nostro Gesù Cristo.

    Racconto della Cena
    La vigilia della sua passione,
    egli prese il pane nelle sue mani sante e venerabili,
    e alzando gli occhi al cielo
    a te Dio Padre suo onnipotente,
    rese grazie con la preghiera di benedizione,
    spezzò il pane, lo diede ai suoi discepoli, e disse:

    PRENDETE, E MANGIATENE TUTTI:
    QUESTO È IL MIO CORPO
    OFFERTO IN SACRIFICIO PER VOI.

    Dopo la cena, allo stesso modo,
    prese questo glorioso calice
    nelle sue mani sante e venerabili,
    ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
    lo diede ai suoi discepoli, e disse:

    PRENDETE, E BEVETENE TUTTI:
    QUESTO È IL CALICE DEL MIO SANGUE
    PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
    VERSATO PER VOI E PER TUTTI
    IN REMISSIONE DEI PECCATI.
    FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

    Acclamazione dell’assemblea
    Mistero della fede.
    Annunziamo la tua morte, Signore,
    proclamiamo la tua risurrezione,
    nell’attesa della tua venuta.

    Oppure:
    Ogni volta che mangiamo di questo pane
    e beviamo a questo calice
    annunziamo la tua morte, Signore,
    nell’attesa della tua venuta.
    Oppure:
    Tu ci hai redenti con la tua croce
    e la tua risurrezione:
    salvaci, o Salvatore del mondo.

    Offerta della Chiesa
    In questo sacrificio, o Padre,
    noi tuoi ministri e il tuo popolo santo
    celebriamo il memoriale della beata passione,
    della risurrezione dai morti
    e della gloriosa ascensione al cielo
    del Cristo tuo Figlio e nostro Signore;
    e offriamo alla tua maestà divina, tra i doni che ci hai dato,
    la vittima pura, santa e immacolata,
    pane santo della vita eterna e calice dell’eterna salvezza.

    Invocazione dello Spirito Santo per la comunione
    Volgi sulla nostra offerta il tuo sguardo sereno e benigno,
    come hai voluto accettare i doni di Abele, il giusto,
    il sacrificio di Abramo, nostro padre nella fede,
    e l’oblazione pura e santa
    di Melchisedech, tuo sommo sacerdote.
    Ti supplichiamo, Dio onnipotente:
    fa’ che questa offerta, per le mani del tuo angelo santo,
    sia portata sull’altare del cielo
    davanti alla tua maestà divina,
    perché su tutti noi che partecipiamo di questo altare,
    comunicando al santo mistero
    del corpo e sangue del tuo Figlio,
    scenda la pienezza di ogni grazia e benedizione del cielo.


    INTERCESSIONI
    Per i defunti
    Ricòrdati, o Signore, dei tuoi fedeli [N. e N.],
    che ci hanno preceduto con il segno della fede
    e dormono il sonno della pace.
    Dona loro, Signore, e a tutti quelli che riposano in Cristo,
    la beatitudine, la luce e la pace.

    Per i ministri
    Anche a noi, tuoi ministri, peccatori
    ma fiduciosi nella tua infinita misericordia,
    concedi, o Signore, di aver parte nella comunità
    dei tuoi santi apostoli e martiri:
    Giovanni, Stefano, Mattia, Barnaba,
    [Ignazio, Alessandro, Marcellino e Pietro,
    Felicita, Perpetua, Agata, Lucia,
    Agnese, Cecilia, Anastasia] e tutti i santi:
    ammettici a godere della loro sorte beata
    non per i nostri meriti,
    ma per la ricchezza del tuo perdono.

    DOSSOLOGIA
    Per Cristo nostro Signore
    tu, o Dio, crei e santifichi sempre,
    fai vivere, benedici e doni al mondo ogni bene.
    Per Cristo, con Cristo e in Cristo,
    a te, Dio Padre onnipotente, nell’unità dello Spirito Santo,
    ogni onore e gloria per tutti i secoli dei secoli.
    AMEN.

    Continua ai Riti di Comunione.



