Sussidiario delle preghiere, novene e devozioni: Preghiere a Maria.
 

Preghiere a Maria

  • "Avvicinaci a tuo figlio"

    Siamo uniti nella preghiera
    con Te, Madre di Cristo:
    con Te, che hai partecipato
    alle sue sofferenze.
    Tu ci conduci al Cuore
    del Tuo Figlio
    agonizzante sulla Croce:
    quando nella sua spogliazione
    si rivela fino in fondo come Amore.
    O tu, che hai partecipato
    alle sue sofferenze,
    permettici di perseverare sempre
    nell'abbraccio di questo mistero.
    Madre del Redentore!
    Avvicinaci al Cuore del Tuo Figlio!


    Giovanni Paolo II

  • "Il tuo amore di Madre"



    Maria, Regina dei martiri,
    associata al Figlio in un unico martirio,
    accompagni ciascuno di noi
    nelle piccole e grandi occasioni
    in cui è richiesta
    la nostra fedele testimonianza evangelica.
    Ci conforti con il tuo amore di Madre
    nel quotidiano impegno a seguire Cristo,
    specialmente nelle situazioni complesse e difficili.
    L'amore per Cristo,
    che animò il martire Stefano,
    alimenti come linfa vitale
    la nostra esistenza di ogni giorno.


    Giovanni Paolo II

  • "Illumina i tuoi figli"

    Maria, Madre del Redentore
    e Madre nostra,
    porta del cielo
    e stella del mare,
    soccorri il tuo popolo, che cade,
    ma che pur anela a risorgere!
    Vieni in aiuto alla Chiesa,
    illumina i tuoi figli devoti,
    fortifica i fedeli sparsi nel mondo,
    chiama i lontani,
    converti chi vive prigioniero del male!
    E Tu, Spirito Santo,
    sii per tutti riposo nella fatica,
    riparo nell'arsura, conforto nel pianto,
    sollievo nel dolore,
    speranza della gloria.
    Così sia!

    Giovanni Paolo II

  • "Salva l'umanità"

    O Maria Immacolata,
    a Te ricorriamo con affetto filiale:
    illumina, guida,
    salva l'umanità redenta da Cristo,
    tuo Figlio e nostro Fratello!
    Richiama i lontani,
    converti i peccatori,
    sostieni i sofferenti,
    aiuta e conforta
    chi già ti conosce e ti ama!
    “Grandi cose di Te si cantano, o Maria,
    perchè da Te è nato il Sole di giustizia,
    Cristo, nostro Dio!

    Giovanni Paolo II

  • "Santa Maria, Madre di Dio"

    "Santa Maria, Madre di Dio, conservami un cuore di fanciullo,
    puro e limpido come acqua di sorgente.

    Dammi un cuore semplice, che non si ripieghi
    ad assaporare le proprie tristezze.

    Ottienimi un cuore magnanimo nel donarsi, facile alla compassione.
    Un cuore fedele e generoso, che non dimentichi alcun bene
    e non serbi rancore di alcun male.

    Formami un cuore dolce e umile,
    che ami senza esigere di essere riamato.
    Un cuore che ami, contento di scomparire in altri cuori,
    sacrificandosi davanti al Tuo divin Figlio.

    Donami un cuore grande e indomabile,
    così che nessuna ingratitudine lo possa chiudere
    e nessuna indifferenza lo possa stancare.

    Donami un cuore tormentato dalla gloria di Gesù Cristo,
    ferito dal Suo Amore,
    con una piaga che non si rimargini se non in cielo".



  • "Suscita una primavera di santità"

    Vergine Maria,
    Regina dei Santi,
    e modello di santità!
    Tu oggi esulti con l'immensa schiera
    di coloro che hanno lavato le vesti
    nel “sangue dell'Agnello” (Ap. 7, 14).
    Tu sei la prima dei salvati,
    la tutta Santa, l'Immacolata.
    Aiutaci a vincere la nostra mediocrità.
    Mettici nel cuore il desiderio
    e il proposito della perfezione.
    Suscita nella Chiesa,
    a beneficio degli uomini d'oggi,
    una grande primavera di santità.


    Giovanni Paolo II

  • "Tu non abbandoni nessuno"

    Madre di Dio e Madre dell'umanità,
    Madre della Chiesa e Madre di ognuno di noi:
    nessuno a Te ricorre invano;
    nessuno è da Te deluso,
    dimenticato, abbandonato!
    Noi Ti invochiamo, perciò,
    con filiale e confidente trasporto.
    Resta accanto a noi! Tu sei nostra Madre!

    Giovanni Paolo II

  • A MARIA

    E' una Dolce Musica per le orecchie dire:
    Ti saluto, o Madre!
    E' un Dolce Canto ripetere:
    Ti saluto, o Madre!
    Tu mia Delizia,
    mia Diletta Speranza,
    mio Casto Amore.
    Se il mio spirito
    oppresso e tormentato dalle passioni
    soffre per il fratello doloroso della tristezza e del pianto;
    se vedi il Tuo figlio sopraffatto dall' infelicità,
    o Vergine Maria, piena di Grazia,
    fà che trovi riposo nel Tuo abbraccio Materno.
    Ma, ahimè,
    l' ultimo giorno rapidamente si avvicina.
    Scaccia il maligno negli abissi infernali
    e resta, Cara Madre, accanto al Tuo figlio
    oppresso dagli anni e dagli errori.
    Con tocco gentile, copri le stanche pupille
    e consegna dolcemente a Dio l' anima che torna a Te.
    Amen

    Papa Leone XIII

  • A Maria Regina degli apostoli

    Ave, o Maria, madre, maestra e regina di ogni apostolato. Tu in cielo siedi Regina degli angeli e dei patriarchi, degli apostoli e dei martiri, dei confessori e dei vergini. Tu tieni continuamente il tuo sguardo rivolto alla terra, sui giusti e sui peccatori, sempre premurosa della salvezza di tutti. Tu ricordi che Gesù, morente sulla croce, ti ha affidato l’ufficio di madre e ti ha acceso in cuore una fiamma di carità e sollecitudine universale. Continua a suscitare, confortare, formare sante vocazioni in ogni apostolato per il regno del tuo divin Figlio.

    E noi, chiamati al santo apostolato della comunicazione sociale, ti consacriamo, oggi, tutte le penne, le macchine, le iniziative, le fatiche del lavoro quotidiano. Più di tutto ti consacriamo noi stessi: le nostre forze, la nostra intelligenza, la nostra volontà, il nostro cuore; noi siamo tuoi, e quanto abbiamo l’offriamo a Gesù per le tue mani, o madre. Ottienici larga effusione di Spirito Santo, come già sui primi apostoli. Apri le nostre intelligenze a comprendere l’alta vocazione; fortifica le nostre volontà, accendi i nostri cuori; santifica scrittori, tecnici, propagandisti.

    Che si ascolti, si segua, si ami Gesù Cristo, divino Maestro! Che il peccato mai venga a offuscare le nostre anime a te consacrate; calpesta, o vergine immacolata, il capo dell’insidioso demonio dello scoraggiamento.

    Vivi in mezzo a noi, o Maria: beati quanti abitano nella tua casa.

    Ti promettiamo di usare tutti i mezzi del nostro apostolato con rispetto, poiché sono cosa tua, o Regina; vogliamo impegnarci perché le edizioni siano pastorali nel contenuto e degne, per la forma, delle verità che racchiudono; e presentino, con te, Gesù Cristo, Via e Verità e Vita; che il Vangelo si diffonda e illumini il mondo nello spirito di san Paolo, nostro padre; e tutte le generazioni ti proclamino beata, o Maria.

    Parla, Gesù, di’ le tue parole di vita eterna; effondi il tuo Spirito sul mondo; sia una la scuola, come una è la Verità, uno il Maestro, una la fede, una la Chiesa.

    Tu sei con noi e di qui vuoi illuminare; ottienici sempre un vero dolore dei peccati.

    Benedici quanti cooperano con la preghiera, le offerte, le opere.

    Vieni, o Gesù, vivi in noi e regna, per Maria e con Maria, sul mondo.

    E sia la nostra morte serena come quella dell’anima fedele alla sua vocazione; e sia il nostro giudizio il momento in cui l’operaio laborioso riceve lieto la sua mercede; e sia la nostra corona celeste quella riservata alla gloriosa schiera degli apostoli. Per te, Gesù, per te, Maria, gloria a Dio nei secoli, pace in terra agli uomini. Amen.

    Beato Giacomo Alberione

  • a Maria Santissima



    O Maria Immacolata, rinnovo nelle tue mani, le promesse del mio Battesimo.
    Rinunzio per sempre a Satana, padre di menzogna, accusatore dei figli di Dio,
    nemico della nostra gioia. Rinunzio ai suoi inganni, alle sue seduzioni e alle sue opere
    e mi consegno interamente a Gesù, segno vivo dell'amore di Dio per me.
    E per essere più fedele a Lui io oggi scelgo Te, o Maria Immacolata,
    per mia Madre e Signora. A Te, come un figlio, io abbandono e consacro la mia vita,
    la mia famiglia, la mia parrocchia. O Maria, disponi sempre di me secondo il Tuo Cuore
    e nell'ultimo giorno accoglimi tra le tue braccia. Presentami a Gesù, dicendo di me :
    "Questo è mio figlio!". Allora esulterà l'anima mia inizierà il mio Paradiso
    e sarà un magnificat a Dio con Te, o Maria, Madre mia Immacolata.
    Amen



  • A Maria Santissima Madre degli orfani

    Salve, o Vergine purissima, Regina potentissima, che la famiglia umana chiama col nome soavissimo di Madre, noi che non possiamo invocare una madre terrena, perchè o non l'abbiamo mai conosciuta o siamo rimasti ben presto privi di un così necessario e dolce appoggio, a Te ci rivolgiamo, sicuri che vorrai essere madre specialmente per noi. Se infatti per la nostra condizione destiamo in tutti sentimenti di pietà, di compassione e di amore, molto più li susciteremo in Te, la più amorosa, la più tenera, la più pietosa di tutte le pure creature.
    O Madre vera di tutti gli orfani, noi ci rifugiamo nel tuo Cuore immacolato, certi di trovare in esso tutti i conforti, cui anela il nostro desolato cuore; noi riponiamo ogni fiducia in Te, affinché la tua mano materna ci guidi e ci sostenga nell'aspro sentiero della vita.
    Benedici tutti coloro che ci aiutano e ci proteggono in nome tuo; premia i nostri benefattori e gli spiriti eletti che dedicano a noi la loro vita. Però soprattutto sii Tu per noi sempre madre, modellando i nostri cuori, illuminando le nostre menti, temperando le nostre volontà, adornando le nostre anime con tutte le virtù e allontanando da noi i nemici del nostro bene, che vorrebbero perderci per sempre.
    E infine, Madre nostra amantissima, delizia e speranza nostra, portaci a Gesù, frutto benedetto del tuo seno, affinché, se non abbiamo la dolcezza di una madre quaggiù, ci rendiamo tanto più degni di Te in questa vita e possiamo poi godere nella eternità del tuo affetto materno e della tua presenza, unitamente a quella del tuo Figlio divino, che col Padre e lo Spirito Santo vive e regna nei secoli dei secoli. Così sia!

    PIO XII

  • A Maria, Madre dell'Amore

    Maria, Madre dell'Amore, amaci intensamente.
    Ora più che mai ne abbiamo bisogno.
    La terra, che tu stessa hai conosciuto,
    è piena di angosciosi problemi.

    Proteggi coloro che, turbati dalle difficoltà
    o avviliti dalla sofferenza,
    sono presi da sfiducia e da disperazione.

    A coloro cui tutto va male, dona conforto;
    suscita in loro la nostalgia di Dio
    e la fede nel suo infinito potere di soccorso.

    Ama coloro che non sanno farsi amare
    e che la gente non ama più.

    Consola coloro a cui la morte o l'incomprensione
    ha strappato gli ultimi amici
    e si sentono terribilmente soli.

    Abbi pietà delle mamme
    che piangono i loro bambini perduti o ribelli o infelici.

    Abbi pietà dei genitori che non hanno ancora lavoro
    e sono nell'impossibilità di dare alla propria famiglia
    pane abbondante e istruzione.
    Che la loro umiliazione non li abbatta.
    Dona loro coraggio e tenacia
    nel riprendere giorno dopo giorno
    la propria avventura, nell'attesa di giorni migliori.

    Ama coloro a cui tutto va bene,
    e che, illudendosi di aver raggiunto quaggiù
    lo scopo della vita, ti hanno dimenticato.

    Ama coloro a cui Dio ha donato bellezza,
    beni e forti sentimenti,
    perché non sciupino questi doni in cose inutili e vane,
    ma con essi facciano felici coloro che ne sono sprovvisti.

    Ama, finalmente, coloro che non ci amano più.
    Maria, Madre dell'Amore, madre di tutti noi,
    donaci speranza, pace, amore. Amen.

    (G. Perico S.J.)

  • A N.S. di Bonaria Mamma di Sardegna



    O Maria di Bonaria
    Conduci tutti noi al porto della salvezza eterna,
    conduci tutti noi a Dio Padre, Figlio e Spirito Santo.
    Continua, o Vergine Santissima, a custodire il popolo sardo
    Al quale lungo i secoli hai mostrato
    Tanti segni della tua protezione.
    A te affidiamo, o Vergine,
    la Chiesa che è in Sardegna
    e la sua popolazione, buona e laboriosa:
    a te affidiamo le sue sofferenze e le sue speranze,
    le sue angosce e le sue aspirazioni.
    Assisti o Maria la gente di quest’isola
    che a te ricorre fiduciosa
    presso il tuo Santuario di Bonaria,
    chiedendo soccorso nelle lotte tra il bene e il male
    che agitano il nostro mondo odierno.
    Rivela ancora una volta che sei madre
    di bontà e di misericordia.
    Amen.

    Giovanni Paolo II

  • Alla Madonna delle Grazie

    1. O Celeste Tesoriera di tutte le grazie, Madre di Dio e Madre mia Maria, poiché sei la Figlia Primogenita dell'Eterno Padre e tieni in mano la Sua onnipotenza, muoviti a pietà dell'anima mia e concedimi la grazia di cui fervidamente Ti supplico. Ave Maria

    2. O Misericordiosa Dispensatrice delle grazie divine, Maria Santissima, Tu che sei la Madre dell'Eterno Verbo Incarnato, il quale Ti ha coronato della Sua immensa sapienza, considera la grandezza del mio dolore e concedimi la grazia di cui ho tanto bisogno. Ave Maria

    3. O Amorosissima Dispensatrice delle grazie divine, Immacolata Sposa dell'Eterno Spirito Santo, Maria Santissima, Tu che da Lui hai ricevuto un cuore che si muove a pietà delle umane sventure e non può resistere senza consolare chi soffre, muoviti a pietà dell'anima mia e concedimi la grazia che io aspetto con piena fiducia della Tua immensa bontà. Ave Maria

    Sì sì, o Madre mia, Tesoriera di tutte le grazie, Rifugio dei poveri peccatori, Consolatrice degli afflitti, Speranza di chi dispera e Aiuto potentissimo dei cristiani, io ripongo in Te ogni mia fiducia e sono sicuro che mi otterrai da Gesù la grazia che tanto desidero, qualora sia per il bene dell'anima mia. Salve Regin



  • Alla Madonna di Guadalupe

    Grazie o Maria, immacolata, ausiliatrice di Guadalupe,
    continua ad essere,
    per questo continente della speranza,
    madre, regina, avvocata, rifugio,
    potente ausilio per il tuo popolo che t’invoca con tanta fiducia.

    Continua ad essere per tutta l’America
    la Madonna dei tempi difficili,
    come amava chiamarti Don Bosco.
    Ti affidiamo la vita delle nostre famiglie,
    la vita di grazia della nostra gioventù,
    i laici impegnati nella nuova evangelizzazione,
    le nostre autorità civili,
    le cause sociali più difficili
    e che in questo momento sono motivo di preoccupazione
    per la pace in tanti luoghi del mondo,
    ma soprattutto nei luoghi in cui tu hai vissuto.

    Oggi chiediamo, o Maria,
    che tu ripeta per noi
    le parole che hai detto a Juan Diego:
    “Qui, non sono forse io tua madre?
    Non sei tu per caso sotto la mia protezione?
    Non sono io la tua salute?
    Non sei forse nel mio grembo?
    Cosa ti preoccupa?”.

    Maria di Guadalupe:
    monstra te esse matrem...
    mostraci che sei nostra Madre.
    Amen.

    P. Thelían A. Corona Cortés SDB - Mexico

  • alla Madonna di Lourdes

    Nostra Signora di Lourdes,
    Vergine tutta bella
    che un giorno sei apparsa a Bernardetta,
    nella nicchia della Grotta di Massabielle,
    umilmente ci rivolgiamo a te.

    Tu hai chiesto a Bernardetta di scavare la terra
    affinchè sgorgasse la sorgente, e di pregare per i peccatori.
    Espandi su di noi la grazia della tua pace.
    Apri il nostro cuore alla Parola di tuo Figlio,
    di affrettarci, al suo invito, verso il perdono
    e a convertirci alla Buona Novella.

    Nostra Signora di Lourdes,
    tu che ci hai aperto e ci riveli la luce del Cielo,

    Noi ti preghiamo per i peccatori e riponiamo in te la nostra fiducia.
    Guidaci sui cammini della pace e del perdono.

    Nostra Signora della riconciliazione,
    Signora dei peccatori,
    Consolazione dei malati e dei sofferenti,
    Risveglia in noi l’amore del Figlio tuo,
    e rendi il nostro cuore disposto al perdono.

    Amen !



  • Alla Vergine SS.ma della Mercede (preghiera del detenuto)

    Benedetto sia il frutto del Tuo grembo, o Vergine Immacolata.
    Solo Tu – o Madre di tutte le madri – puoi capire quanto è grande la mia sofferenza…
    Oggi, misero peccatore quale sono, mi prostro fiducioso ai Tuoi piedi e imploro il perdono del Tuo figlio Gesù,.
    O Vergine santissima, illumina la mia mente guida il mio cammino, così difficile e tortuoso.
    Aiutami, Ti prego… riconducimi sulla retta via.
    Ti invoco, o Madre della Mercede, abbi pietà anche di tanti fratelli bisognosi come me e conduci tutti alla salvezza.
    O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.
    Aiutami, Ti prego… riconducimi sulla retta via.
    Amen.




  • Angelus

    Angelus Domini nuntiavit Mariae
    et concepit de Spiritu Sancto.

    Ave Maria, gratia plena, Dominus tecum,
    benedicta tu in mulieribus et benedictus fructus ventris tui Jesus.
    Sancta Maria, Mater Dei, ora pro nobis peccatoribus,
    nunc et in hora mortis nostrae. Amen.

    Ecce, ancilla Domini.
    Fiat mihi secundum verbum Tuum.
    Ave Maria...

    Et verbum caro factum est
    et habitavit in nobis.
    Ave Maria...

    Ora pro nobis, Sancta Dei Genetrix,
    ut digni efficiamur promissionibus Christi.

