Sussidiario delle preghiere, novene e devozioni: Preghiere di consacrazione a Gesù.
 

Preghiere di consacrazione a Gesù

  • Atto di consacrazione del Genere Umano a Cristo Re

    ATTO DI CONSACRAZIONE DEL GENERE UMANO A CRISTO RE
    « O Gesù dolcissimo, o Redentore del genere umano, riguarda a noi umilmente prostrati innanzi a te. Noi siamo tuoi, e tuoi vogliamo essere; e per vivere a te più strettamente congiunti, ecco che ognuno di noi, oggi spontaneamente si consacra al tuo sacratissimo Cuore.

    « Molti, purtroppo, non ti conobbero mai; molti, disprezzando i tuoi comanda­menti, ti ripudiarono. O benignissimo Ge­sù, abbi misericordia e degli uni e degli altri e tutti quanti attira al tuo sacratissi­mo Cuore.

    « O Signore, sii il Re non solo dei fe­deli, che non si allontanarono mai da te, ma anche di quei figli prodighi che ti abbandonarono; fa' che questi, quanto pri­ma, ritornino alla casa paterna, per non morire di miseria e di fame. Sii il Re di coloro, che vivono nell'inganno e nell'er­rore, o per discordia da te separati: ri­chiamali al porto della verità, all'unità della fede, affinché in breve si faccia un solo ovile sotto un solo pastore.

    « Largisci, o Signore, incolumità e liber­tà sicura alla tua Chiesa, concedi a tutti i popoli la tranquillità dell'ordine: fa' che da un capo all'altro della terra risuoni quest'unica voce: Sia lode a quel Cuore divino, da cui venne la nostra salute; a lui si canti gloria e onore nei secoli dei secoli. Amen ».

    (Indulgenza plenaria, se si recita pub­blicamente nella solennità di Cristo Re; parziale, invece, se si recita privatamente).




  • Atto di consacrazione personale e di riparazione al Cuore di Gesù


    O Cuore dell'amatissimo mio Gesù, Cuore adorabile e degno di tutto il mio amore, io, acceso dal desiderio di ripa­rare ed espiare le offese sì numerose e tanto gravi a Te fatte, ed anche per non macchiarmi io stesso, per quanto mi è possibile, della colpa di ingratitudine, Ti offro il mio cuore con tutti i suoi af­fetti, anzi Ti do e consacro tutto me stesso.

    O Gesù, amore dell'anima mia, sponta­neamente io offro al Tuo Cuore tutto il valore soddisfattorio che potranno ave­re le preghiere, gli atti di penitenza, di umiltà, di obbedienza e di ogni altra virtù che farò durante tutta la vita, sino all'ultimo respiro: accettali per quanto sia poco e assai misero quello che io Ti offro



  • ATTO DI CONSACRAZIONE AL PREZIOSISSIMO SANGUE DI GESU'


    Signore Gesù
    che ci ami e ci hai liberati dai nostri peccati con il Tuo Sangue,
    Ti adoro, Ti benedico e mi consacro a Te con viva fede.
    Con l'aiuto del tuo Spirito m'impegno
    a fare di tutta la mia esistenza,
    animata dalla memoria del Tuo Sangue,
    un servizio fedele alla volontà di Dio per l'avvento del Tuo Regno.
    Per il Tuo Sangue versato in remissione dei peccati,
    purificami da ogni colpa e rinnovami nel cuore,
    perché risplenda sempre più in me l'immagine dell'uomo nuovo
    creato secondo giustizia e santità.
    Per il Tuo Sangue, segno di riconciliazione con Dio tra gli uomini,
    rendimi docile strumento di comunione fraterna.
    Per la potenza del Tuo Sangue, prova suprema della Tua carità,
    dammi il coraggio di amare Te e i fratelli fino al dono della vita.
    O Gesù Redentore, aiutami a portare quotidianamente la croce,
    perché la mia goccia di sangue, unita al Tuo,
    giovi alla redenzione del mondo.
    O Sangue divino, che vivifichi con la Tua grazia il corpo mistico,
    rendimi pietra viva della Chiesa.
    Dammi la passione dell'unità tra i cristiani.
    Infondimi nel cuore grande zelo per la salvezza del mio prossimo.
    Suscita nella Chiesa numerose vocazioni missionarie,
    perché a tutti i popoli sia dato di conoscere, amare e di servire il
    vero Dio.
    O Sangue preziosissimo, segno di liberazione e di vita nuova,
    concedimi di preservare nella fede, nella speranza e nella carità,
    perché, da Te segnato, possa uscire da questo esilio
    ed entrare nella terra promessa del Paradiso,
    per cantarti in eterno la mia lode con tutti i redenti.
    Amen