  • Preghiera per i vivi

    Ricòrdati, Signore, dei tuoi fedeli N. e N.
    Ricòrdati di tutti i presenti
    dei quali conosci la fede e la devozione:
    per loro ti offriamo
    e anch’essi ti offrono questo sacrificio di lode,
    e innalzano la preghiera a te, Dio eterno, vivo e vero,
    per ottenere a sé e ai loro cari
    redenzione, sicurezza di vita e salute.

    (dal Messale Romano)

  • Preghiera per la Chiesa

    Padre clementissimo, noi ti supplichiamo e ti chiediamo
    per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Signore,
    di accettare questi doni, di benedire queste offerte,
    questo santo e immacolato sacrificio.
    Noi te l’offriamo
    anzitutto per la tua Chiesa santa e cattolica,
    perché tu le dia pace e la protegga,
    la raccolga nell’unità e la governi su tutta la terra,
    con il tuo servo il nostro Papa N., il nostro Vescovo N.
    e con tutti quelli che custodiscono la fede cattolica,
    trasmessa dagli Apostoli.

    (dal Messale Romano)

  • PREGHIERE A GESÙ EUCARISTICO

    PREGHIERE A GESÙ EUCARISTICO

    Rivolgiamo la nostra fiduciosa preghiera al Divino Maestro Eucaristico. Preghiamo insieme e diciamo:

    Ascoltaci, o Maestro!

    1. Perché Gesù Cristo sia considerato Via, Verità e Vita, preghiamo:
    2. Perché il Vangelo sia vissuto integralmente in tutta la sua estensione, altezza e profondità, preghiamo:
    3. Perché la scuola sia cristiana, preghiamo:
    4. Perché la scienza e la pratica pastorale siano conformate al Buon Pastore, preghiamo:
    5. Perché il clero viva come Gesù Cristo povero ed operante, preghiamo:
    6. Perché si risolva il problema delle vocazioni, preghiamo:
    7. Perché vi siano nove milioni di Suore esemplari e tre milioni di Sacerdoti, preghiamo:
    8. Perché la Santa Sede sia servita con piena dedizione, preghiamo:
    9. Perché nel mondo sia fatta sentire assai più la romanità della Chiesa, preghiamo:
    10. Perché sia attivata l’azione unitaria per i Fratelli separati e stretta l’unione dei cattolici al Papa, preghiamo:
    11. Perché i cattolici siano esemplari nella vita privata e pubblica, preghiamo:
    12. Perché la vita sociale di tutti i cristiani sia conforme alle Encicliche Pontificie, preghiamo:
    13. Perché vi sia democrazia, lavoro per tutti, giustizia sociale, carità, preghiamo:
    14. Perché il mondo del lavoro sia ispirato ai principi cristiani, preghiamo:
    15. Perché vi siano in ogni ceto di persone molti santi, preghiamo:
    16. Perché si usino i mezzi moderni di evangelizzazione e di unificazione universale, preghiamo:
    17. Perché vi sia una Teologia aggiornata e riassuntiva, rispecchiante il progresso, anche scientifico, preghiamo.

    Beato Giacomo Alberione

  • Preghiere alla SS.ma Eucaristia

    Alla mensa dei tuo dolcissimo convito, o pio Signore Gesù Cristo, io, peccatore e privo di meriti, mi accosto tremante, solo confidando nella tua misericordia e bontà.
    Anima e corpo ho macchiati di molte colpe, la mente e la lingua non ben custodite. Dunque, o pio Signore, o terribile maestà, io misero, stretto fra le angustie, ricorro a te, fonte di misericordia, a te mi affretto per essere risanato, sotto la tua protezione mi rifugio. Quello che non posso sostenere come Giudice, sospiro di averLo come Salvatore.