    Oremus.

    Gratiam Tuam, quaesumus, Domine, mentibus nostris infunde, ut, qui angelo nuntiante, Christi, Filii Tui, incarnationem cognovimus, per passionem eius et crucem ad resurrectionis gloriam perducamur.
    Per eundem Christum, Dominum nostrum. Amen.

    3 Gloria Pater
    1 Requiem Eternam





    L'angelo del Signore portò l'annuncio a Maria
    Ed ella concepì per opera dello Spirito Santo.

    Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
    Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen.

    Eccomi, sono la serva del Signore.
    Si compia in me la tua parola.
    Ave Maria.

    E il Verbo si fece carne.
    E venne ad abitare in mezzo a noi.
    Ave Maria.

    Prega per noi, santa Madre di Dio.
    Perché siamo resi degni delle promesse di Cristo.

    Preghiamo.

    Infondi nel nostro spirito la tua grazia, o Padre; tu, che nell'annuncio dell'angelo ci hai rivelato l'incarnazione del tuo Figlio, per la sua passione e la sua croce guidaci alla gloria della risurrezione.
    Per Cristo nostro Signore. Amen.


    3 Gloria al Padre
    1 Eterno Riposo



  • Atto di affidamento alla Beata Vergine Maria a Roma l’8 ottobre 2000


    1. "Donna, ecco il tuo figlio!" (Gv. 19, 26).
    Mentre volge al termine questo Anno Giubilare,
    in cui Tu, o Madre, ci hai nuovamente offerto Gesù,
    il frutto benedetto del tuo grembo purissimo,
    il Verbo fatto carne, il Redentore del mondo,
    risuona particolarmente dolce per noi questa sua parola
    che a Te ci rinvia, facendoti nostra Madre:
    "Donna, ecco il tuo figlio!".
    Affidando a Te l’apostolo Giovanni,
    e con lui i figli della Chiesa, anzi gli uomini tutti,
    Cristo non attenuava, ma piuttosto ribadiva,
    il suo ruolo esclusivo di Salvatore del mondo.
    Tu sei splendore che nulla toglie alla luce di Cristo,
    perché esisti in Lui e per Lui.
    Tutto in Te è fiat: Tu sei l’Immacolata,
    sei trasparenza e pienezza di grazia.
    Ecco, dunque, i tuoi figli, raccolti intorno a Te,
    all’alba del nuovo Millennio.
    La Chiesa oggi con la voce del Successore di Pietro,
    a cui s’unisce quella di tanti Pastori
    qui convenuti da ogni parte del mondo,
    cerca rifugio sotto la tua protezione materna
    ed implora con fiducia la tua intercessione
    di fronte alle sfide che il futuro nasconde.

    2. Tanti in questo anno di grazia
    hanno vissuto, e stanno vivendo,
    la gioia sovrabbondante della misericordia
    che il Padre ci ha donato in Cristo.
    Nelle Chiese particolari sparse nel mondo,
    e ancor più in questo centro della cristianità,
    le più svariate categorie di persone
    hanno accolto questo dono.
    Qui ha vibrato l’entusiasmo dei giovani,
    qui si è levata l’implorazione degli ammalati.
    Qui sono passati sacerdoti e religiosi,
    artisti e giornalisti,
    uomini del lavoro e della scienza,
    bambini e adulti,
    e tutti, nel tuo Figlio diletto, hanno riconosciuto
    il Verbo di Dio, fatto carne nel tuo seno.
    Ottienici, o Madre, con la tua intercessione,
    che i frutti di quest’Anno non vadano dispersi,
    e i semi di grazia si sviluppino
    fino alla piena misura della santità,
    a cui tutti siamo chiamati.

    3. Vogliamo oggi affidarti il futuro che ci attende,
    chiedendoti d’accompagnarci nel nostro cammino.
    Siamo uomini e donne di un’epoca straordinaria,
    tanto esaltante quanto ricca di contraddizioni.
    L’umanità possiede oggi strumenti d’inaudita potenza:
    può fare di questo mondo un giardino,
    o ridurlo a un ammasso di macerie.
    Ha acquistato straordinarie capacità d’intervento
    sulle sorgenti stesse della vita:
    può usarne per il bene, dentro l’alveo della legge morale,
    o può cedere all’orgoglio miope
    di una scienza che non accetta confini,
    fino a calpestare il rispetto dovuto ad ogni essere umano.
    Oggi come mai nel passato,
    l’umanità è a un bivio.
    E, ancora una volta, la salvezza è tutta e solo,
    o Vergine Santa, nel tuo figlio Gesù.

    4. Per questo, Madre, come l’Apostolo Giovanni,
    noi vogliamo prenderti nella nostra casa (cfr. Gv. 19, 27),
    per imparare da Te a conformarci al tuo Figlio.
    "Donna, ecco i tuoi figli!".
    Siamo qui, davanti a Te,
    per affidare alla tua premura materna
    noi stessi, la Chiesa, il mondo intero.
    Implora per noi il Figlio tuo diletto,
    perché ci doni in abbondanza lo Spirito Santo,
    lo Spirito di verità che è sorgente di vita.
    Accoglilo per noi e con noi,
    come nella prima comunità di Gerusalemme,
    stretta intorno a Te nel giorno di Pentecoste (cfr. At. 1, 14).
    Lo Spirito apra i cuori alla giustizia e all’amore,
    induca le persone e le nazioni alla reciproca comprensione
    e ad una ferma volontà di pace.
    Ti affidiamo tutti gli uomini, a cominciare dai più deboli:
    i bimbi non ancora venuti alla luce
    e quelli nati in condizioni di povertà e di sofferenza,
    i giovani alla ricerca di senso,
    le persone prive di lavoro
    e quelle provate dalla fame e dalla malattia.
    Ti affidiamo le famiglie dissestate,
    gli anziani privi di assistenza
    e quanti sono soli e senza speranza.

    5. O Madre, che conosci le sofferenze
    e le speranze della Chiesa e del mondo,
    assisti i tuoi figli nelle quotidiane prove
    che la vita riserva a ciascuno
    e fa’ che, grazie all’impegno di tutti,
    le tenebre non prevalgano sulla luce.
    A Te, aurora della salvezza, consegniamo
    il nostro cammino nel nuovo Millennio,
    perché sotto la tua guida
    tutti gli uomini scoprano Cristo,
    luce del mondo ed unico Salvatore,
    che regna col Padre e lo Spirito Santo
    nei secoli dei secoli. Amen.

    Giovanni Paolo II

  • ATTO DI AFFIDAMENTO E CONSACRAZIONE DEI SACERDOTI AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA

    Madre Immacolata,
    in questo luogo di grazia,
    convocati dall'amore del Figlio tuo Gesù,
    Sommo ed Eterno Sacerdote, noi,
    figli nel Figlio e suoi sacerdoti,
    ci consacriamo al tuo Cuore materno,
    per compiere con fedeltà la Volontà del Padre.

    Siamo consapevoli che, senza Gesù,
    non possiamo fare nulla di buono (cfr Gv 15,5)
    e che, solo per Lui, con Lui ed in Lui,
    saremo per il mondo
    strumenti di salvezza.

    Sposa dello Spirito Santo,
    ottienici l'inestimabile dono
    della trasformazione in Cristo.
    Per la stessa potenza dello Spirito che,
    estendendo su di Te la sua ombra,
    ti rese Madre del Salvatore,
    aiutaci affinché Cristo, tuo Figlio,
    nasca anche in noi.
    Possa così la Chiesa
    essere rinnovata da santi sacerdoti,
    trasfigurati dalla grazia di Colui
    che fa nuove tutte le cose.

    Madre di Misericordia,
    è stato il tuo Figlio Gesù che ci ha chiamati
    a diventare come Lui:
    luce del mondo e sale della terra
    (cfr Mt 5, 13-14).

    Aiutaci,
    con la tua potente intercessione,
    a non venir mai meno a questa sublime vocazione,
    a non cedere ai nostri egoismi,
    alle lusinghe del mondo
    ed alle suggestioni del Maligno.

    Preservaci con la tua purezza,
    custodiscici con la tua umiltà
    e avvolgici col tuo amore materno,
    che si riflette in tante anime
    a te consacrate
    diventate per noi
    autentiche madri spirituali.

    Madre della Chiesa,
    noi, sacerdoti,
    vogliamo essere pastori
    che non pascolano se stessi,
    ma si donano a Dio per i fratelli,
    trovando in questo la loro felicità.
    Non solo a parole, ma con la vita,
    vogliamo ripetere umilmente,
    giorno per giorno,
    il nostro "eccomi".

    Guidati da te,
    vogliamo essere Apostoli
    della Divina Misericordia,
    lieti di celebrare ogni giorno
    il Santo Sacrificio dell'Altare
    e di offrire a quanti ce lo chiedono
    il sacramento della Riconciliazione.

    Avvocata e Mediatrice della grazia,
    tu che sei tutta immersa
    nell'unica mediazione universale di Cristo,
    invoca da Dio, per noi,
    un cuore completamente rinnovato,
    che ami Dio con tutte le proprie forze
    e serva l'umanità come hai fatto tu.

    Ripeti al Signore
    l'efficace tua parola:
    "non hanno più vino" (Gv 2,3),
    affinché il Padre e il Figlio riversino su di noi,
    come in una nuova effusione,
    lo Spirito Santo.

    Pieno di stupore e di gratitudine
    per la tua continua presenza in mezzo a noi,
    a nome di tutti i sacerdoti,
    anch'io voglio esclamare:
    "a che cosa devo che la Madre del mio Signore
    venga a me?" (Lc 1,43)

    Madre nostra da sempre,
    non ti stancare di "visitarci",
    di consolarci, di sostenerci.
    Vieni in nostro soccorso
    e liberaci da ogni pericolo
    che incombe su di noi.
    Con questo atto di affidamento e di consacrazione,
    vogliamo accoglierti in modo
    più profondo e radicale,
    per sempre e totalmente,
    nella nostra esistenza umana e sacerdotale.

    La tua presenza faccia rifiorire il deserto
    delle nostre solitudini e brillare il sole
    sulle nostre oscurità,
    faccia tornare la calma dopo la tempesta,
    affinché ogni uomo veda la salvezza
    del Signore,
    che ha il nome e il volto di Gesù,
    riflesso nei nostri cuori,
    per sempre uniti al tuo!

    Così sia!






    Benedetto XVI

  • Atto di speciale affidamento a Maria.

    Maria, Madre di Gesù E Madre mia, in questo giorno io, piccolo figlio tuo, mi consacro totalmente a te, per vivere una vita santa, per essere tuo piccolo servo, perché tu, dolce Madre, possa contare sempre su di me, e possa aiutarti a portare a compimento in me il disegno d'amore che il Padre ha su ognuno di noi. Donami, o Madre di Gesù e Madre mia, la grazia di essere sempre fedele alla Chiesa e al santo Padre, e, unito a te, amare e adorare il Signore Gesù. Amen



  • Ave Maria

    Ave o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei la benedetta fra le donne e benedetto il frutto del tuo seno Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori adesso e nell'ora della nostra morte. Amen



  • Ave Maria

    (Latino)Ave Maria, grátia plena, Dominus tecum.
    benedicta tu in muliéribus,
    et benedictus fructus ventris tui, Iesus.
    Sancta Maria, Mater Dei, ora pro nobis peccatoribus,
    nunc, et in hora mortis nostrae. Amen.




  • Ave, o stella del mare

    Ave, o stella del mare, / madre gloriosa di Dio,
    vergine sempre, Maria, / porta felice del cielo.

    l’Ave del messo celeste / reca l’annunzio di Dio,
    muta la sorte di Eva, / dona al mondo la pace.

    Spezza i legami agli oppressi, / rendi la luce ai ciechi,
    scaccia da noi ogni male, / chiedi per noi ogni bene.

    Mostrati Madre per tutti, / offri la nostra preghiera,
    Cristo l’accolga benigno, / lui che si è fatto tuo Figlio.

    Vergine santa tra tutte, / dolce regina del cielo,
    rendi innocenti i tuoi figli, / umili e puri di cuore.

    Donaci giorni di pace, / veglia sul nostro cammino,
    fa’ che vediamo il tuo Figlio, / pieni di gioia nel cielo.

    Lode all’altissimo Padre, / gloria al Cristo Signore,
    salga allo Spirito Santo / l’inno di lode e d’amore. Amen



  • Cara e tenera mia madre Maria

    Cara e tenera mia madre Maria,
    tenetemi la vostra santa mano sul capo:
    custodite la mia mente, il mio cuore, i miei sensi,
    perché non m’imbratti di peccato.
    Santificate i miei pensieri, affetti, parole ed azioni, perché possa piacere a voi ed al vostro Gesù e Dio mio,
    e giunga al santo Paradiso con voi.
    Gesù e Maria, datemi la vostra santa benedizione (s’inchina il capo e si dice):
    In nome del Padre, del Figliuolo, dello Spirito Santo. Così sia.

    Beato Giacomo Alberione

  • Carissima Mamma Celeste

    Carissima Mamma Celeste,
    accoglici nella Tua casa
    e fa’ che portiamo nelle nostre case
    il profumo delle tue virtù.

    Abbiamo bisogno di rifugiarci nelle Tue braccia
    per ritrovare il coraggio della fede,
    per sentire l’ardore del Tuo Amore.

    Abbiamo bisogno delle tue carezze,
    che possono sciogliere
    la durezza del nostro cuore.
    Possano le nostre labbra pronunciare
    il Tuo dolce Nome: Mamma.

    So che ascolterai le mie pene, le mie gioie,
    le mie delusioni e le mie speranze.
    Prendimi per mano e guidami
    per le vie del mondo e portami alla fine
    sul Cuore del Tuo dilettissimo Figlio.

    Resta sempre nel mio cuore e nulla mi rattristerà.
    Ti offro tutto me stesso.
    Accetta questa offerta e rimani sempre con me.


    (preghiera tratta dal Libro: "Sulle Orme del Maestro”)

  • Consacrazione a Maria

    O Immacolata, Regina del cielo e della terra, rifugio dei peccatori e Madre nostra amorosissima, cui Dio volle affidare l’intera economia della misericordia, io .... , indegno peccatore, mi prostro ai tuoi piedi supplicandoti umilmente di volermi accettare tutto e completamente come cosa e proprietà tua, e di fare con me e con tutte le facoltà della mia anima e del mio corpo, con la mia vita, morte ed eternità, ciò che ti piace.
    Disponi pure, se vuoi, di tutto me stesso senza alcuna riserva per compiere ciò che è stato detto di te: "Ella ti schiaccerà il capo" [Gen. 3, 15], come pure "Tu sola hai distrutto tutte le eresie sul mondo intero" [ufficio della B.V. Maria], affinché nelle tue mani immacolate e misericordiosissime io divenga uno strumento utile per innestare e incrementare il più fortemente possibile la tua gloria in tante anime smarrite e indifferenti e per estendere, in tal modo, quanto più è possibile il benedetto Regno del sacratissimo Cuore di Gesù.
    Dove tu entri, infatti, ottieni la grazia della conversione e della santificazione, poiché ogni grazia scorre attraverso le tue mani dal Cuore dolcissimo di Gesù fino a noi.

    V. Concedimi di lodarti, o Vergine Santissima.

    R. Dammi forza contro i tuoi nemici.

    Amen!



    S. Massimiliano M. Kolbe

  • Consacrazione al Cuore Immacolato della Beata Vergine Maria di Fatima

    O Vergine santa, Madre di Gesù e Madre nostra, che sei apparsa a Fatima ai tre pastorelli per recare al mondo un messaggio di pace e di salvezza, io mi impegno ad accogliere questo tuo messaggio. Mi consacro oggi al tuo Cuore Immacolato, per appartenere così più perfettamente a Gesù. Aiutami a vivere fedelmente la mia consacrazione, con una vita tutta spesa nell'amore di Dio e dei fratelli, sull'esempio della tua vita. In particolare Ti offro le preghiere, le azioni, i sacrifici della giornata, in riparazione dei peccati miei e degli altri, con l'impegno di compiere il mio dovere quotidiano secondo la volontà dei Signore. Ti prometto di recitare ogni giorno il Santo Rosario, contemplando i misteri della vita di Gesù, intrecciati ai misteri della tua vita. Voglio vivere sempre da vero figlio tuo e cooperare perché tutti Ti riconoscano e amino come Madre di Gesù, vero Dio e unico nostro Salvatore. Così sia.

    7 Ave Maria
    - Cuore Immacolato di Maria, prega per noi.






  • Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria

    Madre della gioia, Stella del mattino, Rifugio dei peccatori, Consolazione di tutti coloro che si sentono disperati e soli, ci consacriamo in modo specialissimo al tuo Cuore Immacolato.

    Insegnaci Tu a portare l’Amore a chi non ha conosciuto l’Amore, l’Unità là dove c’è divisione e solitudine, la Gioia della risurrezione dove c’è morte, il Cielo dove regna l’inferno.

    Rendi puri il nostro cuore, la nostra anima, i nostri pensieri e proteggici dagli attacchi del maligno. Vogliamo imparare da Te la perfetta umiltà perché sul silenzio del nostro io possa parlare il Verbo. Maria, Regina della Pace, insegnaci ad essere portatori di Pace, strumenti dell’Amore, sempre attenti alla voce dello Spirito Santo.

    Madre dell’Amore insegnaci Tu il pieno e perfetto abbandono alla Volontà del Padre, perché possiamo imparare a ripetere sempre il nostro fiat, il nostro Eccomi



  • Consacrazione alla Madonna di Guadalupe

    Oh Maria, Madre di Dio e Madre nostra, come potremo ringraziarti per gli innumerevoli benefici che ci hai fatto?
    Hai posto i tuoi occhi misericordiosi sopra di noi e della nostra famiglia, considerandoci tua proprietà.
    GRAZIE, SIGNORA!
    Gli Angeli ti lodino per questo insigne favore; tutti i popoli e le nazioni ti benedicano e noi, prostrati ai tuoi piedi, ti offriamo tutto il nostro amore e ti cantiamo, come Israele a Giuditta:
    TU SEI LA GLORIA DEL NOSTRO POPOLO!
    Chiedesti un Tempio e noi te ne offriamo migliaia, giacchè ti consacriamo le nostre famiglie e vogliamo che Tu regni nei nostri cuori.
    Ci chiami: "Miei cari figliolini" e noi, accettando così dolce titolo, vogliamo chiamarti nostra Regina, Madre nostra, ed essere non solo tuoi fedeli vassalli e figli tuoi amatissimi, ma tuoi umilissimi servi.
    COMANDA, OH ALTISSIMA SIGNORA, NOI SIAMO PRONTI AD OBBEDIRTI.
    Regna nelle nostre famiglie e liberale da ogni male; regna nelle anime nostre e fà che siamo sempre fedeli a Dio; regna nella nostra Patria, nel nostro Paese, nella Chiesa diffusa su tutta la terra e
    DONACI LA PACE!
    Perdona i figli ingrati e prevaricatori, fortifica la fede di quelli che ti acclamano e invocano e concedici che, formando la tua corte qui sulla terra, oh dolcissima Madre, possiamo cantare con Te le lodi eterne davanti al trono di Dio.
    Amen!

    padre Francesco Francaviglia

  • Consacrazione della famiglia a Maria

    O Maria, pellegrina di bontà,
    Tu hai camminato accanto a Gesù
    e sei stata gioiosamente
    Madre e serva del progetto di Dio.
    Affidiamo a Te la nostra vita
    con la fiducia serena
    che attira ogni figlio
    tra le braccia della sua Madre.