    San Gaspare del Bufalo

  • Consacrazione a Gesù Eucaristia


    per mezzo di Maria Nostra Signora del SS. Sacramento

    Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

    O Madre dei Verbo Incarnato, Vergine Immacolata, Tabernacolo vivente della sa­pienza eterna, o Maria, Nostra Signora del Santissimo Sacramento, io indegnissimo servo del tuo Divin Figlio, ti scelgo in que­sto giorno e per sempre, come mia Madre e mia Regina. Mi metto sotto la tua pro­tezione speciale e sotto la tua amabilissima e sapientissima direzione. Io mi do’ per tuo mezzo a Gesù nel Santissimo Sacramento; per Te e per mezzo tuo voglio adorare, ricevere, amare, servire, glorificare il Fi­glio Tuo nell'Eucaristia ove Egli risiede, s'immola, si dà in Comunione, per essere la luce, la forza, la gioia, la vita e la sal­vezza delle anime nostre.

    O Maria, o Nostra Signora del Santis­simo Sacramento, Madre e Modello degli adoratori, presenta, offri, consacra a Gesù il mio spirito e il mio cuore, la mia anima e il mio corpo, tutto me stesso, infine, af­finché io non mi appartenga più d'ora in­nanzi, ma sia tutto di Gesù; per tuo mezzo nel tempo e nell'eternità. Così sia.

    Nostra Signora del Santissimo Sacra­mento, pregate per noi.




  • Consacrazione a Gesù Sacramentato



    Ostia fulgida, a Te rinnovo il dono intero, l'intera consacrazione di tutta me stessa. Dolcissimo Gesù, i tuoi fulgori avvincono tutte le anime. Chi Ti ha trovato, ha rinvenuto quaggiù l'oasi refrigerante, la felicità. lo Ti benedico ed esalto, perchè hai voluto rivelarTi all'anima mia e donarle nell' amor tuo una seconda vocazione . Consuma con le tue fiamme quanto in me non è secondo Te. Tu mi hai purificata: compi l'opera tua. Tu che m'hai accesa, finisci di consumarmi, d'incenerirmi. Tutto devo a Te, divina Eucarestia! - O santa Ostia, fammi immacolata, fammi tutta amore, e così io Ti comparisca dinnanzi. Nessuna arma può ferire meglio di Te, o piccola e candidissima Ostia! Feriscimi: Tu sei più che spada, o santo Amore Sacramentato. Uccidimi Tu, Tu finiscimi con le tue saette. Potessi io morire ai tuoi piedi per causa tua! Potesse ogni atomo di me incendiare. . . incendiare le anime dall' uno all' altro polo per Te, Sacramentato Signore! O Maria, che mi desti l'Eucarestia; o padre mio San Giuseppe, che adorasti e conservasti il Frumento degli eletti, intercedete! - Amen.




    Beata Madre Candida dell’Eucaristia

  • Consacrazione al Sacro Cuore di Gesù


    Io..., dono e consacro al Cuore adora­bile di Gesù la mia persona e la mia vita, le mie azioni, pene e sofferenze per non più servirmi di alcuna parte del mio essere, se non per onorarlo, amarlo e glorificarlo.

    E' questa la mia irrevocabile volontà: essere tutto suo e fare ogni cosa per suo amore, rinunciando a tutto ciò che può dispiacergli.

    Ti scelgo, Sacro Cuore di Gesù, come unico oggetto del mio amore, custode della mia vita, pegno della mia salvezza, rimedio della mia fragilità e inco­stanza, riparatore di tutte le colpe del­la mia vita e rifugio sicuro nell'ora del­la mia morte.

    Sii, o Cuore di bontà e di misericordia, la mia giustificazione presso Dio Padre e allontana da me la sua giusta indi­gnazione. Cuore amoroso di Gesù, pon­go in te la mia fiducia, perchè temo tut­to dalla mia malizia e debolezza, ma spero tutto dalla tua bontà.

    Distruggi in me quanto può dispiacer­ti. Il tuo puro amore s'imprima profon­damente nel mio cuore in modo che non ti possa più dimenticare o essere separato da te.

    Ti chiedo, per la tua bontà, che il mio nome sia scritto in te, poichè voglio vivere e morire come tuo vero devoto. Sacro Cuore di Gesù, confido in te!