    A te, o Signore, mostro le mie piaghe, a te scopro la mia vergogna. Conosco i miei peccati, che sono molti e grandi, per i quali io temo. Spero nelle tue misericordie senza numero.
    Guarda dunque verso di me con gli occhi della tua clemenza, o Signore Gesù Cristo, Re eterno, Dio e uomo, che per l'uomo fosti crocifisso. Esaudiscimi, poiché spero in te, abbi misericordia di me pieno di miseria e di peccati, tu che non cesserai mai di far scaturire la fonte della misericordia.
    Salve, o vittima della Salvezza, offerta sul patibolo della Croce per me e per tutto il genere umano. Salve, o nobile e prezioso Sangue, che sgorghi dalle ferite dei mio crocifisso Signore Gesù Cristo e lavi i peccati di tutto il mondo.
    Ricordati, o Signore, della tua creatura, che hai redento col tuo Sangue. Mi pento di aver peccato e desidero di rimediare a ciò che ho fatto. Togli dunque da me, o clementissimo Padre, tutte le mie iniquità ed i miei peccati, affinché, purificato di mente e di corpo, meriti di gustare degnamente il Santo dei santi; e concedimi che questa santa partecipazione dei Corpo e dei Sangue tuo, che io, sebbene indegno, intendo di ricevere, sia remissione dei miei peccati, perfetta purificazione dei miei delitti, fuga dei cattivi pensieri, rigenerazione dei buoni sentimenti, salutare efficacia di opere che ti piacciano, sicura tutela dell'anima e dei corpo contro le insidie dei miei nemici.
    Così sia.


    S. Ambrogio

  • Preparazione alla Santa Comunione

    Atto di fede.
    Gesù, Verità eterna, io vi credo realmente presente nell’Ostia santa.

    Voi siete qui col vostro corpo, sangue, anima, divinità. Sento il vostro invito: «Io sono il pane vivo disceso dal cielo», «Prendete e mangiate; questo è il mio corpo».

    Credo, o Signore e Maestro, ma accrescete la mia debole fede.

    Credo con la fede di Pietro, la fede di Paolo, la fede della SS. Vergine, vostra e nostra Madre.

    Vi adoro: “Signor mio e Dio mio”, con gli Angeli e i Santi che circondano quest’Ostia, sole di verità e di amore.

    Atto di speranza.
    Gesù, unica Via di salvezza, voi siete il “nato santo” dalla Vergine; voi possedete ogni perfezione e virtù; voi mi invitate: «Imparate da me... fate come io ho fatto». Ma io vi rassomiglio così poco!
    (Qui si fa un breve esame di coscienza preventivo, spe-cialmente per il proposito particolare, e per prevedere i bisogni della giornata).
    Signore, io non son degno che voi entriate nell’anima mia; ma voi dite una sola parola e la mia anima sarà salva. (Si ripete tre volte).

    Voi, Gesù, piaceste al Padre; voi siete il mio modello; solo chi sarà trovato simile a voi sarà salvo. Attiratemi a voi, convertitemi, e datemi la grazia di imitarvi specialmente nella virtù... (Si nomina e si sosta un momento).O Ostia salutare, che apri le porte del Cielo, soccorri alla mia debolezza, porgimi aiuto contro i nemici dell’anima mia.

    Atto di carità.
    O Gesù Maestro, voi mi assicurate: «Io sono la Vita», «Chi mangia la mia carne avrà la vita eterna». Nel battesimo e nella penitenza mi avete comunicato questa vostra vita.

    Ora voi me la nutrite, facendovi mio cibo.
    Prendetevi il mio cuore; distaccatelo dai beni, dai piaceri, dalle gioie e vanità della terra. Io vi amo con tutto il cuore e sopra ogni cosa, o vita dell’anima mia; o sommo ed eterno bene; o amore e gaudio eterno dei Beati; voi bastate a saziarci tutti.

    Accendete in me una carità più arden-te. Concedetemi di amare i vostri santi comandamenti, e che io mai più mi separi da voi.

    Riceverò il pane del Cielo e invocherò il nome del Signore. Il corpo di Gesù Cristo, figlio di Maria, custodisca l’anima mia per la vita eterna.