    Vigila, o Maria,
    sulla crescita di Cristo in noi
    e nelle nostre famiglie:
    ogni nostra casa sia una Santa Casa
    e ogni nostra famiglia
    sia una Santa Famiglia
    abitata dalla pace e dall'amore.

    II sì che ti rese Madre di Dio
    e di tutti i figli di Dio
    risuoni in ciascuno di noi.
    Insegnaci ogni giorno il tuo si, o Maria,
    per amare i1 Cielo restando sulla terra,
    per stare nel mondo senza appartenergli,
    per vivere operosi e sereni
    nell'attesa arrivare a casa con Te.
    Amen.

    Giovanni Paolo II

  • Coprici col tuo manto

    "O Maria, Vergine Immacolata, coprici con il manto della tua santità, come la santa Chiesa si esprime, affinché ci rivestiamo della santa purezza dei costumi, per opporci allo scandalo che nasce soprattutto dalla deplorevole moda nel vestire, dalla lettura di libri cattivi e di giornali perversi. Ottienici, con la tua intercessione, di dare il buon esempio, soprattutto nei nostri rapporti con il prossimo, nel nostro abbigliamento e nella scelta dei libri e delle riviste da leggere, per non dare scandalo sotto questo aspetto. Ti offriamo i nostri fermi propositi, affinché Tu li presenti al tuo Divin Figlio, per chiedergli perdono e per riparare quegli scandali che in questi nostri tempi ci si presentano allo sguardo, sovente perfino tra i cattolici, e che oltraggiano la Divina Maestà. Amen!".

    Pio XI

  • Dacci forza e coraggio

    Vergine Santissima della Mercede,
    celeste redentrice degli schiavi,
    Tu che soccorresti prodigiosamente
    Tanti nostri fratelli
    Schiavi nel corpo
    Ed in pericolo di perdere la fede,
    soccorri anche noi
    nella difficoltà che la nostra fede
    attraversa.
    Rafforza la nostra unione con Cristo
    Tuo figlio e nostro Redentore,
    dacci forza e coraggio
    per essere nel mondo
    testimoni di vera vita cristiana.
    Amen.



  • Donaci la beatitudine dei servi fedeli fino in fondo.

    Santa Maria, serva del Signore, che ti sei consegnata anima e corpo a lui e hai fatto l’ingresso nel suo casato come collaboratrice familiare della sua opera di salvezza, donna veramente alla pari, che la grazia ha introdotto nell’intimità trinitaria e ha reso scrigno delle confidenze divine, domestica del regno, che hai interpretato il servizio non come riduzione di libertà, ma come appartenenza irreversibile alla stirpe di Dio, noi ti chiediamo di ammetterci alla scuola di quel diaconato permanente di cui ci sei stata impareggiabile maestra [...]
    Fa’ che il Vangelo diventi la norma ispiratrice di ogni nostra scelta quotidiana. Preservaci dalla tentazione di praticare sconti sulle sue esigenti richieste. Rendici capaci di obbedienze gaudiose. E metti, finalmente, le ali ai nostri piedi perché alla Parola possiamo rendere il servizio missionario dell’annuncio, fine agli estremi confini della terra [...]
    Tu che hai sperimentato le tribolazioni dei poveri, aiutaci a mettere a loro disposizione la nostra vita, con i gesti discreti del silenzio e non con gli spot pubblicitari del protagonismo. Rendici consapevoli che, sotto le mentite spoglie degli affaticati e degli oppressi, si nasconde il Re. Apri il nostro cuore alle sofferenze dei fratelli. E perché possiamo essere pronti a intuirne le necessita, donaci occhi gonfi di tenerezza e di speranza.
    Gli occhi che avesti tu, quel giorno. A Cana di Galilea.


    (don Tonino Bello)

  • DONNA DELL'ATTESA

    Tu, o Maria sei Madre del dolore,
    tu sei colei che non cessa di amare Dio
    nonostante la sua apparente assenza.
    e in lui non si stanca di amare i suoi figli,
    custodendoli nel silenzio dell'attesa.

    Nel tuo sabato santo, o Maria,
    sei l'icona della Chiesa dell'amore,
    sostenuta dalla fede più forte della morte,
    e viva nella carità che supera ogni abbandono.

    O Maria, ottienici quella consolazione profonda,
    che ci permette di amare
    anche nella notte della fede e della speranza
    e quando ci sembra di non vedere
    neppure più il volto del fratello!




  • Guarda la stella, invoca Maria

    O tu che nell’instabilità continua della vita presente
    t’accorgi di essere sballottato tra le tempeste
    senza punto sicuro dove appoggiarti,
    tieni ben fisso lo sguardo al fulgore di questa stella
    se non vuoi essere travolto dalla bufera.
    Se insorgono i venti delle tentazioni
    e se vai a sbattere contro gli scogli delle tribolazioni,
    guarda la stella, invoca Maria!
    Se i flutti dell’orgoglio, dell’ambizione,
    della calunnia e dell’invidia
    ti spingono di qua e di là, guarda la stella, invoca Maria!
    Se l’ira, l’avarizia, l’edonismo
    squassano la navicella della tua anima,
    volgi il pensiero a Maria!
    Se turbato per l’enormità dei tuoi peccati,
    confuso per le brutture della tua coscienza,
    spaventato al terribile pensiero del giudizio,
    stai per precipitare nel baratro della tristezza,
    e nell’abisso della disperazione, pensa a Maria!
    Nei pericoli, nelle angustie, nelle perplessità,
    pensa a Maria, invoca Maria!
    Maria sia sempre sulla tua bocca e nel tuo cuore.
    E per ottenere la sua intercessione, segui i suoi esempi.
    Se la segui non ti smarrerai,
    se la preghi non perderai la speranza,
    se pensi a lei non sbaglierai.
    Sostenuto da lei non cadrai,
    difeso da lei non temerai,
    con la sua guida non ti stancherai,
    con la sua benevolenza giungerai a destinazione.




    S. Bernardo

  • Inno a Maria

    Salve, Maria, creatura la più preziosa delle creature;
    salve, Maria, purissima colomba;
    salve, Maria, torcia inestinguibile;
    salve, perchè da Te nacque il Sole di giustizia.

    Salve, Maria, dimora dell'immensità, che
    racchiudesti nel Tuo seno il Dio immenso, il
    Verbo unigenito, producendo senza aratro e senza
    seme, la spiga incorruttibile.

    Salve, Maria, Madre di Dio, acclamata dai
    profeti, benedetta dai pastori quando con gli
    Angeli cantarono il sublime inno a Betlemme:
    "Gloria a Dio nell'alto dei cieli e pace in
    terra agli uomini di buona volontà".

    Salve, Maria, Madre di Dio, gioia degli
    Angeli, giubilo degli Arcangeli che Ti
    glorificano in Cielo.

    Salve, Maria, Madre di Dio, per la quale
    rifulse e risplendette la gloria
    della Risurrezione.

    San Cirillo d'Alessandria

  • Invocazione quotidiana per ottenere la protezione di Maria Regina degli Angeli e Vincitrice dell’Inferno:


    O Sovrana Regina del cielo, o potente Signora degli angeli, o Maria Santissima, Madre di Dio, fin dal principio hai avuto da Dio il potere e la missione di schiacciare la testa di Satana. Ti preghiamo umilmente, manda le tue legioni celesti, affinché sotto il tuo comando e con la tua potenza, perseguitino i demoni e combattano ovunque gli spiriti infernali, rintuzzino la loro temerarietà e li ricaccino nell’abisso.

    Sublime Madre di Dio, manda il tuo esercito invincibile contro gli emissari dell’inferno tra gli uomini; distruggi i progetti dei senzadio e umilia tutti coloro che vogliono il male. Ottieni loro la grazia del ravvedimento e della conversione, perché diano gloria alla SS. Trinità e a te. Aiuta ovunque la vittoria della verità e della giustizia.

    Potente Patrona, con i tuoi spiriti fiammeggianti, proteggi su tutta la Terra i tuoi santuari e luoghi di grazia. Sorveglia attraverso di loro le chiese e tutti i luoghi sacri, oggetti e persone, soprattutto il tuo divin Figlio nel SS. Sacramento. Impedisci che vengano disonorati, profanati, derubati, distrutti o violati. Impediscilo Signora.

    O Madre celeste, Maria Immacolata, proteggi infine anche i nostri averi, le nostre abitazioni, le nostre famiglie, da tutte le insidie dei nemici, visibili ed invisibili. Fa governare in esse i tuoi Santi Angeli e regnare in esse la devozione, la pace ed il gaudio dello Spirito Santo.

    Chi è come Dio? Chi è come Te, Maria regina degli Angeli e vincitrice dell’inferno? O buona e tenera Madre Maria, sposa illibata del Re degli Spiriti celesti nel cui aspetto essi vogliono specchiarsi, Tu rimarrai per sempre il nostro amore, la nostra speranza, il nostro rifugio e vanto! S. Michele, santi Angeli e Arcangeli, difendeteci e proteggeteci!



  • La Vergine Maria ci preservi dal male



    La Vergine Maria preservi
    tutti noi e le nostre famiglie
    da ogni attacco del maligno:
    fisico, mentale e spirituale;
    ed interceda presso Suo figlio Gesù
    il cui Sangue ha redento il mondo
    e sotto la cui Parola di Vita
    ogni ginocchio si piega sottomesso
    in cielo, in terra e sottoterra.
    Allontani la Vergine Immacolata
    le insidie delle tenebre
    la cui falsa forza s'infrange impotente
    contro il manto Suo benedetto
    sotto il quale ogni figlio ripara.
    Ame



  • Le sette gioie di Maria

    Ave, Maria, piena di grazia, tempio della Trinità, ornamento della suprema bontà e misericordia.
    Per questa tua gioia noi ti preghiamo di meritare che Dio Trinità abiti sempre nel nostro cuore e ci accolga nella terra dei viventi.

    2. Ave, Maria, Stella del mare. Come il fiore non perde la bel­lezza a causa del profumo che emana, così tu non perdi il candore della verginità per la nascita del Creatore.
    O Madre pia, per questa tua seconda gioia, sii nostra maestra nell'accogliere Gesù nella nostra vita.

    3. Ave, Maria, la stella che vedi fermarsi sul bambino Gesù ti invita a rallegrarti perché tutte le genti adorano il tuo Figlio. O stella del mondo, fa' che anche noi possiamo offrire a Gesù l'oro della purezza della nostra mente, la mirra della castità della nostra carne, l'incenso della preghiera e dell'adorazione continua.

    4. Ave, Maria, una quarta gioia ti è concessa: la risurrezione di Gesù il terzo giorno. Questo evento rafforza la fede, fa rina­scere la speranza, concede la grazia.
    O Vergine, madre del Risorto, effondi preghiere a tutte le ore affinché, grazie a questa gioia, al termine della nostra vita, sia­mo riuniti ai cori beati dei citta­dini del cielo.

    5. Ave, Maria, hai ricevuto una quinta gioia, quando hai visto il Figlio salire alla gloria.
    Attraverso questa gioia imploriamo di non sottometterci alle potenze del demonio, ma di salire al cielo, dove finalmente possiamo godere con te e con il Figlio tuo.

    6. Ave, Maria, piena di grazia. La sesta gioia te la dona lo Spi­rito Santo Paraclito, quando discende dall'alto a Pentecoste sot­toforma di lingue di fuoco.
    Per questa tua gioia noi speriamo che il Santo Spirito bruci col suo fuo­co di grazia i peccati causati dalla nostra cattiva lingua.

    7. Ave, Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Alla settima gioia Cristo ti ha invitato quando ti ha chiamato da questo mondo al cielo, innalzandoti al di sopra di tutti i cori celesti.
    O Madre e Maestra, intercedi per noi affinché anche noi siamo innalzati al sommo delle virtù della fede, della speranza, della carità per poter un giorno essere uniti ai cori dei beati nella gioia eterna.

    PREGHIAMO

    Signore Gesù Cristo, che ti sei degnato di rallegrare la gloriosa Vergine Maria con questa gioia settiforme, concedimi di celebrare devotamente queste medesime gioie, affinché, mediante la tua materna intercessione e i suoi meriti gloriosi, io possa essere sempre liberato da ogni tristezza presente e merita­re di gioire eternamente della tua gloria, insieme a lei e a tutti i tuoi santi. Amen.



  • le tre Ave Marie

    Si tratta di una preghiera ormai quasi del tutto dimenticata, in modo particolare fra i giovani. E' una pratica, di grande semplicità, quella semplicità che può venire solo dalla nostra amatissima Mamma. Pratichiamola con il cuore e confidiamo nella nostra dolcissima Avvocata.
    Santa Matilde di Hackeborn, monaca benedettina, pensando con timore al momento della sua morte, pregava la Madonna di assisterla in quel momento.

    Immancabilmente nostra Madre rispose al cuore di Santa Matilde:

    Si, farò quello che tu domandi, figlia mia, però ti chiedo di recitare ogni giorno Tre Ave Maria: la prima per ringraziare l'Eterno Padre per avermi resa onnipotente in Cielo e in terra; la seconda per onorare il Figlio di Dio per avermi dato tale scienza e sapienza da sorpassare quella di tutti i Santi e di tutti gli Angeli; la terza per onorare la Spirito Santo per avermi fatta, dopo Dio, la più misericordiosa.

    Questa pratica diventò universale quando il pontefice Leone XIII concesse indulgenze e prescrisse che il celebrante recitasse con il popolo le Tre Ave Maria dopo la S.Messa. La prescrizione purtroppo cessò con il Concilio Vaticano II°.

    Molti furono ne furono i Santi che sostennero questa pratica e ne propagarono la diffusione:Sant'Alfonso Maria dè Liguori, S. Gerardo della Maiella.
    San Giovanni Bosco la raccomandava vivamente ai suoi giovani ed anche San Pio ne fu uno zelante propagatore.

    E' molto semplice, basta pregare così la mattina o la sera (meglio mattina e sera) :


    O Maria, madre di Gesù e Madre mia, difendimi da maligno in vita e nell'ora della morte,

    per il Potere che ti ha concesso l'Eterno Padre - Ave Maria

    per la Sapienza che ti ha concesso il divin Figlio - Ave Maria

    per l'Amore che ti ha concesso la Spirito Santo - Ave Maria .

    Amen




  • Lode a Maria

    O Maria, la luce della tua fede
    diradi le tenebre del mio spirito;

    la tua profonda umiltà
    si sostituisca al mio orgoglio;

    la tua sublime contemplazione
    ponga freno alle mie distrazioni;

    la tua visione ininterrotta di Dio
    riempia la mia mente della sua presenza;

    l'ncendio di carità del tuo cuore
    dilati e infiammi il mio, così tiepido e freddo;

    le tue virtù prendano il posto dei miei peccati;

    i tuoi meriti siano il mio ornamento
    presso il Signore.

    Infine, carissima e diletta Madre,
    fà, se è possibile,
    che io non abbia altro spirito che il tuo
    per conoscere Gesù Cristo e i suoi voleri;
    che io non abbia altra anima che la tua
    per lodare e glorificare il Signore;
    che io non abbia altro cuore che il tuo
    per amare Dio con puro
    e ardente amore
    come te.

    Amen.




    S. Luigi Maria Grignion di Montfort

  • Madonna del Monte Carmelo!

    O Vergine benedetta,
    o piena di grazia, o Regina dei santi, quanto
    mi è dolce venerarti sotto
    questo titolo di Madonna del Monte Carmelo!
    Esso mi richiama ai tempi profetici di Elia, quando
    tu fosti sul Carmelo raffigurata in quella
    nuvoletta che poi, ampliandosi, si aprì in una pioggia
    benefica, simbolo delle grazie santificatrici
    che ci provengono da te.

    Tu da molti secoli sei onorata con questo misterioso titolo,
    ed ora mi rallegra il pensiero che
    noi ci uniamo a tutti i tuoi devoti, salutandoti
    "decoro del Carmelo", "Gloria del Libano",
    "giglio purissimo", "rosa mistica" del fiorente
    giardino della chiesa.

    Intanto, o Vergine delle vergini, ricordati di me e mostrati
    di essermi madre. Diffondi in me sempre più viva la grazia
    di quella fede che ti fece beata, e infiammami di quell'amore con
    cui hai amato il Figlio tuo Gesù Cristo.
    Sono pieno di miserie spirituali e temporali: molti dolori
    dell'anima e del corpo mi stringono da ogni parte, ed io mi rifugio
    come figlio all'ombra della tua protezione materna.

    Tu, Madre di Dio, che tanto puoi e tanto vali, impetrami da Gesù
    benedetto i doni celesti dell'umiltà della castità, della mansuetudine,
    che furono le più belle gemme dell'anima tua immacolata.
    Tu concedimi di esser forte nelle tentazioni e nelle amarezze
    che spesso mi travagliano.

    Allorché poi si compirà, secondo la volontà di Dio, la giornata
    del mio terreno pellegrinaggio, fa' che all'anima mia sia donata
    la gioia del paradiso, per tua intercessione
    e per i meriti di Gesù Cristo, che vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.


    Card. Capecelatro

  • Madonna del Santissimo Sacramento,

    Madre del Verbo Incarnato, Vergine Immacolata, Tabernacolo vivo dell'Eterna Sapienza, Madonna del Santissimo Sacramento, chiedo umilmente che tu sia per sempre la mia Regina e mia Madre; mi pongo sotto la Tua speciale protezione e sotto la Tua direzione. Mi consacro a Gesù nel Santissimo Sacramento per Tua intercessione.
    Ti cerco e mi unisco a Te, perché ho bisogno dell'amore, dell'aiuto, dell'esempio e della Tua grazia; so che quanto più ti amerò e Ti servirò,
    tanto più amerò e servirò fedelmente Gesù; Madre mia e modello degli adoratori, solo Tu puoi insegnarmi come servire l'Eucaristia con amore e perfezione.
    Maria! Madonna del Santissimo Sacramento! Presentami al Figlio, affinché io sia servo e perpetuo adoratore, dedito al servizio della glorificazione della Reale Presenza Eucaristica. Presenta a Gesù il mio spirito, cuore e corpo, tutto il mio essere, affinché d'ora in poi io appartenga interamente a Cristo, nel tempo e nell'eternità.
    Madonna del Santissimo Sacramento, Madre e modello degli adoratori, prega per noi che ricorriamo
    a Te. Amen.



    (Estratto dal libro Nossa Senhora do
    Santíssimo Sacramento - Um mês com Maria.
    San Paolo: Factash Editrice, 2008.)