    S. Margherita Maria Alacoque

  • Consacrazione al Sacro Cuore di Gesù di S. Margherita Maria Alacoque


    Io..., dono e consacro al Cuore adorabile di Gesù la mia persona e la mia vita, le
    mie azioni, pene e sofferenze per non più servirmi di alcuna parte del mio
    essere, se non per onorarlo, amarlo e glorificarlo. E' questa la mia irrevocabile
    volontà: essere tutto suo e fare ogni cosa per suo amore, rinunciando a tutto ciò
    che può dispiacergli. Ti scelgo, Sacro Cuore di Gesù, come unico oggetto del
    mio amore, custode della mia vita, pegno della mia salvezza, rimedio della mia
    fragilità e incostanza, riparatore di tutte le colpe della mia vita e rifugio sicuro
    nell'ora della mia morte. Sii, o Cuore di bontà e di misericordia, la mia
    giustificazione presso Dio Padre e allontana da me la sua giusta indignazione.
    Cuore amoroso di Gesù, pongo in te la mia fiducia, perchè temo tutto dalla mia
    malizia e debolezza, ma spero tutto dalla tua bontà. Distruggi in me quanto può
    dispiacerti. Il tuo puro amore s'imprima
    profondamente nel mio cuore in modo che non ti possa più dimenticare o essere
    separato da te. Ti chiedo, per la tua bontà, che il mio nome sia scritto in te,
    poiché voglio vivere e morire come tuo vero devoto. Sacro Cuore di Gesù,
    confido in te!



  • CONSACRAZIONE DELLA FAMIGLIA AL SACRO CUORE



    Cuore dolcissimo di Gesù, che hai fatto alla tua grande devota santa Margherita Maria la conso­lante promessa: «Benedirò le ca­se, nelle quali sarà esposta l'im­magine del mio Cuore», degnati di accettare la consacrazione che ti facciamo della nostra famiglia, con la quale intendiamo di rico­noscerti Re delle nostre anime e di proclamare il dominio che tu hai sopra tutte le creature e so­pra di noi.

    I tuoi nemici, o Gesù, non vogliono riconoscere i tuoi di­ritti sovrani e ripetono il satanico grido: Non vogliamo che costui regni sopra di noi! straziando così nel modo più cru­dele il tuo amabilissimo Cuore. Noi invece ti ripeteremo con maggior slancio e maggior amore: Regna, o Gesù, sopra la nostra famiglia e su ciascuno dei membri che la compongo­no; regna sulle nostre menti, perché possiamo sempre cre­dere alle verità che ci hai insegnate; regna sui nostri cuori perché vogliamo seguire sempre i tuoi divini comandi. Sii tu solo, Cuore divino, il dolce Re delle anime nostre; di que­ste anime, che hai conquistate al prezzo del tuo sangue pre­zioso e che vuoi tutte salve.

    Ed ora, Signore, secondo la tua promessa, fa' scendere so­pra di noi le tue benedizioni. Benedici i nostri lavori, le no­stre imprese, la nostra salute, i nostri interessi; assistici nel­la gioia e nel dolore, nella prosperità e nell'avversità, ora e sempre. Fa' che regnino in mezzo a noi la pace, la concor­dia, il rispetto, l'amore reciproco e il buon esempio.

    Difendici dai pericoli, dalle malattie, dalle disgrazie e so­prattutto dal peccato. Degnati infine di scrivere il nostro nome nella piaga sacratissima del tuo Cuore e non permettere che si cancelli mai più, affinché, dopo essere stati uniti qui in terra, possiamo trovarci un giorno uniti tutti in cielo a can­tare le glorie e i trionfi della tua misericordia. Amen



  • PREGHIERA AL MAESTRO DIVINO

    O Maestro, Tu hai parole di vita eterna: alla mia mente, ai miei pensieri sostituisci Te stesso, o Tu che illumini ogni uomo e sei la stessa verità: io non voglio ragionare che come tu mi ammaestri, né giudicare che secondo i tuoi giudizi, né pensare che Te verità sostanziale, data dal Padre a me: «Vivi nella mia mente, o Gesù Verità».
    La tua vita è precetto, via, sicurezza unica, vera, infallibile. Dal presepio, da Nazareth, dal Calvario è tutto un tracciare la via divina: d'amore al Padre, di purezza infinita, d'amore alle anime, al sacrificio... Fa' che io la conosca, fa' che metta ogni momento il piede sulle tue orme di povertà, castità, obbedienza: ogni altra via è larga... non è tua: Gesù, io ignoro e detesto ogni via non segnata da Te. Ciò che vuoi Tu, io voglio: stabilisci la tua volontà al posto della mia volontà.
    AI mio cuore, si sostituisca il tuo: al mio amore a Dio, al prossimo, a me stesso, si sostituisca il tuo. Alla mia vita peccatrice umana, si sostituisca la tua divina, purissima, sopra tutta la natura. «lo sono la Vita». Ecco perciò, per mettere Te in me, io darò ogni premura alla Comunione, alla Santa Messa, alla Visita al Santissimo, alla devozione alla Passione. E questa vita venga a manifestarsi nelle opere «perché la vita di Gesù si manifesti nel nostro corpo» così come accadde a san Paolo: «Vive in me Cristo». Vivi in me, o Gesù Vita eterna, vita sostanziale

    Beato Giacomo Alberione

  
Consiglia ad un amico questa pagina Aggiungi ai preferiti Scrivi un commento, questo rimarrà riservato Segnala su Facebook, Tweeter ed altri...
Invia ad un amico | Metti nei preferiti | Lascia un commento | Condividi su Facebook, Tweeter, ecc...