    Beato Giacomo Alberione

  • Ricordo dei Santi

    In comunione con tutta la Chiesa,
    ricordiamo e veneriamo
    anzitutto la gloriosa e sempre vergine Maria,
    Madre del nostro Dio e Signore Gesù Cristo, †
    san Giuseppe, suo sposo, i santi apostoli e martiri:
    Pietro e Paolo, Andrea,
    [Giacomo, Giovanni, Tommaso, Giacomo, Filippo,
    Bartolomeo, Matteo, Simone e Taddeo,
    Lino, Cleto, Clemente, Sisto,
    Cornelio e Cipriano, Lorenzo, Crisogono,
    Giovanni e Paolo, Cosma e Damiano] e tutti i santi;
    per i loro meriti e le loro preghiere
    donaci sempre aiuto e protezione.

    (dal Messale Romano)

  • Ringraziamo Dio Padre

    Ti ringraziamo, Padre santo,
    che ci hai creati
    perché possiamo vivere per te
    e amarci come fratelli.
    Tu ci hai donato il pensiero e la parola,
    e ci chiami a condividere tra noi
    le nostre difficoltà e le nostre speranze.
    Per questo, lieti e riconoscenti,
    ci uniamo a quanti in tutto il mondo credono in te,
    e con gli angeli e i santi del cielo
    cantiamo l’inno della tua lode:

    (dal Messale Romano)

  • Ringraziamo per il dono di Gesù

    Padre veramente santo,
    pieno di bontà e di amore verso tutti,
    noi ti lodiamo e ti ringraziamo
    perché ci hai donato il tuo Figlio Gesù.
    Egli è venuto tra gli uomini
    che erano lontani da te e divisi tra loro
    a causa del peccato.
    Ha aperto i nostri occhi e il nostro cuore,
    perché impariamo a riconoscere te, Padre di tutti,
    e ad amarci tra noi del suo stesso amore.
    Ora Gesù ci raccoglie attorno alla stessa mensa,
    perché facciamo ciò che egli stesso fece con i suoi apostoli.

    (dal Messale Romano)

  • Rosario Eucaristico


    O Dio vieni a salvarmi.
    Signore vieni presto
    in mio aiuto.

    Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo,
    come era nel principio, ora e sempre nei secoli
    dei secoli.
    Amen

    Primo Mistero

    Si contempla come Gesù Cristo abbia istituito
    il SS. Sacramento per ricordarci la sua passione
    e morte.

    Padre nostro....
    Poi si reciti per 10 volte:

    Sia lodato ogni momento,
    Gesù mio nel Sacramento.
    Oggi e sempre sia lodato,
    Gesù mio Sacramentato.



    Secondo Mistero

    Si contempla come Gesù Cristo
    abbia istituito il SS. Sacramento
    per rimanere con noi in tutto il
    tempo della nostra vita.

    Padre nostro...

    Sia lodato ogni momento,
    Gesù mio nel Sacramento.
    Oggi e sempre sia lodato,
    Gesù mio Sacramentato.



    Terzo Mistero

    Si contempla come Gesù Cristo
    abbia istituito il SS. Sacramento
    per perpetuare il suo Sacrificio
    sugli altari per noi, sino alla
    fine del mondo.

    Padre nostro...

    Sia lodato ogni momento,
    Gesù mio nel Sacramento.
    Oggi e sempre sia lodato,
    Gesù mio Sacramentato.



    Quarto Mistero

    Si contempla come Gesù Cristo
    abbia istituito il SS. Sacramento
    per farsi cibo e bevanda dell'anima nostra.

    Padre nostro...

    Sia lodato ogni momento,
    Gesù mio nel Sacramento.
    Oggi e sempre sia lodato,
    Gesù mio Sacramentato.



    Quinto Mistero

    Si contempla come Gesù Cristo
    abbia istituito il SS. Sacramento
    per visitarci nel punto della nostra
    morte e per portarci nel Paradiso.

    Padre nostro...

    Sia lodato ogni momento,
    Gesù mio nel Sacramento.
    Oggi e sempre sia lodato,
    Gesù mio Sacramentato.







    SEQUENZA

    Ecco il pane degli angeli,
    pane dei pellegrini,
    vero pane dei figli:
    non dev'essere gettato.