    San Pietro Giuliano Eymard

  • Madonna delle lacrime

    O Madonna delle Lacrime,
    guarda con materna bontà
    al dolore del mondo!
    Asciuga le lacrime dei sofferenti,
    dei dimenticati, dei disperati,
    delle vittime di ogni violenza.
    Ottieni a tutti lacrime di pentimento!
    e di vita nuova,
    che aprano i cuori,
    al dono rigenerante dell'amore di Dio.


    Giovanni Paolo II

  • Madre

    Con grande dolore Madre,
    ci chiami:
    Miei poveri figli!
    Nelle tue parole c’è tutto l’amore di Dio.
    Con insistenza materna
    Tu bussi al nostro povero cuore bizzarro
    ma noi, avvinti da mille tentacoli,
    di vanità e caducità,
    non riusciamo ad aprire il cuore
    al tuo amore.
    Il peccato vuole avvolgerci e toglierci
    ogni capacità di discernimento.
    Mentre la grande grazia celeste si spande su di noi,
    i nostri cuori restano chiusi
    e duri.
    Salvaci Madre,
    dalle nostre illusioni.
    Aiutaci ad aprirci a te.
    Tu vuoi portaci al tuo Figlio Gesù
    Il suo nome dissipa le nostre tenebre.
    Sia la nostra preghiera come un seme
    che mettiamo nel tuo cuore,
    perché tu la consegni
    al tuo figlio Gesù
    per la salvezza delle anime nostre.
    Con te vogliamo imparare a pregare, a digiunare,
    ad amare, e a convertirci.
    Noi ti chiamiamo:
    Eccoci Madre,
    guidaci
    Rafforza la nostra fede
    e aprici le vie della speranza.,
    donaci un cuore pieno di misericordia!
    Metti nel nostro cuore il desiderio del cielo.
    Con te troveremo la strada verso la vita eterna
    Madre
    fa che il nostro cuore sia sempre in Dio
    e in Lui possiamo essere le tue mani tese,
    perché nel mondo possa scorrere
    un fiume di amore e di pace.
    Amen
    (Dai messaggi della Madonna

    M. Caterina Muggianu

  • MADRE DEI SACERDOTI

    Madre di Cristo,
    al Messia Sacerdotale hai dato
    il corpo di carne
    per l' Unzione dello Spirito Santo
    per la Salvezza dei poveri e contriti di cuore,
    custodisci nel Tuo Cuore e nella Chiesa
    i sacerdoti, "Madre del Salvatore".
    Madre della fede,
    hai accompagnato al Tempio
    il Figlio dell' uomo,
    compimento delle promesse date
    ai Padri, consegna al Padre
    per la Sua Gloria i Sacerdoti del Figlio Tuo,
    "Arca dell' Alleanza".
    Madre della Chiesa,
    tra i discepoli nel Cenacolo pregavi lo Spirito per il popolo nuovo e i Suoi Pastori,
    ottieni all' ordine dei presbiteri
    la pienezza dei doni,"Regina degli Apostoli".
    Madre di Gesù Cristo,
    eri con Lui agli inizi della Sua Vita e della Sua Missione,
    lo hai cercato Maestro tra la folla,
    lo hai assistito, innalzato da terra,
    consumato per il Sacrificio Unico Eterno,
    e avevi Giovanni vicino, Tuo figlio,(per volontà di Dio),
    accogli fin dall' inizio i chiamati,
    proteggi la loro crescita,
    accompagna nella vita e nel ministero i Tuoi figli,
    " Madre dei Sacerdoti".
    Amen


    (Giovanni Paolo II°)

  • MADRE DEL SIGNORE, APRI I NOSTRI CUORI AL DONO DELLA VITA

    La scintilla dello stupore che avvolge il cuore dinanzi al mistero del Natale è il volto dolce e innocente di un Bambino che viene al mondo grazie al «sì» di una Madre. In quel Bambino e in quella Madre c'è l'esperienza di ogni piccolo che nasce e di ogni mamma che si apre al dono della vita. Di questa realtà vuole essere espressione la semplice e suggestiva «Preghiera di affidamento alla Madre del Signore delle famiglie e dei figli appena concepiti» composta da Massimiliano Perugia. La offriamo ai nostri lettori come occasione di riflessione orante nel clima spirituale della festa della Santa Famiglia.

    Maria, madre del «bell'Amore» (1), mediatrice di grazia (2) e di misericordia (3), intercedi presso il Padre dal quale ogni maternità e paternità prende nome (4) per ogni donna che porta nel grembo un figlio - affinché - sia in lei la stessa gioia, la stessa disponibilità, la stessa obbedienza che ti permise di essere madre del Redentore (5).
    Sostieni ciascun padre chiamato, come il tuo sposo Giuseppe, ad essere custode della nuova vita (6).
    Madre della Vita (7) e Madre degli uomini, accogli la nostra preghiera che fa eco al grido angoscioso delle vittime dell'aborto, dell'odio, della guerra e dei tanti attentati alla vita. Sii sostegno per i deboli e conforto per chi ingiustamente patisce. Tocca il cuore di chi rifiuta la luce della verità e, uccidendo, mortifica la sua stessa umanità (8).
    Madre del Signore (9), ottienici che ogni famiglia sia aperta, sempre, al dono della vita; che i genitori siano espressione del mistero della Paternità e Maternità di Dio(lO).
    I bambini crescano in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini (11) e nessuno osi violare la loro innocenza (12); in essi fa che possiamo accogliere (13) Gesù,il frutto benedetto del tuo seno (14). Amen.
    Note:
    1) Giovanni Paolo II, Lett. Gratissimam sane (2.2.1994) 23; ID., Regina Caeli (24.4.1994) 3.
    2) Cfr Leone XIII, Lett. enc. Iucunda semper (8.9.1894) 3.
    3) Cfr S. Luigi Grignion de Montfort, Il segreto meraviglioso del santo Rosario, 58; cfr Giovanni Paolo II, Lett. enc. Redemptoris Mater (25.3.1987) 38; Dionigi Tettamanzi, Card., Omelia (18.3.2000) 1.
    4) Cfr Ef 3, 14-15; Giovanni Paolo II, Lett. Gratissimam sane (2.2.1994) 23.
    5) Giovanni Paolo II, Lett. enc. Redemptoris Mater (25.3.1987) 1.7-11.
    6) Cfr Mt 1, 18-25; Mt 12, 13-23; cfr Giovanni Paolo II, Lett. enc. Redemptoris custos(15.8.1989) 1. 7-8 7) ID., Regina Caeli (24.4.1994) 3; Udienza gene-
    rale (17.9.1997) 4.
    8)ID., Angelus (3.2.1991) 3. 9) Lc 1, 43.
    lO) Cfr Is 66, 13; cfr Sal 131, 2; cfr Giovanni Paolo
    I, Angelus (10.9.1978); cfr C.C.C. 239.
    11)Lc 2, 52.
    12)Cfr Mt 18, 5-7.10.
    13)Cfr Mc 9, 36-37; Cfr Lc 9, 47-48.
    14) Cfr Antifona Salve, Regina, in C.E.I., La preghiera del mattino e della sera, LEV, Città del Vaticano 1989.784.




  • Madre di Cristo e Madre della Chiesa

    O Vergine santissima,
    Madre di Cristo e Madre della Chiesa,
    con gioia e con ammirazione,
    ci uniamo al tuo Magnificat,
    al tuo canto di amore riconoscente.
    Con Te rendiamo grazie a Dio,
    «la cui misericordia si stende
    di generazione in generazione»,
    per la splendida vocazione
    e per la multiforme missione
    dei fedeli laici,
    chiamati per nome da Dio
    a vivere in comunione di amore
    e di santità con Lui
    e ad essere fraternamente uniti
    nella grande famiglia dei figli di Dio,
    mandati a irradiare la luce di Cristo
    e a comunicare il fuoco dello Spirito
    per mezzo della loro vita evangelica
    in tutto il mondo.
    Vergine del Magnificat,
    riempi i loro cuori
    di riconoscenza e di entusiasmo
    per questa vocazione e per questa missione.
    Tu che sei stata,
    con umiltà e magnanimità,
    «la serva del Signore»,
    donaci la tua stessa disponibilità
    per il servizio di Dio
    e per la salvezza del mondo.
    Apri i nostri cuori
    alle immense prospettive
    del Regno di Dio
    e dell'annuncio del Vangelo
    ad ogni creatura.
    Nel tuo cuore di madre
    sono sempre presenti i molti pericoli
    e i molti mali
    che schiacciano gli uomini e le donne
    del nostro tempo.
    Ma sono presenti anche
    le tante iniziative di bene,
    le grandi aspirazioni ai valori,
    i progressi compiuti
    nel produrre frutti abbondanti di salvezza.
    Vergine coraggiosa,
    ispiraci forza d'animo
    e fiducia in Dio,
    perché sappiamo superare
    tutti gli ostacoli che incontriamo
    nel compimento della nostra missione.
    Insegnaci a trattare le realtà del mondo
    con vivo senso di responsabilità cristiana
    e nella gioiosa speranza
    della venuta del Regno di Dio,
    dei nuovi cieli e della terra nuova.
    Tu che insieme agli Apostoli in preghiera
    sei stata nel Cenacolo
    in attesa della venuta dello Spirito di Pentecoste,
    invoca la sua rinnovata effusione
    su tutti i fedeli laici, uomini e donne,
    perché corrispondano pienamente
    alla loro vocazione e missione,
    come tralci della vera vite,
    chiamati a portare molto frutto
    per la vita del mondo.
    Vergine Madre,
    guidaci e sostienici perché viviamo sempre
    come autentici figli e figlie
    della Chiesa di tuo Figlio
    e possiamo contribuire a stabilire sulla terra
    la civiltà della verità e dell'amore,
    secondo il desiderio di Dio
    e per la sua gloria.
    Amen.


    Giovanni Paolo II

  • Madre di misericordia

    O Maria,
    Madre di misericordia,
    veglia su tutti
    perchè non venga resa vana la croce di Cristo,
    perchè l'uomo non smarrisca la via del bene,
    non perda la coscienza del peccato,
    cresca nella speranza in Dio
    “ricco di misericordia” (Ef. 2, 4),
    compia liberamente le opere buone
    da Lui predisposte (cfr. Ef. 2, 10)
    e sia così con tutta la vita
    “a lode della sua gloria” (Ef. 1, 12).



    Giovanni Paolo II

  • Madre mia, madre di bontà

    Madre mia, madre di bontà, d’amore e di misericordia,

    ti amo con tutto il cuore e mi offro a te.

    Per mezzo della tua bontà, del tuo amore e della tua misericordia, salvami.

    Io voglio appartenere a te.

    Ti amo tanto e desidero che Tu mi custodisca.

    Dal profondo del mio cuore, o Madre di bontà, ti prego:

    dammi la tua bontà affinché con essa io possa meritare il cielo.

    Ti prego per il tuo immenso amore:

    concedimi di poter amare ogni uomo come Tu hai amato Gesù.

    Ti chiedo anche la grazia di essere palpitante d’amore verso di te.

    Io mi affido a Te completamente e desidero che tu sia accanto a me ad ogni mio passo,

    perché Tu sei piena di grazia e vorrei non dimenticarmene mai.

    Ma se un giorno io perdessi la grazia, ti prego di donarmela nuovamente.

    Amen.

    (Messaggio del 18 aprile 1984 dato al gruppo di preghiera di Jelena)










  • Maria dolce modello

    Maria, sia tutta la ragione della tua esistenza e ti guidi al porto sicuro della eterna salute.

    Ella, ti sia di dolce modello ed ispiratrice nella virtù della santa umanità.

    Maria, sia la stella, che vi rischiari il sentiero, vi mostri la via sicura per andare al celeste Padre;

    Ella, sia quale àncora, a cui dovete sempre più strettamente unirvi nel tempo della prova.

    San Pio da Pietrelcina

  • Maria Madre Spirituale

    Maria, figlia prediletta del Padre,
    madre ammirabile del Figlio,
    sposa fedele dello Spirito Santo

    Tu sei per me madre spirituale,
    maestra di vita, regina potente.

    Tu, Maria, riempi la mia vita di gioia,
    di luce, di amore.

    Spesso non sono stato disponibile
    alla tua azione materna:
    ora mi affido a te, per sempre.

    E sotto la tua guida e il tuo esempio,
    mi impegno a sradicare in me
    ciò che non piace a Dio
    per fare in tutto la sua volontà.

    Madre mia carissima,
    ottienimi la grazia di identificarmi con te.

    Donami il tuo spirito per conoscere Cristo e il suo Vangelo.

    Il tuo cuore sia in me per amare Dio
    con purezza e ardore come lo hai amato tu.



    Amen!




  • MARIA, DONNA DEI GIORNI FERIALI



    O Maria, donna dei giorni feriali,
    parlaci delle cose piccole e semplici
    nelle quali si sente il sapore vero
    del pane buono di un tempo,
    impastato dalle mani della mamma.

    O Maria, donna dei giorni feriali,
    liberaci dalla tentazione della bontà
    che cerca il palcoscenico
    e si spegne insieme ai riflettori.
    Aiutaci ad essere veri sempre e dovunque!

    O Maria, donna dei giorni feriali, aiutaci
    a riscoprire il fascino delle giornate normali:
    fa che i nostri sguardi siano messaggi,
    i nostri sorrisi siano abbracci di pace
    e i nostri gesti siano regali colmi di gioia.

    O Maria, donna dei giorni feriali,
    aiutaci ad aprire la porta di casa
    per condividere la festa della nostra vita
    e per diffondere il canto dei figli di Dio
    sulle strade della fatica di ogni giorno.

    O Maria, aiutaci a capire
    che la festa è Dio:
    Accolto e amato nella casa
    dei giorni feriali. Amen

    Card. Angelo Comastri

  • Maria, Madre dell'Amore

    Maria, Madre dell'Amore, amaci intensamente.
    Ora più che mai ne abbiamo bisogno.
    La terra, che tu stessa hai conosciuto,
    è piena di angosciosi problemi.

    Proteggi coloro che, turbati dalle difficoltà
    o avviliti dalla sofferenza,
    sono presi da sfiducia e da disperazione.

    A coloro cui tutto va male, dona conforto;
    suscita in loro la nostalgia di Dio
    e la fede nel suo infinito potere di soccorso.

    Ama coloro che non sanno farsi amare
    e che la gente non ama più.

    Consola coloro a cui la morte o l'incomprensione
    ha strappato gli ultimi amici
    e si sentono terribilmente soli.

    Abbi pietà delle mamme
    che piangono i loro bambini perduti o ribelli o infelici.

    Abbi pietà dei genitori che non hanno ancora lavoro
    e sono nell'impossibilità di dare alla propria famiglia
    pane abbondante e istruzione.
    Che la loro umiliazione non li abbatta.
    Dona loro coraggio e tenacia
    nel riprendere giorno dopo giorno
    la propria avventura, nell'attesa di giorni migliori.

    Ama coloro a cui tutto va bene,
    e che, illudendosi di aver raggiunto quaggiù
    lo scopo della vita, ti hanno dimenticato.

    Ama coloro a cui Dio ha donato bellezza,
    beni e forti sentimenti,
    perché non sciupino questi doni in cose inutili e vane,
    ma con essi facciano felici coloro che ne sono sprovvisti.

    Ama, finalmente, coloro che non ci amano più.

    Maria, Madre dell'Amore, madre di tutti noi,

    donaci speranza, pace, amore.

    Amen.



    (G. Perico S.J.)

  • Maria, prega per noi

    O Maria, rifugio dei peccatori
    e Madre della divina grazia,
    prega per noi adesso!

    Aiutaci a celebrare la vita
    con stupore e riconoscenza,
    ogni giorno e ogni istante.

    Per non renderlo banale,
    inutile o triste.

    Per non disperderlo,
    per non svuotarlo,
    per non sciuparlo.

    Per ricuperare il senso della gratuità
    e della fede,
    per ritrovare la freschezza del canto,
    per gustare la felicità di donarla con amore
    e per amore.

    Aiutaci. Adesso!




    Novello Pederzini

  • Maria, regina del mio cuore

    Maria, regina del mio cuore,
    contemplo la tua vita nel Vangelo,
    ti vedo come me, mortale e sofferente:
    è dolce essere tua figlia.
    Voglio seguirti sempre, Madre cara,
    e giorno per giorno vivere con te.

    Vergine santa, quando ti contemplo
    mi immergo rapita nel tuo cuore,
    e scopro gli abissi dell' amore.

    Il tuo materno sguardo
    mi libera da tutti i miei timori,
    a piangere mi insegnare e a gioire.

    Tu benedici i nostri giorni lieti
    e con noi li condividi.

    Tu che mi sorridesti all' alba della vita,
    torna di nuovo a sorridermi, Madre,
    ora che la sera è ormai vicina.

    Con te ho sofferto, Vergine Santa,
    ora sul tuo cuore voglio cantar
    e dirti in eterno:
    ti amo, sono tua figlia!


    Amen!




  • Metti la tua mano sui miei occhi

    O Vergine, si fa tardi, tutto si addormenta sulla terra; è l’ora del riposo: non abbandonarmi !

    Metti la tua mano sui miei occhi come una buona madre. Chiudili dolcemente alle cose di quaggiù.

    L’anima mia è stanca di affanni e di tristezze, la fatica che mi attende è qui a me vicina.

    Metti la tua mano sulla mia fronte, arresta il mio pensiero. Dolce sarà il mio riposo, se benedetto da te.

    Perché domani il tuo povero figlio sii desti più forte e riprenda allegramente Il peso del nuovo giorno.

    Metti la tua mano sul mio cuore. Lui solo vegli sempre e ridica al suo Dio un amore eterno.


    Amen!




  • Nostra Signora dell'Africa

    O Madre di Misericordia,
    Noi ti salutiamo, Madre del Redentore;
    ti salutiamo, Vergine gloriosa;
    ti salutiamo, nostra Regina!

    O Regina della speranza,
    mostraci il volto del tuo Figlio divino;
    guidaci sulle vie della santità;
    donaci la gioia di coloro che sanno dire Sì a Dio!

    O Regina della Pace,
    esaudisci le più nobili aspirazioni dei giovani africani;
    esaudisci i cuori assetati di giustizia, di pace e di riconciliazione;
    esaudisci le speranze dei bambini vittime della fame e della guerra!

    O Regina della giustizia,
    ottienici l’amore filiale e fraterno;
    ottienici di essere amici dei poveri e dei piccoli;
    ottieni per i popoli della terra lo spirito di fraternità!

    O Nostra Signora d’Africa,
    ottieni dal tuo Figlio divino la guarigione per i malati, la consolazione per gli afflitti, il perdono per i peccatori;
    intercedi per l’Africa presso il tuo Figlio divino;
    e ottieni per tutta l’umanità la salvezza e la pace! Amen.