    Con I simboli é annunziato,
    in Isacco dato a morte,
    nell'agnello della Pasqua,
    nella manna data ai padri.

    Buon pastore, vero padre,
    o Gesù, pietà di noi:
    nutrici e difendici,
    portaci ai beni eterni
    nella terra dei viventi.

    Tu che tutto sai e puoi,
    che ci nutri sulla terra,
    conduci i tuoi fratelli
    alla tavola del cielo
    nella gloria dei tuoi santi.



    CONSACRAZIONE A GESU' SACRAMENTATO

    O Gesù, io credo che tu sei realmente presente nell‘Eucaristia.
    In questa presenza riattualizzi la tua morte e risurrezione, affinché tutti gli uomini conoscano l’amore del Padre e, credendo, Lo riamino col tuo stesso amore.
    Tu desideri che i credenti diventino una sola cosa in te, e in virtù del tuo Spirito entrino in comunione col Padre in un’unica offerta con te.
    In questo tuo disegno di amore hai riservato un posto anche per me.
    Già con il battesimo mi hai incorporato a te e ora mi vieni incontro con la tua presenza eucaristica.
    Non posso sottrarmi al tuo invito.
    A tale scopo e con questo proposito MI CONSACRO oggi al tuo Amore, presente e operante in questo adorabile Sacramento.
    Con questo atto intendo vivere nella tua offerta i miei obblighi battesimali e quelli assunti nell' Associazione Universale della Riparazione Eucaristica.
    In particolare m’impegno di partecipare alla S. Messa con Io spirito della piccola ostia, che intende offrirsi, immolarsi e donarsi insieme conte.
    Il mio desiderio è di estendere questo incontro vitale con te a tutta la mia vita, inserendo le mie azioni nel tuo ininterrotto sacrificio, prolungando la tua immolazione e la tua offerta nelle varie situazioni della mia giornata.
    Voglio anche, o Gesù, vivere unito al tuo mistero eucaristico per supplire alla carenza di carità nel tuo Corpo mistico.
    Desidero ricoprire i vuoti di amore dei fratelli dimentichi, riparando a tutte le infedeltà e ai tradimenti, alle negligenze e freddezze.
    Vorrei che tutta la mia vita fosse una eco al messaggio eucaristico del tuo Amore salvatore.
    M’impegno a portare al tabernacolo altre anime, disposte a lasciarsi prendere da te e a consumarsi nell’ardente desiderio della gloria del Padre e della salvezza dei fratelli, affinché le richieste del tuo Cuore possano trovare più vasta accoglienza e una risposta più generosa.
    Tu, o Vergine Maria, che sei presente sull’altare come fosti presente sul Calvario, accogli la mia consacrazione e rendila degna dell’amore del tuo Figlio.
    La grazia che ti chiedo è di poterti imitare, rivivendo nella mia vita le disposizioni del tuo Cuore Immacolato, tutto consacrato alla persona e all’opera redentrice del tuo Figlio.
    Mi affido a te; serviti di me per far conoscere, amare e glorificare Gesù presente e operante nelle nostre chiese.




    PREGHIERA A MARIA SANTISSIMA

    (da ripetere ogni giorno alla fine della visita al SS. Sacramento,
    per ottenere la potentissima protezione di Maria)

    Santissima Vergine Immacolata e Madre mia Maria Io, il più miserabile di tutti i peccatori, ricorro oggi a Te, Madre del mio Signore;
    Regina del mondo, Avvocata, Speranza e Rifugio dei peccatori.
    Ti venero, grande Regina, e Ti ringrazio di tutti i doni che;
    mi hai concesso finora, specialmente di avermi liberato dall'Inferno che tante volte ho meritato.
    Ti amo, Signora amabilissima, e per l'amore che ho per Te prometto di volerTi sempre servire e di fare quanto posso affinché anche gli altri Ti amino.
    Ripongo in Te tutte le mie speranze, la mia salvezza:
    O Madre di misericordia, accettami come Tuo/a servo/a, accoglimi sotto il Tuo mantello, e poiché sei tanto potente in Dio, liberami da tutte le tentazioni, oppure ottienimi la forza di vincerle fino alla morte.
    A Te chiedo il vero amore a Gesù Cristo e da Te spero di ottenere l'aiuto necessario per morire santamente.
    Madre mia, per il Tuo amore a Dio, Ti prego di aiutarmi sempre, ma particolarmente nell'ultimo momento della mia vita.
    Non lasciarmi finché non mi vedrai salvo/a in Cielo a benedirTi ed a cantare le Tue misericordie per l'eternità;
    Amen






  • Signor mio Gesù Cristo

    Signor mio Gesù Cristo, che per l'amore che porti agli uomini, Te ne stai notte e giorno in questo Sacramento tutto pieno di pietà e di amore, aspettando, chiamando ed accogliendo tutti coloro che vengono a visitarti, io Ti credo presente nel Sacramento dell'Altare. Ti adoro nell'abisso del mio niente, e Ti ringrazio di quante grazie mi hai fatte; specialmente di avermi donato Te stesso in questo Sacramento, e di avermi data per Avvocata la tua Santissima Madre Maria e di avermi chiamato a visitarti in questa chiesa. Io saluto oggi il tuo amantissimo Cuore ed intendo salutarlo per tre fini: primo, in ringraziamento di questo gran dono; secondo, per compensarti di tutte le ingiurie, che hai ricevuto da tutti i tuoi nemici in questo Sacramento: terzo, intendo con questa visita adorarti in tutti i luoghi della terra, dove Tu sacramentato te ne stai meno riverito e più abbandonato. Gesù mio, io ti amo con tutto il cuore. Mi pento di aver per il passato tante volte disgustata la tua Bontà infinita. Propongo con la tua grazia di non offenderti più per l'avvenire: ed al presente, miserabile qual sono, io mi consacro tutto a Te: ti dono e rinunzio tutta la mia volontà, gli affetti, i desideri e tutte le cose mie. Da oggi in avanti fai di me e delle mie cose tutto quello che ti piace. Solo ti chiedo e voglio il tuo santo amore, la perseveranza finale e l'adempimento perfetto della tua volontà. Ti raccomando le anime del Purgatorio, specialmente le più devote del Santissimo Sacramento e di Maria Santissima. Ti raccomando ancora tutti i poveri peccatori. Unisco infine, Salvator mio caro, tutti gli affetti miei cogli affetti del tuo amorosissimo Cuore e così uniti li offro al tuo Eterno Padre, e lo prego in nome tuo, che per tuo amore li accetti e li esaudisca. Così sia

    S.Alfonso Maria de Liguori

  • Ti amo, mio Dio,

    Ti amo, mio Dio, e il mio desiderio

    é di amarti fino all’ultimo respiro della mia vita.

    Ti amo, o Dio infinitamente amabile,

    e preferisco morire amandoti,

    piuttosto che vivere un solo istante senza amarti.

    Ti amo, Signore, e l’unica grazia che ti chiedo

    è di amarti eternamente.

    Ti amo, mio Dio, e desidero il cielo,

    soltanto per avere la felicità di amarti perfettamente.

    Mio Dio, se la mia lingua non può dire ad ogni istante: ti amo,

    voglio che il mio cuore te lo ripeta ogni volta che respiro.