    Benedetto XVI

  • Nostra Signora di Lourdes


    Maria, tu sei apparsa a Bernardetta nella fenditura di questa
    roccia.
    Nel freddo e nel buio dell’inverno,
    hai fatto sentire il calore di una presenza,
    la luce e la bellezza.
    Nelle ferite e nell’oscurità delle nostre vite,
    nelle divisioni del mondo dove il male è potente,
    porta speranza
    e ridona fiducia!Tu che sei l’Immacolata Concezione,
    vieni in aiuto a noi peccatori.
    Donaci l’umiltà della conversione,
    il coraggio della penitenza.
    Insegnaci a pregare per tutti gli uomini.
    Guidaci alle sorgenti della vera Vita.
    Fa’ di noi dei pellegrini in cammino dentro la tua Chiesa.
    Sazia in noi la fame dell’Eucaristia,
    il pane del cammino, il pane della Vita.
    In te, o Maria, lo Spirito Santo ha fatto grandi cose:
    nella sua potenza, ti ha portato presso il Padre,
    nella gloria del tuo Figlio, vivente in eterno.
    Guarda con amore di madre
    le miserie del nostro corpo e del nostro cuore.
    Splendi come stella luminosa per tutti
    nel momento della morte.
    Con Bernardetta, noi ti preghiamo, o Maria,
    con la semplicità dei bambini.
    Metti nel nostro animo lo spirito delle Beatitudini.
    Allora potremo, fin da quaggiù, conoscere la gioia del Regno
    e cantare con te: Magnificat!
    Gloria a te, o Vergine Maria, beata serva del Signore,
    Madre di Dio, Tempio dello Spirito Santo!
    Amen



  • Novena a Maria Santissima Bambina. (dal 9 al 17 settembre)

    Novena a Maria Santissima Bambina.
    (dal 9 al 17 settembre)

    1. Santa Bambina della regale stirpe di Davide, Regina degli Angeli, Madre della grazia e dell'amore, io Ti saluto con tutto l'affetto del cuore. Ottienimi dal Signore di amarlo con generosa fedeltà in tutti i giorni della mia vita e ottienimi una tenerissima devozione verso di Te che sei la Primogenita dell'amore divino.

    Ave Maria...
    2. O celeste Pargoletta che quale candida colomba sei venuta al mondo immacolata e bella, l'anima mia esulta innanzi a Te, vero prodigio della sapienza e bontà di Dio. Illibata e pura, aiutami a conservare gelosamente, a costo di qualunque sacrificio, l'angelica virtù della santa purezza.

    Ave Maria...
    3. Ave, graziosa e Santa Bambina, spirituale paradiso di delizie ove nel dì dell'incarnazione fu piantato il vero Albero della vita, il Salvatore dei mondo. Poiché tanto mi ami, aiutami a fuggire e detestare i frutti avvelenati delle vanità e dei piaceri del mondo. Ispira nell'anima mia i pensieri, gli affetti, le virtù del tuo Figlio divino, frutti soavissimi di vita immortale.

    Ave Maria...
    4. Ave, o ammirabile Pargoletta, chiuso giardino, impenetrabile alle creature, aperto solo allo Sposo celeste che si diletta di riposare tra i fiori delle tue eccelse virtù. O Giglio di Paradiso, meraviglioso esempio di vita umile e nascosta: fa' che lo Sposo celeste trovi la porta dei mio cuore sempre aperta alle visite amorose delle sue grazie e delle sue ispirazioni. Ave Maria...

    5. Santa Bambina, mistica aurora, Porta felice dei Cielo, in Te l'anima mia si affida e spera. Com'è profonda la mia tiepidezza nel servizio di Dio! Quanto è grande il pericolo di dannarmi! O potente Avvocata, dalla tua piccola culla stendi benigna la mano, scuotimi dal penoso letargo, sorreggimi nel cammino della vita. Fa' che mi dedichi al servizio dei Signore con fervore e costanza fino alla morte e raggiunga cosi l'eterna corona. Ave Maria…




  • Novena alla Regina della Pace

    Preghiere per ogni giorno della novena:

    Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

    Inno a Maria
    Salve, Maria, creatura la più preziosa delle creature;
    salve, Maria, purissima colomba;
    salve, Maria, torcia inestinguibile;
    salve, perchè da Te nacque il Sole di giustizia.

    Salve, Maria, dimora dell'immensità, che
    racchiudesti nel Tuo seno il Dio immenso, il
    Verbo unigenito, producendo senza aratro e senza
    seme, la spiga incorruttibile.

    Salve, Maria, Madre di Dio, acclamata dai
    profeti, benedetta dai pastori quando con gli
    Angeli cantarono il sublime inno a Betlemme:
    "Gloria a Dio nell'alto dei cieli e pace in
    terra agli uomini di buona volontà".

    Salve, Maria, Madre di Dio, gioia degli
    Angeli, giubilo degli Arcangeli che Ti
    glorificano in Cielo.

    Salve, Maria, Madre di Dio, per la quale
    rifulse e risplendette la gloria
    della Risurrezione.

    -Meditazioni e preghiera del giorno
    - Recita del Santo Rosario e Litanie alla Madonna.


    1° giorno

    Il mondo ha bisogno di PACE

    AFRICA/NIGERIA - Violenze nel nord-est della Nigeria: a Fides la testimonianza del Vescovo di Maiduguri
    Maiduguri (Agenzia Fides) - La diocesi di Maiduguri, il cui territorio si estende su due Stati e mezzo del nord-est della Nigeria, si trova da anni al centro di forti tensioni settarie. Sua Ecc. Mons. Oliver Dashe Doeme, Vescovo di Maiduguri, ha inviato all'Agenzia Fides la sua testimonianza sugli eventi che hanno colpito la sua diocesi negli ultimi anni.
    "Fin dal 2006 nella nostra diocesi si sono susseguite una serie di crisi settarie, che hanno provocato l'uccisione dei fedeli, l'incendio di chiese, di abitazioni e di negozi. La setta Boko Haram ha colpito per la prima volta nel 2009. Anche in questo caso si sono avute le stesse vicende di uccisioni, mutilazioni, incendi di chiese, abitazioni e negozi. Questo gruppo ha colpito nel 2010 e nel 2011, facendosi sempre più minaccioso e pericoloso.
    Anche quest'anno la diocesi ha avuto la sua porzione di atti di terrorismo. Sono iniziati con le violenze post-elettorali, che hanno ridotto in cenere una delle scuole diocesane di secondo grado a Potiskum, in aprile. Il 27 maggio, alla vigilia della cerimonia di giuramento del Capo dello Stato, Goodluck Jonathan, una delle nostre chiese a Damboa, è stata incendiata. Mentre stavamo celebrando la solennità dell'Ascensione, abbiamo subito un attacco dinamitardo, che ha provocato gravi danni alla Cattedrale di St.Patrick, dove si trova il Segretariato episcopale. Una potente bomba è stata collocata accanto alla ringhiera della Cattedrale, poco distante dalla stanza dove vive un nostro sacerdote. La bomba ha provocato gravi danni agli uffici del Segretariato e solo Dio ha salvato la vita del sacerdote che si trovava nella sua stanza al momento dell'esplosione. Ringraziamo il Signore perché il prete non ha riportato nemmeno un graffio. Cinque giorni dopo, il 7 giugno, è esplosa un'altra b omba, ancora più potente, nascosta in un'automobile parcheggiata nella strada accanto alla ringhiera, dalla parte opposta della prima esplosione (vedi Fides 8/6/2011).
    Questa volta la deflagrazione è stata devastante. I sacerdoti presenti sono stati scaraventati a terra. Il tetto del Segretariato è crollato mentre tutte le porte e le finestre sono state divelte. I danni sono notevoli, al punto che occorre ricostruire gli uffici del Segretariato e la casa del parroco". (L.M.) (Agenzia Fides 14/6/2011)


    La parola del Papa
    “Possano i discepoli di Cristo, dinanzi alle presenti avversità, non perdersi d’animo, perché la testimonianza del Vangelo è e sarà sempre segno di contraddizione. Meditiamo nel nostro cuore le parole del Signore Gesù: “Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati […]. Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati [...]. Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli” (Mt 5,4-12). Rinnoviamo allora “l’impegno da noi assunto all’indulgenza e al perdono, che invochiamo nel Pater noster da Dio, per aver noi stessi posta la condizione e la misura della desiderata misericordia. Infatti, preghiamo così: «Rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori» (Mt 6,12)” (Benedetto XVI .- Messaggio giornata della Pace 2011)
    La parola della Madonna

    Messaggio della Regina della Pace (Dato a Mirjana Dragicevic il 2 Settembre 2010)

    Cari figli, sono accanto a voi perché desidero aiutarvi a superare le prove che questo tempo di purificazione mette davanti a voi. Figli miei, una di esse è il non perdonare e il non chiedere perdono. Ogni peccato offende l’amore e vi allontana da esso l’amore è mio Figlio! Perciò, figli miei, se desiderate camminare con me verso la pace dell’amore di Dio, dovete imparare a perdonare ed a chiedere perdono. Vi ringrazio.

    Versione multimediale http://www.reginamundi.info/medjugorje/02092010.asp

    -Recita del santo Rosario
    -Litanie alla Madonna

    Preghiera
    O Cuore Immacolato di Maria, colmo di bontà, mostra il tuo amore verso di noi. La fiamma del tuo Cuore, o Maria, scenda su tutti gli uomini. Noi ti amiamo immensamente. Imprimi nei nostri cuori il vero amore, così che abbiamo un continuo desiderio di te.
    O Maria, di soave ed umile cuore, ricordati di noi quando siamo nel peccato. Tu sai che tutti gli uomini peccano. Donaci, per mezzo del tuo immacolato e materno Cuore, di essere guariti da ogni malattia spirituale. Fà che sempre possiamo guardare alla bontà del tuo Cuore materno e che ci convertiamo per mezzo della fiamma del tuo Cuore. Amen.
    Regina della Pace ! Prega per noi!
    Nos cum prole pia benedicat Virgo Maria


    2° giorno

    Semi di speranza

    ASIA/TURCHIA - (Agenzia Fides 14/6/2011)
    Un avvocato cristiano eletto in Parlamento: nuove speranze per il paese
    Istanbul (Agenzia Fides) - Un cristiano siriaco, l'avvocato Erol Dora, 47 anni, è stato eletto nel Parlamento turco durante le elezioni del 12 giugno e, come riferiscono fonti di Fides, ha affermato che si impegnerà "ad essere voce delle comunità cristiane in Turchia sulla scena politica, ma anche di tutta l'area del Sudest del paese".
    Dora, infatti, è stato eletto nella regione del Sudest, a Mardin, come candidato indipendente nelle file del partito "Lavoro, Democrazia e Libertà", sostenuto dal partito curdo "Partito per la Pace e la Democrazia " (BDP). Dora ha sottolineato che la sua elezione rappresenta un passo avanti per il paese in quanto "in passato le minoranze erano considerate straniere". La Turchia, ha aggiunto, si sta muovendo verso un'idea in cui "si allarga il concetto di cittadinanza, in senso maggiormente inclusivo, anche ai gruppi etnici e culturali non turchi". L'auspicio è che tutte le altre componenti minoritarie della società - siriaci, armeni, ebrei - possano impegnarsi in politica: "Sarebbe segno che i diritti sono garantiti a tutti" ha spiegato Dora, "e ciò potrebbe contribuire a migliorare la Turchia".
    "L'elezione dell'avvocato Dora è davvero un buon segnale per il paese" commenta a Fides p. Lorenzo Piretto OP, Vicario Delegato del Vicariato Apostolico di Istanbul. "Dora è noto perché, da avvocato, spesso difende i cristiani implicati in processi ed è un punto di riferimento per la difesa dei loro diritti. Vi sono altri cristiani presenti nei consigli comunali, ma un cristiano nel Parlamento nazionale non si vedeva da parecchi decenni", rimarca. […]
    La comunità cristiana in Turchia, a un anno dall'assassinio di Mons. Luigi Padovese, conclude p. Piretto, "continua a vivere la sua esperienza, lavorando soprattutto nel dialogo fraterno, nella speranza che quell'evento tragico porti frutti spirituali e concreti, nel campo del rispetto e della stima fra credenti di religioni diverse". (PA) (Agenzia Fides 14/6/2011)

    La parola del Papa
    “La libertà religiosa è un’autentica arma della pace, con una missione storica e profetica. Essa infatti valorizza e mette a frutto le più profonde qualità e potenzialità della persona umana, capaci di cambiare e rendere migliore il mondo. Essa consente di nutrire la speranza verso un futuro di giustizia e di pace, anche dinanzi alle gravi ingiustizie e alle miserie materiali e morali. Che tutti gli uomini e le società ad ogni livello ed in ogni angolo della Terra possano presto sperimentare la libertà religiosa, via per la pace!” (Benedetto XVI .- Messaggio giornata della Pace 2011)

    La parola della Madonna

    Messaggio della Regina della Pace (Dato a Marija Pavlovic il 25 Aprile 2011)

    Cari figli, come la natura dà i colori più belli dell'anno, così anch'io vi invito a testimoniare con la vostra vita e ad aiutare gli altri ad avvicinarsi al mio Cuore Immacolato perché la fiamma dell'amore verso l'Altissimo germogli nei loro cuori. Io sono con voi e prego incessantemente per voi perché la vostra vita sia il riflesso del paradiso qui sulla terra. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

    Visualizza la versione multimediale http://www.reginamundi.info/medjugorje/25042011.asp

    -Recita del santo Rosario
    -Litanie alla Madonna

    Preghiera
    Siamo uniti nella preghiera con Te, Madre di Cristo: con Te, che hai partecipato
    alle sue sofferenze. Tu ci conduci al Cuore del Tuo Figlio agonizzante sulla Croce:
    quando nella sua spogliazione si rivela fino in fondo come Amore.
    O tu, che hai partecipato alle sue sofferenze, permettici di perseverare sempre nell'abbraccio di questo mistero.
    Madre del Redentore! Avvicinaci al Cuore del Tuo Figlio!

    Regina della Pace ! Prega per noi!
    Nos cum prole pia benedicat Virgo Maria


    3° giorno

    che gli altri vedano in voi il fratello misericordioso.

    ASIA/CINA - Il mese del Sacro Cuore vissuto nel segno della carità verso i più piccoli
    Pechino (Agenzia Fides14/06/2011 ) - "Tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccolo, l'avete fatto a me": seguendo l'insegnamento di Gesù, i fedeli della Cattedrale dedicata a S. Pietro e Paolo della diocesi di Bao Ding, nella provincia dell'He Bei, hanno portato la loro testimonianza di amore ai bambini disabili fisici e mentali dell'Handicapped Children Hospital di Ren Qui durante questo mese dedicato al Sacro Cuore. Secondo quanto riferito all'Agenzia Fides, una ventina di persone, rappresentanti la comunità cattolica della Cattedrale, guidate dal parroco, si sono recate a far visita ai piccoli handicappati il 6 giugno, portando con sé le offerte raccolte tra i parrocchiani, vestiti e generi alimentari. Non è la prima volta che compiono questo gesto di carità, anzi, l'ospedale è una meta consueta per i fedeli di Bao Ding, "perché ai bambini non manchi mai l'amore cristiano".
    Durante tutto l'anno questi bambini ricevono sempre le visite dei cattolici cinesi provenienti da tutte le parti del paese, e anche degli stranieri residenti a Pechino e nell'He Bei. Solo nel mese del Sacro Cuore hanno avuto la visita delle parrocchie della diocesi di Pechino, di Tian Jin e di alcune di Taiwan. Come ha confermato la suora responsabile, durante le celebrazioni per i 17 anni di fondazione dell'ospedale, lo scorso 11 dicembre, "sono stati 17 anni di miracoli, di Grazie, di storie che commuovono anche il cuore più duro. Quindi siamo convinti che questa è un'opera di Dio, è un simbolo dell'Amore di Dio". L'Handicapped Children Hospital di Ren Qui si trova nella diocesi di Xian Xian e oggi ospita centinaia di bambini disabili mentali e fisici, orfani o che sono stati abbandonati dalla loro famiglia. (NZ) (Agenzia Fides 14/06/2011)

    La parola del Papa

    “…il mio augurio di pace. […] Lo rivolgo ai bambini, che con la loro innocenza arricchiscono l'umanità di bontà e di speranza e, con il loro dolore, ci stimolano a farci tutti operatori di giustizia e di pace. Proprio pensando ai bambini, specialmente a quelli il cui futuro è compromesso dallo sfruttamento e dalla cattiveria di adulti senza scrupoli, ho voluto che in occasione della Giornata Mondiale della Pace la comune attenzione si concentrasse sul tema: Persona umana, cuore della pace. Sono infatti convinto che rispettando la persona si promuove la pace, e costruendo la pace si pongono le premesse per un autentico umanesimo integrale. È così che si prepara un futuro sereno per le nuove generazioni.” !” (Benedetto XVI .- Messaggio giornata della Pace 2007)
    La parola della Madonna
    Messaggio della Regina della Pace (Dato a Mirjana Dragicevic il 2 gennaio 2011)
    Cari figli, oggi vi invito alla comunione in Gesù, mio Figlio. Il mio Cuore Materno prega affinché comprendiate che siete la famiglia di Dio. Per mezzo della libertà spirituale della volontà che vi ha donato il Padre Celeste, siete chiamati a conoscere da voi stessi la verità, il bene o il male. Che la preghiera e il digiuno aprano i vostri cuori e vi aiutino nella scoperta del Padre Celeste attraverso mio Figlio. Con la scoperta del Padre, la vostra vita sarà indirizzata al compimento della volontà di Dio ed alla creazione della famiglia di Dio, così come desidera mio Figlio. Io non vi abbandonerò su questo cammino. Vi ringrazio
    Visualizza la versione multimediale : http://www.reginamundi.info/medjugorje/02012011.asp
    -Recita del santo Rosario
    -Litanie alla Madonna

    Preghiera
    Maria, Madre del Redentore e Madre nostra, porta del cielo e stella del mare, soccorri il tuo popolo, che cade, ma che pur anela a risorgere!
    Vieni in aiuto alla Chiesa, illumina i tuoi figli devoti, fortifica i fedeli sparsi nel mondo, chiama i lontani, converti chi vive prigioniero del male!
    E Tu, Spirito Santo, sii per tutti riposo nella fatica, riparo nell'arsura, conforto nel pianto, sollievo nel dolore, speranza della gloria.
    Così sia!
    Regina della Pace ! Prega per noi!
    Nos cum prole pia benedicat Virgo Maria


    4° giorno
    il dialogo di un figlio con il Padre

    AMERICA/PANAMA - Il lavoro minorile è una "distorsione sociale" denuncia l'Arcivescovo di Panama
    Città di Panama (Agenzia Fides) - Nel contesto delle celebrazioni della Giornata mondiale contro il lavoro minorile, domenica 12 giugno, l'Arcivescovo di Panama, Sua Ecc. Mons. José Domingo Ulloa Mendieta, OSA, ha criticato gli alti livelli di corruzione in cui vive la nazione centroamericana e ha invitato il governo di Ricardo Martinelli a sradicare il lavoro minorile, perché è una "distorsione sociale" che colpisce migliaia di bambini. "C'è stata, c'è e ci sarà corruzione finché esistono dei complici, e noi siamo complici se la consideriamo come qualcosa di naturale, come sola furbizia e nulla di più", ha detto l'Arcivescovo nell'omelia della Messa di domenica 12 giugno nella città di Panama.
    Mons. Ulloa ha lamentato che a Panama 60.700 tra bambini e adolescenti stanno lavorando come adulti e sono sfruttati senza che lo Stato garantisca i loro diritti e provveda alla loro istruzione: "hanno il diritto di godersi la loro infanzia e di formarsi, bisogna dargli una possibilità. E' il momento che i genitori, lo stato, le organizzazioni della società civile, si mettano d'accordo per eliminare questa distorsione sociale nel nostro paese" ha proseguito Mons. Ulloa.
    Secondo i dati pubblicati dalla stampa locale, il Segretariato Nazionale per i Bambini, Giovani e Famiglia di Panama, presenta come dato ufficiale 60.702 bambini e adolescenti tra 5 e 17 anni che lavorano nelle zone rurali e urbane del paese, senza alcun tipo di protezione, il che, come denuncia Mons. Ulloa, lede i loro diritti fondamentali. L'Arcivescovo ha anche esortato le autorità panamensi ad indagare "fino in fondo" sugli scandali di corruzione che hanno coinvolto anche il governo negli ultimi mesi. Questi scandali, denunciati dai partiti dell'opposizione e dalle organizzazioni civili, vedono alcuni funzionari coinvolti nel traffico di droga e di esseri umani. (CE) (Agenzia Fides, 14/06/2011)

    La parola del Papa

    “Quando la povertà colpisce una famiglia, i bambini ne risultano le vittime più vulnerabili: quasi la metà di coloro che vivono in povertà assoluta oggi è rappresentata da bambini. Considerare la povertà ponendosi dalla parte dei bambini induce a ritenere prioritari quegli obiettivi che li interessano più direttamente come, ad esempio, la cura delle madri, l'impegno educativo, l'accesso ai vaccini, alle cure mediche e all'acqua potabile, la salvaguardia dell'ambiente e, soprattutto, l'impegno a difesa della famiglia e della stabilità delle relazioni al suo interno. Quando la famiglia si indebolisce i danni ricadono inevitabilmente sui bambini. Ove non è tutelata la dignità della donna e della mamma, a risentirne sono ancora principalmente i figli.”
    ( Benedetto XVI – Messaggio Giornata mondiale della Pace 2009)

    La parola della Madonna
    Messaggio della Regina della Pace (Dato a Mirjana Dragicevic il 2 aprile 2011)
    Cari figli, con amore materno desidero aprire il cuore di ciascuno di voi ed insegnarvi l’unione personale con il Padre. Per accettare questo dovete comprendere che siete importanti per Dio e che Egli vi chiama singolarmente. Dovete comprendere che la vostra preghiera è il dialogo di un figlio con il Padre, che è l’amore la via per la quale dovete incamminarvi, l’amore verso Dio e verso il vostro prossimo. Questo è, figli miei, un amore che non ha confini, è un amore che nasce nella verità e va fino in fondo. Seguitemi, figli miei, affinché anche gli altri, riconoscendo la verità e l’amore in voi, vi seguano. Vi ringrazio!
    Visualizza la versione multimediale http://www.reginamundi.info/medjugorje/02042011a.asp

    -Recita del santo Rosario
    -Litanie alla Madonna


    Preghiera
    Madre di Dio e Madre dell'umanità, Madre della Chiesa e Madre di ognuno di noi:
    nessuno a Te ricorre invano; nessuno è da Te deluso, dimenticato, abbandonato!
    Noi Ti invochiamo, perciò, con filiale e confidente trasporto.
    Resta accanto a noi! Tu sei nostra Madre!
    Regina della Pace ! Prega per noi!
    Nos cum prole pia benedicat Virgo Maria


    5° giorno

    Figli, desidero vedere il vostro “si”

    Pechino (Agenzia Fides) – Le comunità cattoliche cinesi continentali hanno celebrato la solennità di Pentecoste in comunione con la Chiesa universale, invocando la discesa dello Spirito Santo per la pace nel mondo, per la Chiesa, per i sacerdoti di tutto il mondo e in particolare della Cina. E’stata recitata la preghiera di Papa Benedetto XVI alla Madonna di She Shan composta per la Giornata di Preghiera per la Chiesa in Cina, e in diversi luoghi sono stati amministrati i sacramenti dell’iniziazione cristiana ai catecumeni.
    Secondo quanto l’Agenzia Fides apprende da Faith dell’He Bei, la solenne celebrazione di Pentecoste nella Cattedrale della diocesi di Ji Nan, capoluogo della provincia di Shan Dong, è stata presieduta dal Vescovo ordinario, Sua Ecc. Mons. Zhang Xian Wang, il quale ha amministrato i sacramenti dell’iniziazione cristiana (battesimo, cresima, eucaristia) a 12 catecumeni adulti. I fedeli hanno accolto con gioia i nuovi membri della comunità, pregando in particolare affinché il vento dello Spirito Santo scenda abbondantemente su di loro e sulla diocesi, per una stagione di evangelizzazione. Altri 16 catecumeni hanno ricevuto i sacramenti dell’iniziazione cristiana e sono stati accolti da oltre 500 fedeli nella parrocchia di Pi Zhou, della diocesi di Xu Zhou, nella provincia di Jiang Su. Alcuni di loro hanno confidato: “Questa rinascita ci fa ricordare sempre che siamo figli di Dio e dobbiamo esserne degni con il nostro impegno e la nostra testimonianza di vita”.
    Dopo avere ascoltato la Parola di Dio, i fedeli della diocesi di Tian Shui, della provincia centro-occidentale cinese di Gan Su, hanno pregato per la pace del mondo, per la Chiesa, per tutti i sacerdoti e in particolare per quelli della Cina. Hanno recitato la preghiera del Papa alla Madonna di She Shan ed hanno al Signore la diocesi e i sacerdoti cinesi.
    La Cattedrale della diocesi di Jing Xian (oggi Heng Shui) nella provincia dell’He Bei ha celebrato solennemente la Pentecoste anche con la presenza di tanti non cristiani. Secondo alcuni sacerdoti e fedeli, “invochiamo lo Spirito Santo anche su di loro, perché conoscano al più presto possibile Gesù”. (NZ) (Agenzia Fides 13/06/2011)

    La parola del Papa

    Dinanzi ai rischi che l'umanità vive in questa nostra epoca, è compito di tutti i cattolici intensificare, in ogni parte del mondo, l'annuncio e la testimonianza del « Vangelo della pace », proclamando che il riconoscimento della piena verità di Dio è condizione previa e indispensabile per il consolidamento della verità della pace. Dio è Amore che salva, Padre amorevole che desidera vedere i suoi figli riconoscersi tra loro come fratelli, responsabilmente protesi a mettere i differenti talenti a servizio del bene comune della famiglia umana. Dio è inesauribile sorgente della speranza che dà senso alla vita personale e collettiva. Dio, solo Dio, rende efficace ogni opera di bene e di pace. La storia ha ampiamente dimostrato che fare guerra a Dio per estirparlo dal cuore degli uomini porta l'umanità, impaurita e impoverita, verso scelte che non hanno futuro. Ciò deve spronare i credenti in Cristo a farsi testimoni convincenti del Dio che è inseparabilmente verità e amore, mettendosi al servizio della pace, in un'ampia collaborazione ecumenica e con le altre religioni, come pure con tutti gli uomini di buona volontà. (Benedetto XVI Messaggio giornata mondiale della Pace 2006)

    La parola della Madonna

    Messaggio della Regina della Pace (Dato a Marija Pavlovic il 25 marzo 2011)
    Cari figli, oggi in modo particolare desidero invitarvi alla conversione. Da oggi inizi una vita nuova nel vostro cuore. Figli, desidero vedere il vostro “si” e che la vostra vita sia il vivere con gioia la volontà di Dio in ogni momento della vostra vita. Oggi in modo particolare Io vi benedico con la mia benedizione materna di pace, d’amore e d’unione nel mio cuore e nel cuore del mio figlio Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

    Visualizza la versione multimediale : http://www.reginamundi.info/medjugorje/25032011.asp

    -Recita del santo Rosario
    -Litanie alla Madonna

    Preghiera
    Maria, Regina dei martiri, associata al Figlio in un unico martirio, accompagni ciascuno di noi
    nelle piccole e grandi occasioni in cui è richiesta la nostra fedele testimonianza evangelica.
    Ci conforti con il tuo amore di Madre nel quotidiano impegno a seguire Cristo, specialmente nelle situazioni complesse e difficili.
    Regina della Pace ! Prega per noi!
    Nos cum prole pia benedicat Virgo Maria


    6°giorno

    “Quando arriva l’Amore”

    Tai Nan (Agenzia Fides) – “Quando arriva l’Amore” è il tema del 24° campeggio della vita di fede per i bambini ed i ragazzi dell’arcidiocesi di Tai Pei, organizzato dal Centro Catechistico dell’arcidiocesi. Secondo le informazioni raccolte dall’Agenzia Fides, il campeggio annuale si svolgerà dal 3 al 10 luglio, e i partecipanti saranno divisi in due gruppi: quello dei bambini e quello dei ragazzi della scuola media e superiore. L’iniziativa, ormai giunta alla 24° edizione, è una delle tante promosse dal Centro Catechistico dell’arcidiocesi di Tai Pei, insieme al catechismo degli adulti, alla formazione degli insegnati di catechismo, ai seminari, ecc….
    Secondo le statistiche dell’arcidiocesi, a Tai Pei la Chiesa gestisce 10 scuole medie con 18.159 alunni, 4 scuole elementari con 3.791 bambini e 38 asili con 4.512 bambini. I catechisti sono 25. Compito principale del Centro Carechistico, che è stato fondato nel 1986, è promuovere lo sviluppo delle “Sundayschools” nelle parrocchie e curare la formazione degli educatori. Quindi ogni anno organizza dei corsi di formazione permanente per gli insegnanti di catechismo dei bambini e dei ragazzi, oltre a seguire la prepazione dei bambini e degli adulti per la celebrazione dei sacramenti. Dal 1991 ha lanciato il suo sito internet, per rispondere in modo più celere alle esigenze pastorali, offrendo testi di catechismo per tutte le fasce di età (bambini, giovani, adulti… ). Attualmente il Centro è gestito da due religiose del Sacro Cuore di Gesù. (NZ) (Agenzia Fides 11/06/2011)


    La parola del Papa

    Afferma la Sacra Scrittura: « Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò » (Gn 1, 27). Perché creato ad immagine di Dio, l'individuo umano ha la dignità di persona; non è soltanto qualche cosa, ma qualcuno, capace di conoscersi, di possedersi, di liberamente donarsi e di entrare in comunione con altre persone. Al tempo stesso, egli è chiamato, per grazia, ad un'alleanza con il suo Creatore, a offrirgli una risposta di fede e di amore che nessun altro può dare al posto suo(1). In questa mirabile prospettiva, si comprende il compito affidato all'essere umano di maturare se stesso nella capacità d'amore e di far progredire il mondo, rinnovandolo nella giustizia e nella pace. Con un'efficace sintesi sant'Agostino insegna: « Dio, che ci ha creati senza di noi, non ha voluto salvarci senza di noi »(2). È pertanto doveroso per tutti gli esseri umani coltivare la consapevolezza del duplice aspetto di dono e di compito. (Benedetto XVI – Messaggio Giornata Mondiale della Pace 2007)

    La parola della Madonna
    Messaggio della Regina della Pace (Dato a Mirjana Dragicevic il 18 marzo 2011)
    Cari figli! Io sono con voi nel nome dell'Amore più grande, nel nome del buon Dio che si è avvicinato a voi attraverso mio Figlio e vi ha dimostrato il vero amore. Io desidero guidarvi sulla via di Dio. Desidero insegnarvi il vero amore, che gli altri lo vedano in voi, che voi lo vediate negli altri, che siate fratelli a loro e che gli altri vedano in voi il fratello misericordioso. Figli miei, non abbiate paura ad aprirmi i vostri cuori. Io con amore materno vi dimostrerò che cosa aspetto da ciascuno di voi, che cosa aspetto dai miei apostoli. Incamminatevi con Me. Vi ringrazio
    Visualizza la Versione multimediale http://www.reginamundi.info/medjugorje/18032011.asp
    -Recita del santo Rosario
    -Litanie alla Madonna

    Preghiera
    Ave, o Maria, madre, maestra e regina di ogni apostolato. Tu in cielo siedi Regina degli angeli e dei patriarchi, degli apostoli e dei martiri, dei confessori e dei vergini. Tu tieni continuamente il tuo sguardo rivolto alla terra, sui giusti e sui peccatori, sempre premurosa della salvezza di tutti. Tu ricordi che Gesù, morente sulla croce, ti ha affidato l’ufficio di madre e ti ha acceso in cuore una fiamma di carità e sollecitudine universale. Continua a suscitare, confortare, formare sante vocazioni in ogni apostolato per il regno del tuo divin Figlio.

    Regina della Pace ! Prega per noi!
    Nos cum prole pia benedicat Virgo Maria

    7° giorno

    Testimoni della pace
    ASIA/INDIA - I giovani cristiani promotori di pace nel Nordest dell’India
    Kohima (Agenzia Fides) – I giovani cristiani nel Nordest dell’India amano la pace e vogliono essere promotori di pace, in un’area travagliata da conflitti etnici e tensioni sociali. Nella diocesi di Kohima (nello stato del Nagaland), grazie all’iniziativa di un sacerdote locale, padre C. P. Anto, opera il movimento cattolico “Peace Channel”, che intende coinvolgere i giovani per “costruire una cultura di pace” nella regione. I giovani di “Peace Channel” agiscono da autentici “messaggeri di pace”, nelle famiglie, nelle scuole, nei collegi, nelle comunità, nei villaggi. La loro missione e il loro impegno è “essere profeti di pace nella società”.
    Il movimento, spiega a Fides p. Anto, è nato “dopo aver visto da vicino, nella regione del Nagaland, la violenza e la morte, con la perdita di molte vite innocenti”. Per questo è nata l’idea di riunire i giovani, portatori di grandi ideali e di tanta buona volontà, “e di renderli protagonisti nella promozione della pace e dell’armonia nel territorio, sensibilizzando i loro vicini, di tutte le etnie e religioni, in nome di valori come pace, riconciliazione, uguaglianza, fratellanza”.
    I giovani di “Peace Channel” seguono incontri formativi in cui approfondire la situazione del contesto in cui vivono, sulle differenze culturali, etniche, tribali e religiose, per poi mettere in atto adeguate strategie per “costruire ponti”, anche sostenendo iniziative di sviluppo sociale, economico, culturale, nel campo dell’istruzione e dell’educazione ambientale.
    “Peace Channel” organizza incontri di preghiera, veglie per la pace, seminari e convegni, ed è attiva anche nel campo del dialogo interreligioso, considerato come via efficace per costruire la pace. I giovani – conclude p. Anto – si fanno “ambasciatori di pace” nelle situazioni di tensione come i micro-conflitti fra gruppi tribali nella regione dell’India nordorientale, soprattutto coinvolgendo i loro coetanei e “contagiandoli con il valore della pace”. (PA) (Agenzia Fides 10/6/2011)
    La parola del Papa
    Nel mondo globalizzato, caratterizzato da società sempre più multi-etniche e multi-confessionali, le grandi religioni possono costituire un importante fattore di unità e di pace per la famiglia umana. Sulla base delle proprie convinzioni religiose e della ricerca razionale del bene comune, i loro seguaci sono chiamati a vivere con responsabilità il proprio impegno in un contesto di libertà religiosa. Nelle svariate culture religiose, mentre dev’essere rigettato tutto quello che è contro la dignità dell’uomo e della donna, occorre invece fare tesoro di ciò che risulta positivo per la convivenza civile. (Benedetto XVI – Messaggio Giornata Mondiale della Pace 2011)

    La parola della Madonna
    Messaggio della Regina della Pace (Dato a Marija Pavlovic il 25 Dicembre 2010)
    Cari figli, oggi io e mio Figlio Gesù desideriamo darvi l’ abbondanza della gioia e della pace affinchè ciascuno di voi sia gioioso portatore e testimone della pace e della gioia nei luoghi dove vivete. Figlioli siate benedizione e siate pace. Grazie per aver risposto alla mia chiamata
    Visualizza la versione multimediale : http://www.reginamundi.info/medjugorje/25122010.asp
    -Recita del santo Rosario
    -Litanie alla Madonna

    Preghiera
    Maria, Madre di Gesù E Madre mia, in questo giorno io, piccolo figlio tuo, mi consacro totalmente a te, per vivere una vita santa, per essere tuo piccolo servo, perché tu, dolce Madre, possa contare sempre su di me, e possa aiutarti a portare a compimento in me il disegno d'amore che il Padre ha su ognuno di noi. Donami, o Madre di Gesù e Madre mia, la grazia di essere sempre fedele alla Chiesa e al santo Padre, e, unito a te, amare e adorare il Signore Gesù. Amen

    Regina della Pace ! Prega per noi!
    Nos cum prole pia benedicat Virgo Maria

    8° giorno

    Più vicini a Lui
    ASIA/VIETNAM - I cattolici “chiamati a contribuire alla giustizia e alla pace nella nazione”
    Ho Chi Minh City (Agenzia Fides 28-5-2011) – I cattolici vietnamiti intendono impegnarsi a costruire la giustizia e la pace in Vietnam, a partire dalla loro vita quotidiana, in modo da contribuire allo sviluppo umano e sociale, oltre che al bene comune del paese: è quanto emerso dal primo seminario della neonata “Commissione Giustizia e Pace” in seno alla Conferenza Episcopale del Vietnam, tenutosi ieri, 27 maggio, al Centro Pastorale dell’Arcidiocesi di Hochiminville. Il seminario ha riunito 262 delegati da tutte le diocesi del Vietnam. Erano presenti all’importante evento il Cardinale John Baptist Pham Minh Man, Arcivescovo di Hochiminville; Sua Ecc. Mons. Peter Nhon, Arcivescovo di Hanoi, Presidente della Conferenza Episcopale del Vietnam; Sua Ecc. Mons. Paul Nguyen Thai Hop, Vescovo di Vinh, Presidente della “Commissione Giustizia e Pace”; i Vescovi Lang Son e Can Tho, oltre a 49 sacerdoti diocesani, 120 religiosi di 49 congregazioni, 88 laici.
    Mons. Peter Nhon, presentando la nuova iniziativa della Conferenza Episcopale, ha esortato i presenti a “fissare i loro occhi sul servizio di Nostro Signore Gesù, che è stato consacrato dallo Spirito Santo ‘per annunziare ai poveri un lieto messaggio, per proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista; per rimettere in libertà gli oppressi, e predicare un anno di grazia del Signore’ (Lc 4,16-19)”. Il Vescovo ha invitato tutti i fedeli che operano nel campo della giustizia e della pace a “immergersi nella Parola di Dio e a essere fedeli alla Dottrina sociale della Chiesa”.
    La parola del Papa
    La comunità familiare per prosperare ha bisogno del consenso generoso di tutti i suoi membri. È necessario che questa consapevolezza diventi convinzione condivisa anche di quanti sono chiamati a formare la comune famiglia umana. Occorre saper dire il proprio « sì » a questa vocazione che Dio ha inscritto nella stessa nostra natura. Non viviamo gli uni accanto agli altri per caso; stiamo tutti percorrendo uno stesso cammino come uomini e quindi come fratelli e sorelle. È perciò essenziale che ciascuno si impegni a vivere la propria vita in atteggiamento di responsabilità davanti a Dio, riconoscendo in Lui la sorgente originaria della propria, come dell'altrui, esistenza. È risalendo a questo supremo Principio che può essere percepito il valore incondizionato di ogni essere umano, e possono essere poste così le premesse per l'edificazione di un'umanità pacificata. Senza questo Fondamento trascendente, la società è solo un'aggregazione di vicini, non una comunità di fratelli e sorelle, chiamati a formare una grande famiglia.(Benedetto XVI Messaggio Giornata Mondiale della Pace 2008)
    La parola della Madonna
    Messaggio della Regina della Pace (Dato a Marija Pavlovic il 25 Giugno 2010)
    Cari figli, con gioia vi invito tutti a vivere i miei messaggi con gioia, soltanto così figlioli, potrete essere più vicini al mio Figlio. Io desidero guidarvi tutti soltanto a Lui e in Lui troverete la vera pace e la vera gioia del vostro cuore. Vi benedico tutti e vi amo con amore immenso. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.
    Visualizza la versione multimediale : http://www.reginamundi.info/medjugorje/25062010.asp
    -Recita del santo Rosario
    -Litanie alla Madonna
    Preghiera Accompagnaci, o Vergine Santissima, nell'impegno della nostra conversione e santificazione quotidiana perché, aiutati da te, vinciamo il nemico delle nostre anime e dell'umanità con la preghiera, la partecipazione ai Sacramenti, il digiuno, la carità e la rinnovata decisione per Dio.
    Regina della Pace ! Prega per noi!
    Nos cum prole pia benedicat Virgo Maria