    Ti amo, mio divino Salvatore, perché sei stato crocifisso per me,

    e mi tieni quaggiù crocifisso con te

    Mio Dio, fammi la grazia di morire amandoti

    e sapendo che ti amo

    San Giovanni Maria Vianney

  • Ti rendo grazie

    Ti rendo grazie, o Signore santo, Padre Onnipotente, eterno Dio, che non certo per i miei meriti, ma per solo effetto della tua misericordia ti sei degnato di saziare, coi prezioso Corpo e coi Sangue dei Figlio tuo signor nostro Gesù Cristo, me peccatore, indegno tuo servo. Ti prego che questa santa comunione non sia per me un reato degno di pena, ma valida intercessione per ottenere il perdono. Sia essa per me armatura di fede e scudo di buona volontà. Sia liberazione dei miei vizi, sterminio della concupiscenza e delle passioni, aumento di carità, di pazienza, di umiltà, di obbedienza, di tutte le virtù, sicura difesa contro le insidie dei miei nemici tanto visibili quanto invisibili, assoluta tranquillità delle passioni carnali e spirituali, perfetto abbandono in te, unico e vero Dio, felice compimento dei mio fine. E ti prego affinché ti degni di condurre me peccatore a quell'ineffabile convito dove tu coi Figlio tuo e con lo Spirito Santo sei luce vera ai Santi tuoi, sazietà piena, gioia eterna, gioia completa, felicità perfetta. Per lo stesso Gesù Cristo nostro Signore.
    Amen

    San Tommaso d'Aquino

  • Trafiggi o Signore

    Trafiggi, o dolcissimo Signore Gesù, la parte più intima dell'anima mia con la soavissima e salutare ferita dell'amor tuo, con vera, pura, santissima, apostolica carità, affinché continuamente languisca e si strugga l'anima mia per l'amore e il desiderio di te solo. Te brami, e venga meno presso i tuoi tabernacoli, e sospiri di essere sciolta (dai lacci dei corpo) e di essere con te. Fa' che l'anima mia abbia fame di te, pane degli Angeli, ristoro delle anime sante, pane nostro quotidiano, pane soprannaturale che hai ogni dolcezza ed ogni sapore e procuri la gioia più soave. Di te, che gli Angeli desiderano di contemplare incessantemente, abbia fame e si sazi il cuor mio, e della dolcezza dei tuo sapore sia riempita la parte più intima dell'anima mia: abbia ella sempre sete di te, fonte di vita, fonte di saggezza e di scienza, sorgente dell'eterna luce, torrente di delizie, dovizia della casa di Dio.
    Te sempre ambisca, te cerchi, te trovi, te si prefigga come meta, a te giunga, a te pensi, di te parli e tutte le cose faccia ad onore e gloria dei tuo nome con umiltà e con discernimento, con amore e con piacere, con facilità e con affetto, con perseveranza che duri fino alla fine. E tu solo sii sempre la mia speranza e la mia fede, la mia ricchezza e il mio diletto, la mia gioia, il mio gaudio, il mio riposo, la mia tranquillità, la mia pace, la mia soavità, il mio profumo, la mia dolcezza, il mio cibo, il mio ristoro, il mio rifugio, il mio aiuto, la mia scienza, la mia parte, il mio bene, il mio tesoro, nel quale fissi e fermi, con salde radici, rimangano la mente ed il cuor mio.



    San Bonaventura

  • Visita breve



    Signore così facile da trovare
    Vengo accanto a te, solo per un breve istante, per salutar­ti e andar via.

    Occorre così poco tempo per dirti che ti amo, così poco tempo per rinnovarti il dono di me stesso!

    Si fa così in fretta a riprendere contatto con la tua presenza divina, a rimettermi sotto l'influsso del tuo potere divino!

    Poiché tu non chiedi che di dare, basterà che io ti apra l'anima mia per ricevere i tuoi doni.

    Con l'incontro degli sguardi, con la velocità del lampo, puoi arricchirmi della tua vita e del tuo amore.

    Vengo dunque ad offrirmi a te affinché possa rinnovare le mie forze, rialzare il mio coraggio, ravvivare il mio entusiasmo.

    Vengo affinché in questo breve momento tu possa rituffarmi nella sorgente della mia esistenza, e comunicarmi sem­pre di più la tua giovinezza eterna.

    Vengo per lasciarmi unire più profondamente a te, con un aumento di fede, di speranza, di carità.

    Vengo per portarti via con me nel mio lavoro e nelle mie attività.

    Sii con me, Signore, e prolunga nel mio cuore l'incontro di questa visita troppo breve



  
Consiglia ad un amico questa pagina Aggiungi ai preferiti Scrivi un commento, questo rimarrà riservato Segnala su Facebook, Tweeter ed altri...
Invia ad un amico | Metti nei preferiti | Lascia un commento | Condividi su Facebook, Tweeter, ecc...