    9° giorno

    questo mondo cambierà in bene

    ASIA/COREA DEL SUD - Portatori di speranza, nella luce di Gesù risorto, anche in questi tempi oscuri
    Seoul (Agenzia Fides) – In occasione della Pasqua, tutti i Vescovi ordinari delle diocesi coreane hanno pubblicato un messaggio rivolto alla propria comunità diocesana in cui esortano i fedeli, rinati da Gesù risorto, a rendere testimonianza alla verità che la giustizia e l'amore sono l'ultima cosa a scomparire sebbene la morte, la guerra e la violenza prevalgono ancora nel mondo. Secondo le informazioni inviate all’Agenzia Fides dalla Conferenza Episcopale Coreana, i Vescovi hanno chiesto ai fedeli di vivere la loro vita quotidiana testimoniando la nuova vita rinata in Gesù, e li hanno esortati ad impegnarsi maggiormente per costruire la cultura della vita e vivere insieme agli emarginati nella luce piena di Gesù risorto.
    Il Cardinale Nicholas Cheong Jinsuk, Arcivescovo di Seoul, ha sottolineato che la Chiesa dovrebbe innanziutto mostrare al mondo che Gesù risorto è in mezzo a noi, adesso. Per fare ciò, il fedele deve essere cambiato dalla potenza dello Spirito Santo. Inoltre il Cardinale ha messo in rilievo che la presenza della Chiesa è priva di significato quando si prende cura solo dei propri interessi.
    Coloro che possono parlare di speranza negli attuali momenti oscuri che stiamo vivendo, sono i fedeli, perché radicati nella risurrezione di Gesù, ha messo in evidenza l’Arcivescovo di Kwangju, Hyginus Kim Hee-joong, che ha chiesto ai cattolici di testimoniare Cristo con la loro vita quotidiana, che scaturisce dalla forza della fede nella risurrezione.
    Sua Ecc. Mons. Thaddeus Cho Hwan-kil, Arcivescovo di Daegu, ha detto che Gesù risorto ci insegna che cosa possiamo sperare, anche quando vengono continuamente diffuse in questi giorni notizie penose. I fedeli, testimoni della risurrezione, devono andare avanti sulla via della vita anziché vivere come coloro che non sanno cosa è la speranza. (SL) (Agenzia Fides 27/4/2011)
    La parola del Papa
    Cari fratelli e sorelle! Cristo risorto cammina davanti a noi verso i nuovi cieli e la terra nuova (cfr Ap 21,1), in cui finalmente vivremo tutti come un’unica famiglia, figli dello stesso Padre. Lui è con noi fino alla fine dei tempi. Camminiamo dietro a Lui, in questo mondo ferito, cantando l’alleluia. Nel nostro cuore c’è gioia e dolore, sul nostro viso sorrisi e lacrime. Così è la nostra realtà terrena. Ma Cristo è risorto, è vivo e cammina con noi. Per questo cantiamo e camminiamo, fedeli al nostro impegno in questo mondo, con lo sguardo rivolto al Cielo. (Benedetto XVI Messaggio Urbi et Orbi S.Pasqua 2011)
    Parola della Madonna
    Messaggio della Regina della Pace (Dato a Marija Pavlovic 25 Gennaio 2011
    Cari figli! Anche oggi sono con voi e vi guardo, vi benedico e non perdo la speranza che questo mondo cambierà in bene e che la pace regnerà nei cuori degli uomini. La gioia regnerà nel mondo perchè vi siete aperti alla mia chiamata e all’amore di Dio. Lo Spirito Santo cambia la moltitudine di coloro che hanno detto si. Perciò desidero dirvi: grazie per aver risposto alla mia chiamata.
    Visualizza la versione multimediale : http://www.reginamundi.info/medjugorje/25012011.asp
    -Recita del santo Rosario
    -Litanie alla Madonna
    Preghiera on grande dolore Madre,
    ci chiami:
    Miei poveri figli!
    Nelle tue parole c’è tutto l’amore di Dio.
    Con insistenza materna
    Tu bussi al nostro povero cuore bizzarro
    ma noi, avvinti da mille tentacoli,
    di vanità e caducità,
    non riusciamo ad aprire il cuore
    al tuo amore.
    Il peccato vuole avvolgerci e toglierci
    ogni capacità di discernimento.
    Mentre la grande grazia celeste si spande su di noi,
    i nostri cuori restano chiusi
    e duri.
    Salvaci Madre,
    dalle nostre illusioni.
    Aiutaci ad aprirci a te.
    Tu vuoi portaci al tuo Figlio Gesù
    Il suo nome dissipa le nostre tenebre.
    Sia la nostra preghiera come un seme
    che mettiamo nel tuo cuore,
    perché tu la consegni
    al tuo figlio Gesù
    per la salvezza delle anime nostre.
    Con te vogliamo imparare a pregare, a digiunare,
    ad amare, e a convertirci.
    Noi ti chiamiamo:
    Eccoci Madre,
    guidaci
    Rafforza la nostra fede
    e aprici le vie della speranza.,
    donaci un cuore pieno di misericordia!
    Metti nel nostro cuore il desiderio del cielo.
    Con te troveremo la strada verso la vita eterna
    Madre
    fa che il nostro cuore sia sempre in Dio
    e in Lui possiamo essere le tue mani tese,
    perché nel mondo possa scorrere
    un fiume di amore e di pace.
    Amen
    Regina della Pace ! Prega per noi! Nos cum prole pia benedicat Virgo Maria





  • Novena per la Natività della Beata Vergine Maria. (dal 30 agosto al 7 settembre

    Novena per la Natività della Beata Vergine Maria.
    (dal 30 agosto al 7 settembre


    Leggere la preghiera iniziale e recitare poi 30 Ave Maria per ogni giorno della Novena; si diranno in tutto 270 Ave Maria in memoria dei giorni che Maria Santissima rimase nel seno di sua madre Sant'Anna. Questa devozione è stata insegnata dalla Vergine stessa a Santa Geltrude.


    Preghiera:
    Gloriosissima Vergine e clementissima Madre di Dio, Maria,
    eccomi prostrato ai tuoi santissimi piedi, come servo umile e tuo indegno devoto.
    Ti prego dal più profondo del mio cuore
    di degnarti di ricevere queste mie piccole lodi e fredde benedizioni
    che Ti offro con questa santa novena.
    Sono preghiere che cercano di unirsi a quelle numerose e fervorose
    che gli Angeli e i Santi innalzano a Te ogni giorno.
    In cambio Ti supplico di concedermi che,
    come Tu sei nata al mondo per essere Madre di Dio,
    rinasca anch'io alla Grazia per essere tuo figlio
    in modo che amando Te dopo Dio sopra ogni altra cosa creata
    e servendoti fedelmente sulla terra,
    possa un giorno venire a lodarti e benedirti per sempre in Cielo.
     Intercalare le prime dieci Ave Maria con la frase:

    "Sia benedetto, o Maria, quel felicissimo istante in cui sei stata concepita senza macchia originale".
     Intercalare le seconde dieci Ave Maria con la frase:

    "Sia benedetto, o Maria, quel beatissimo tempo in cui sei rimasta nel seno di tua madre Sant'Anna".
     Intercalare le terze dieci Ave Maria con la frase:

    "Sia benedetto, o Maria, quel fortunatissimo momento in cui sei nata al mondo per essere Madre di Dio".
    Salve, o Regina...



  • O augusta Regina

    O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, noi chiediamo umilmente di mandarci legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia e li respingano nell'abisso. Amen!



  • O Cuore Immacolato di Maria

    O Cuore Immacolato di Maria, colmo di bontà, mostra il tuo amore verso di noi. La fiamma del tuo Cuore, o Maria, scenda su tutti gli uomini. Noi ti amiamo immensamente. Imprimi nei nostri cuori il vero amore, così che abbiamo un continuo desiderio di te.
    O Maria, di soave ed umile cuore, ricordati di noi quando siamo nel peccato. Tu sai che tutti gli uomini peccano. Donaci, per mezzo del tuo immacolato e materno Cuore, di essere guariti da ogni malattia spirituale. Fà che sempre possiamo guardare alla bontà del tuo Cuore materno e che ci convertiamo per mezzo della fiamma del tuo Cuore. Amen.



  • O dolcissima Mamma Maria,

    O dolcissima Mamma Maria, depongo nelle tue mani e nel tuo Cuore queste mie risoluzioni, perché Tu le custodisca e mi renda fedele. Tu mi facesti risorgere dall’abisso del peccato, perché sei Madre di Misericordia, e per te passano tutte le grazie; Tu accogliesti il grido della mia miseria supplicante e spezzasti le prime catene che mi tenevano schiavo, risuscitando in me il desiderio di Dio. Tu, vincitrice di Satana, gl’imponesti di lasciare la preda, e mi ridonasti la libertà; Tu, porta del Cielo, mi apristi la via per raggiungerlo. Conservami ora, per sempre, nella grazia di Dio, o Maria, e sii la stella che mi guida nel mare burrascoso, sii la colonna che mi copre con l’ombra di protezione negli assalti del nemico. Senza di te non sarò fedele al Signore, lo so; ho troppa esperienza della mia incostanza; aprimi le braccia, o Regina dei Cieli, custodiscimi al caldo del tuo amore, confortami nelle incertezze del cammino. Tu che sei l’allegrezza del tuo popolo, ricordati che sei Madre dei peccatori, che sei Mamma mia dolcissima che a te mi affido. Così sia.




    Padre Dolindo

  • O Madre amorosissima

    O Madre mia dolcissima,i bambini hanno sempre
    sulle labbra il nome della mamma
    e in ogni pericolo subito la chiamano.

    O Madre amorosissima, questo tu desideri:
    che io come un piccolo bambino
    sempre ti chiami, sempre ricorra a te.

    Lascia che continuamente t'invochi e ti dica:
    Madre mia, Madre mia amabilissima!

    Questo nome tutto mi consola, m' intenerisce,
    mi ricorda d'amarti, mi spinge a confidare in te.

    Madre mia: così ti chiamo,
    così voglio sempre chiamarti, così ti voglio amare.

    Rendimi santo, come tu sei santa;
    rendimi un figlio degno dite.

    Mi affido a te, o Maria, mio rifugio e mio amore.
    L'unica mia speranza è Gesù tuo Figlio,
    e, dopo Gesù, sei tu Vergine Maria.


    Amen!




  • O Madre Diletta

    O Madre Diletta, Tu che conosci bene le vie della Santità e dell’Amore, insegnaci a innalzare sovente il nostro spirito e il nostro cuore alla Trinità, a fissare su di Essa la nostra rispettosa ed affettuosa attenzione.
    E poiché tu cammini con noi sulla strada della vita eterna, non dimenticare i deboli pellegrini che la tua carità vuole accogliere. Volgi a noi il tuo sguardo misericordioso, attiraci nella tua luminosità, inondaci con la tua dolcezza, portaci nella Luce e nell’Amore, portaci sempre più in alto negli splendori del Cielo.
    Niente possa turbare la nostra pace né allontanarci dal pensiero di Dio, ma ogni minuto sia un passo verso le profondità dell’augusto Mistero, fino al giorno in cui la nostra anima, pienamente aperta alle illuminazioni dell’unione divina, vedrà ogni cosa nell’eterno Amore e nell’Unità. Amen.


    Marthe Robin

  • O Maria Regina del Carmelo

    O Maria, dolcissima Madre e Regina del Carmelo, umilmente
    prostrati ai tuoi piedi , ti offriamo l'omaggio della nostra vita.
    Tu ci chiedi di vivere secondo il Vangelo del tuo Figlio.
    Confessiamo la nostra debolezza e ti chiediamo con fiducia
    di renderci aperti alla sua Parola come lo fosti tu.

    Sorella nostra nelle difficoltà della vita, Stella del mare
    che ci indichi il porto della salvezza, guidaci nel cammino
    verso Cristo, Lui che noi vogliamo seguire, perchè la nostra vita
    sia un inno di lode alla SS. Trinità.

    Beata , tu che hai creduto, Beata, tu che ci ami , Benedetta tu che vivi
    presso Dio !
    Bellezza intatta, Fiore del Carmelo, mostraci gli orizzonti luminosi
    della santità e proteggi noi e quanti ci sono cari.
    Avvolgi l'umanità intera con la tenerezza del tuo cuore di Madre. Amen.


    Suore Carmelitane del Monte Carmelo di Haifa, Israele

  • O Maria, aurora del mondo nuovo

    O Maria,
    aurora del mondo nuovo,
    Madre dei viventi,
    affidiamo a Te la causa della vita:
    guarda, o Madre, al numero sconfinato
    di bimbi cui viene impedito di nascere,
    di poveri cui è reso difficile vivere,
    di uomini e donne vittime di disumana violenza,
    di anziani e malati uccisi dall'indifferenza
    o da una presunta pietà.
    Fa' che quanti credono nel tuo Figlio
    sappiano annunciare con franchezza e amore
    agli uomini del nostro tempo
    il Vangelo della vita.
    Ottieni loro la grazia di accoglierlo
    come dono sempre nuovo,
    la gioia di celebrarlo con gratitudine
    in tutta la loro esistenza
    e il coraggio di testimoniarlo
    con tenacia operosa, per costruire,
    insieme con tutti gli uomini di buona volontà,
    la civiltà della verità e dell'amore.
    a lode e gloria di Dio creatore e amante della vita.

    Giovanni Paolo II

  • O Vergine bella come la luna

    O Vergine bella come la luna, delizia del cielo, nel cui volto guardano i beati e si specchiano gli angeli, fa che noi, tuoi figliuoli, ti assomigliamo e che le nostre anime ricevano un raggio della tua bellezza, che non tramonta con gli anni, ma che rifulge nell'eternità.
    O Maria, sole del cielo, risveglia la vita dovunque è morte rischiara gli spiriti dove sono le tenebre. Rispecchiandoti nel alto dei tuoi figli, concedi a noi un riflesso del tuo lume e del tuo fervore.
    O Maria, forte come un esercito, dona alle nostre schiere la vittoria. Siamo tanto deboli, e il nostro nemico infierisce con anta superbia. Ma con la tua bandiera ci sentiamo sicuri di vincerlo; egli conosce il vigore del tuo piede, egli teme la maestà del tuo sguardo. Salvaci, o Maria, bella come la luna, eletta come il sole, forte come un esercito schierato, sorretto non dall'odio, ma dalla fiamma dell'amore. Così sia.

    Pio XII

  • OFFERTA DELLA GIORNATA A MARIA





    O Maria, Madre del Verbo incarnato e Madre nostra dolcissima,

    siamo qui ai Tuoi Piedi mentre sorge un nuovo giorno,

    un altro grande dono del Signore.

    Deponiamo nelle Tue mani e nel Tuo Cuore tutto il nostro essere.

    Noi saremo Tuoi nella volontà, nel pensiero, nel cuore, nel corpo.

    Tu forma in noi con materna bontà In questo giorno una vita nuova,

    la vita del Tuo Gesù.

    Previeni e accompagna o Regina del Cielo, anche le nostre più

    Piccole azioni con la Tua ispirazione materna, affinchè ogni cosa sia pura

    E accetta al momento del Sacrificio Santo e immacolato.

    Rendici santi, o Madre buona; santi Come Gesù ci ha comandato,

    come Il Tuo cuore ci chiede e ardentemente desidera.

    Così sia.



  • Preghiamo con Maria

    Vieni, o Maria, e degnati di abitare in questa casa. Come già al tuo Cuore Immacolato fu consacrata la Chiesa e tutto il genere umano, così noi, in perpetuo, affidiamo e consacriamo al tuo Cuore Immacolato la nostra famiglia. Tu che sei Madre della Divina Grazia ottienici di vivere sempre in grazia di Dio e in pace tra noi. Rimani con noi; ti accogliamo con cuore di figli, indegni, ma desiderosi di essere sempre tuoi, in vita, in morte e nell’eternità. Resta con noi come abitasti nella casa di Zaccaria e di Elisabetta; come fosti gioia nella casa degli sposi di Cana; come fosti madre per l’Apostolo Giovanni. Portaci Gesù Cristo, Via, Verità e Vita. Allontana da noi il peccato e ogni male. In questa casa sii Madre di Grazia, Maestra e Regina. Dispensa a ciascuno di noi le grazie spirituali e materiali che ci occorrono; specialmente accresci la fede, la speranza, la carità. Suscita tra i nostri cari sante vocazioni. Sii sempre con noi, nelle gioie e nelle pene, e soprattutto fa che un giorno tutti i membri di questa famiglia si trovino con te uniti in Paradiso.
    Amen!




  • Preghiera alla Madonna della Mercede per gli studi e per gli esami

    O Maria, Madre nostra della Mercede, Regina della Misericordia, illumina te ne prego, le tenebre della mia povera anima, corrobora la mia mente, ravviva la mia memoria, sciogli la mia lingua, affinchè io con facilità comprenda il vero che è raggio della tua luce, lo ritenga con fedeltà e lo esponga, con chiarezza.
    Mentre ti chiedo che possa raccogliere copioso frutto dei miei studi e superare le prove che mi attendono, con più intenso fervore ti supplico che tu mi dia la scienza dei Santi che è sapienza celeste.
    A noi giovani concedi di assaporare le gioie del conoscere in vista di un avvenire di ampia disponibilità ai fratelli.
    Fa che non predomini in noi, o Maria, la meschina preoccupazione della carriera, ma che aiutati dallo studio sui vasti problemi del mondo di oggi, possiamo adeguatamente prepararci a portare il nostro contributo per un avvenire migliore.
    A tutti concedi che la scuola diventi incontro di fratelli che si comunicano le ricchezze interiori in un clima di amicizia e di collaborazione.
    O Maria, Regina della Mercede, tu che sei Madre di Misericordia e Sede della Sapienza, prega per me lo Spirito Santo, perchè riempia la mia mente ed il mio cuore dei suoi divini splendori. Amen


    Ave María, gratia plena, Dominus técum; benedicta tu in muliéribus, et benedictus fructus ventris tui, Iesus. Sancta María, Mater Dei, ora pro nobis peccatóribus nunc et in hora mortis nostrae. Amen.






  • Preghiera a Maria Madre e Mediatrice di grazia.

    O Maria Madre e Mediatrice di grazia.
    Nel meraviglioso disegno del suo amore,
    il Padre ti ha costituita
    Madre e collaboratrice del Redentore
    perché continui nella Chiesa la tua missione materna:
    missione di intercessione e di perdono,
    di protezione e di grazia,
    di riconciliazione e di pace.

    Tu sei Madre di grazia poiché hai portato
    nel tuo grembo purissimo Cristo vero Dio e vero uomo.

    Egli è l’unico mediatore tra Dio e gli uomini, sempre vivo,
    a intercedere in nostro favore.

    Sei mediatrice di grazia poiché sei stata associata a Cristo
    nel procurarci la salvezza, la vita divina e la gloria che non ha fine.

    A te ricorriamo con fiducia, nei rischi e nelle ansie della vita,
    e incessantemente ti invochiamo Madre di misericordia
    e dispensatrice di grazia.

    Maria, Mediatrice di tutte le grazie,
    prega per noi!





    Dal libro Totus Tuus, Fraternità “Ecco Tua Madre”,

  • PREGHIERA A NOSTRA SIGNORA DI BONARIA



    O dolcissima Regina della Sardegna, ascolta benevola le nostre umili preghiere.
    Inviandoci prodigiosamente nel 1370 il tuo bel Simulacro come segno di amore materno, hai mostrato la tua benevolenza verso chi con fiducia ti invoca.
    Sei venuta dal mare in burrasca: guarda in quale mare di problemi, di guerre, odi, orrori, miserie ci troviamo: placa tante tempeste.
    Ci hai portato Gesù, luce di verità, fiamma d’amore; sia Egli sempre per noi luce divina che rianimi la fede e infiammi i nostri cuori.
    Dal trono di gloria che i figli devoti ti hanno preparato in Bonaria, stendi la tua mano materna e dona pace al misero mondo; dona …, purezza, carità a noi tutti; dona gloria e tronfi alla Santa Chiesa; proteggi sempre la nostra Isola che si gloria d’averti amabilissima Regina.
    Amen.



  • Preghiera al Nome Santo di Maria.

    Preghiera al Nome Santo di Maria.
    (Onomastico della Madonna - 12 Settembre)

    1. O adorabile Trinità, per l'amore con cui scegliesti ed eternamente Ti compiacesti del Santissimo Nome di Maria, per il potere che gli desti, per le grazie che riservasti ai suoi devoti, fa' che esso sia anche per me fonte di grazia e di felicità.
    Ave Maria....
    Benedetto sempre sia, il Santo Nome di Maria. Lodato, onorato e invocato sempre sia, l'amabile e potente Nome di Maria. O Santo, soave e potente Nome di Maria, possa sempre invocarti durante la vita e nell'agonia.

    2. O amabile Gesù, per l'amore con cui pronunziasti tante volte il Nome della tua cara Madre e per la consolazione che a Lei procuravi nel chiamarla per nome, raccomanda alle sue speciali cure questo povero tuo e suo servo.
    Ave Maria....
    Benedetto sempre...

    3. O Angeli Santi, per la gioia che vi procurò la rivelazione dei Nome della vostra Regina, per le lodi con cui lo celebraste, svelatene anche a me tutta la bellezza, la potenza e la dolcezza e fate che io lo invochi in ogni mio bisogno e specialmente in punto di morte.
    Ave Maria....
    Benedetto sempre...

    4. O cara Sant'Anna, buona mamma della Madre mia, per la gioia da te provata nel pronunciare tante volte con devoto rispetto il Nome della tua piccola Maria o nel parlarne con il tuo buon Gioacchino, fa' che il dolce nome di Maria sia continuamente anche sulle mie labbra.
    Ave Maria....
    Benedetto sempre...

    5. E Tu, o dolcissima Maria, per il favore che Dio Ti fece nel donarti Egli stesso il Nome, come a sua diletta Figlia; per l'amore che Tu sempre ad esso mostrasti concedendo grandi grazie ai suoi devoti, concedi anche a me di rispettare, amare ed invocare questo soavissimo Nome. Fa' che esso sia il mio respiro, il mio riposo, il mio cibo, la mia difesa, il mio rifugio, il mio scudo, il mio canto, la mia musica, la mia preghiera, il mio pianto, il mio tutto, con quello di Gesù, affinché dopo essere stato pace del mio cuore e dolcezza delle mie labbra durante la vita, sia la mia gioia in Cielo. Amen.

    Ave Maria....
    Benedetto sempre...



  • Preghiera alla Madonna dei Dolori

    Santa Maria, Madonna dei Dolori,
    insegnaci a comprendere il valore della Croce nella nostra vita,
    affinché completiamo nel nostro corpo ciò che manca alla Passione di Cristo, a beneficio del suo Corpo Mistico, che è la Chiesa.
    E, quando terminerà il nostro pellegrinaggio su questa terra,
    fa che possiamo vivere con te eternamente nel Regno dei Cieli.
    Amen



  • Preghiera alla Madonna del Perpetuo Soccorso.

    O Madre del Perpetuo Soccorso, molti sono coloro che prostrati dinanzi alla tua santa immagine, chiedono il tuo patrocinio. Tutti ti chiamano Il Soccorso dei Miseri e provano il beneficio della tua protezione.
    Perciò anch’io ricorro a Te in questa mia tribolazione. Tu vedi, o cara madre, a quanti pericoli sono esposto; Tu vedi i miei innumerevoli bisogni. Afflizione e bisogni mi opprimono; sventura e privazioni mi portano desolazione nella mia casa; sempre e dovunque trovo una croce da portare.
    O Madre, piena di misericordia, abbi pietà di me e della mia famiglia, ma in modo speciale aiutami adesso, in questa mia necessità. Liberami da ogni male; ma se è volontà di Dio che io continui a soffrire, dammi almeno la grazia di soffrire con pazienza ed amore.
    Questa grazia io ti domando con tanta fiducia e questo io spero di ottenere da Te perchè sei la Madre del Perpetuo Soccorso.
    Amen.



  • Preghiera alla Madonna della Mercede per gli studi e per gli esami

    O Maria, Madre nostra della Mercede, Regina della Misericordia, illumina te ne prego, le tenebre della mia povera anima, corrobora la mia mente, ravviva la mia memoria, sciogli la mia lingua, affinchè io con facilità comprenda il vero che è raggio della tua luce, lo ritenga con fedeltà e lo esponga, con chiarezza.
    Mentre ti chiedo che possa raccogliere copioso frutto dei miei studi e superare le prove che mi attendono, con più intenso fervore ti supplico che tu mi dia la scienza dei Santi che è sapienza celeste.
    A noi giovani concedi di assaporare le gioie del conoscere in vista di un avvenire di ampia disponibilità ai fratelli.
    Fa che non predomini in noi, o Maria, la meschina preoccupazione della carriera, ma che aiutati dallo studio sui vasti problemi del mondo di oggi, possiamo adeguatamente prepararci a portare il nostro contributo per un avvenire migliore.
    A tutti concedi che la scuola diventi incontro di fratelli che si comunicano le ricchezze interiori in un clima di amicizia e di collaborazione.
    O Maria, Regina della Mercede, tu che sei Madre di Misericordia e Sede della Sapienza, prega per me lo Spirito Santo, perchè riempia la mia mente ed il mio cuore dei suoi divini splendori. Amen




  • Preghiera alla Madonna di Lourdes


    Ave Maria, donna povera e umile, benedetta dall'Altissimo!
    Vergine della speranza, profezia dei tempi nuovi,
    noi ci associamo al tuo cantico di lode
    per celebrare le misericordie del Signore,
    per annunciare la venuta del Regno
    e la piena liberazione dell'uomo.
    Ave Maria, umile serva del Signore,
    gloriosa Madre di Cristo!
    Vergine fedele, dimora santa del Verbo,
    insegnaci a perseverare nell'ascolto della Parola,
    a essere docili alla voce dello Spirito,
    attenti ai suoi appelli nell'intimità della coscienza
    e alle sue manifestazioni negli avvenimenti della storia.
    Ave Maria, donna del dolore, Madre dei viventi!
    Vergine sposa presso la Croce, Eva novella,
    sii nostra guida sulle strade del mondo,
    insegnaci a vivere e a diffondere l'amore di Cristo,
    a sostare con Te presso le innumerevoli croci
    sulle quali tuo Figlio è ancora crocifisso.
    Ave Maria, donna della fede, prima dei discepoli!
    Vergine Madre della Chiesa,
    aiutaci a rendere sempre ragione della speranza che è in noi,
    confidando nella bontà dell'uomo
    e nell'amore del Padre.
    Insegnaci a costruire il mondo dal di dentro:
    nella profondità del silenzio e dell'orazione,
    nella gioia dell'amore fraterno,
    nella fecondità insostituibile della Croce.


    Giovanni Paolo II

  • Preghiera alla Vergine Maria ADDOLORATA

    Mi rivolgo a Te, Madre Santissima del Signore,
    Tesoriera di tutte le grazie. Tu, Madre di Dio,
    hai ricevuto ogni potere e privilegio,
    e puoi maternamente soccorrere coloro che
    a Te fiduciosi si rivolgono nel tempo della prova,
    nel loro cammino di dolore e di speranza.
    Tu, Vergine Addolorata, che hai vissuto nel cuore
    quanto il Tuo Divin Figlio ha sofferto nel Corpo,
    e perciò anche il dolore e l'umiliazione
    della sua Incoronazione di spine,
    per cui in verità puoi essere chiamata
    Vergine SS.ma delle Spine,
    insegnami a contemplare e a condividere
    la Passione del Verbo di Dio fatto Uomo
    nel Tuo Grembo; guarda alle mie sofferenze
    ed alle mie pene, e concedimi di viverle-
    insieme con Te- associato al Mistero della Croce,
    in comunione di intenzioni con il Santo Padre,
    per la conversione dei peccatori,
    per l'unione dei cristiani,
    per la santificazione del Clero,
    per l'avvento del Regno di Dio,
    Regno di giustizia, di amore e di pace.
    Fa', o Madre, che insieme con Te
    e con una moltitudine di fratelli giunga
    anch'io a partecipare alla Gloria del Tuo figlio.

    Amen

    Imprimatur del Vescovo di Albenga - Imperia
    Mario Oliveri - 28 marzo 199



  • preghiera dei naviganti a Nostra Signora di Bonaria

    O Nostra Signora di Bonaria, giungendo fra noi attraverso le onde del mare, hai manifestato di gradire l’invocazione di Patrona dei Naviganti. Molti naufraghi devono a te la loro salvezza.
    Un altro mare, non meno vasto e infido, insidia la serenità e integrità delle nostre anime, quella delle comunicazioni sociali, che già conta le sue vittime.
    A te affidiamo quest’oceano di notizie che c’investono e ci sommergono. La tua immagine prodigiosa tocchi anche queste acque torbide e minacciose e le renda calme e innocue così che giunga a tutti i lidi, la Buona notizia di Gesù Nostro Salvatore, frutto benedetto del tuo seno.
    Amen.



  • Preghiera ecumenica a Maria

    Salve, o Maria, nostra madre, maestra e regina. Ascolta benignamente la supplica che ti presentiamo secondo il volere di Gesù: "Pregate perché il padrone della messe mandi operai alla sua messe".

    Volgi i tuoi occhi misericordiosi sopra i cinque miliardi di uomini viventi. Moltissimi sono smarriti nella confusione, senza un padre, un pastore, un maestro. Il Signore ti ha fatta apostola per dare al mondo Gesù, Via e Verità e Vita. Rivolgendosi a te, troveranno la via per arrivare a Gesù.

    Per te: tutti i cattolici, con tutte le forze, per tutte le vocazioni, per tutti gli apostolati!

    Per te: tutti i fedeli per tutti gli infedeli, tutti i ferventi per tutti gli indifferenti, tutti i cattolici per tutti gli acattolici.

    Per te: tutti i chiamati corrispondano, tutti gli apostoli siano santi, tutti gli uomini li accolgano.

    Ai piedi della croce il tuo cuore si è dilatato per accoglierci tutti come figli.

    Ottienici un cuore apostolico, modellato sul tuo cuore, su quello di Gesù e di san Paolo, perché un giorno possiamo essere tutti, apostoli e fedeli, attorno a te in cielo.

    Benedici, o Maria, maestra e regina, i tuoi figli

    Beato Giacomo Alberione

  • PREGHIERE A MARIA VERGINE

    Immacolata Concepita senza peccato originale, Madre di Dio e Onnipotente per Grazia,Regina degli Angeli, Avvocata e Corredentrice del genere umano, ti supplico di non guardare le mie indegnità, ma di volermi accogliere come tuo figlio peccatore addolorato e di non abbandonarmi mai.

    Ave Maria…

    Madre mia e fiducia mia, chi altri potrò ricorrere per essere aiutato? Tu sola sei la Mediatrice di tutte le Grazie, Colei che nella Luce di Dio distribuisce a chi vuole, come vuole e quando vuole i frutti della Redenzione operata dal Tuo Dio e Figlio Gesù. Tu puoi aiutarmi in tutte le mie necessità, tu sola sei la Salute degli infermi, tu sei l’unica Madre che vuol salvare dalla dannazione eterna tutti i figli.

    Ave Maria…

    Io ricorro a Te perché Gesù Ti ha eletta Mediatrice di tutte le Grazie, Ti ha dato autorità universale sul mondo visibile ed invisibile, Ti ha arricchita della Sua Divinità, trattenendosi per nove mesi nel Tuo grembo.

    Ave Maria…

    Io mi consacro incondizionatamente a Te perché Tu faccia di me tutto ciò che vuoi. Mi abbandono al Tuo Amore di Madre del Signore Gesù, supplicandoti di accogliere unitamente a me, la mia famiglia, tutte le persone a me care e coloro che si affidano alle mie preghiere.

    Ave Maria…

    Invoco il Tuo aiuto e la Tua protezione sull’unica Chiesa fondata dal Signore Gesù, quella Cattolica. Tu sei Madre di questa Chiesa! Per i poveri peccatori privi della Luce Divina Ti chiedo di convertirli. Sulle sante Anime del Purgatorio rivolgi il Tuo sguardo e conducile presto in Paradiso.

    Ave Maria…

    Ti prego di sostenere, proteggere e guidare sempre la Tua Associazione Cattolica "Gesù e Maria", di preservare da pericoli e difficoltà tutti coloro che vi lavorano per la Gloria di Dio. Di aiutare e custodire tutti gli associati e quanti diffondono le pubblicazioni e lavorano con amore per far conoscere Gesù e Te.

    Ave Maria…

    Tu sei stata Assunta in Cielo in Anima e Corpo e sei viva e vera. Sei Onnipotente per Grazia ed ascolti anche ogni mio sospiro e ogni mio pensiero. Sono assolutamente sicuro che Tu adesso mi stai ascoltando, Tu già conosci tutto di me perché mai mi perdi di vista. Tu mi sei stata sempre accanto, ma io sono stato distratto. Aiutami adesso e donami questa Grazia a me necessaria

    (chiedere la Grazia)

    Ave Maria…

    O Madre Santissima, prostrato ai Tuoi piedi, a Te che riversi come un fiume le Grazie di Gesù e le distribuisci a coloro che Te le chiedono, O Madre Santissima, prostrato ai Tuoi piedi, a Te che riversi come un fiume le Grazie di Gesù e le distribuisci a coloro che Te le chiedono, per i Tuoi dolori, per i Tuoi meriti, per la Tua obbedienza ed umiltà, Ti chiedo in ginocchio di farmi questa Grazia

    (chiedere la Grazia)

    Ave Maria…

    Ti ringrazio o Madre mia, l’amore che ho per Te e l’affetto che Tu hai per me mi danno certezza che Tu questa Grazia me la farai. Io devo vivere da vero e buon Tuo figlio, pregare e perseverare ogni giorno, ma la Grazia che Ti ho chiesto -nonostante tutti i miei peccatime la farai

    (chiedere la Grazia)

    Lo so, ne sono certo, è l’amore che ho per Te a dirmelo perché ho piena fiducia in Te, credo fermamente nel Tuo amore per me.

    Salve Regina…

    Preghiera composto da padre Giulio (padregiuliomaria@gesuemaria.it)




  • Regina del Santo Rosario,

    O Maria, Regina del Santo Rosario,
    che risplendi nella gloria di Dio
    come Madre di Cristo e Madre nostra,
    estendi a noi, Tuoi figli, la Tua materna protezione.

    Ti contempliamo nel silenzio della Tua vita nascosta,
    in attento e docile ascolto
    alla chiamata del Messaggero divino.
    Ci avvolge di sublime tenerezza
    il mistero della Tua carità interiore,
    che genera vita e dona gioia a coloro che in Te confidano.
    Ci intenerisce il Tuo cuore di Madre,
    pronto a seguire ovunque il Figlio Gesù fin sul Calvario,
    dove, tra i dolori della passione,
    stai ai piedi della croce con eroica volontà di redenzione.
    Nel trionfo della Risurrezione, la Tua presenza
    infonde gioioso coraggio a tutti i credenti,
    chiamati ad essere testimonianza di comunione,
    un cuor solo e un'anima sola.
    Ora, nella beatitudine di Dio, quale sposa dello Spirito,
    Madre e Regina della Chiesa,
    colmi di gioia il cuore dei santi e, attraverso i secoli,
    sei conforto e difesa nei pericoli.

    O Maria, Regina del Santo Rosario,
    guidaci nella contemplazione dei misteri del Tuo Figlio Gesù,
    perché anche noi, seguendo insieme con Te il cammino di Cristo, diventiamo capaci di vivere con piena disponibilità gli eventi della nostra salvezza.
    Benedici le famiglie;
    dona ad esse la gioia di un amore indefettibile,
    aperto al dono della vita; proteggi i giovani.
    Da' serena speranza a chi vive nella vecchiaia o soccombe nel dolore.
    Aiutaci ad aprirci alla luce divina
    e con Te leggere i segni della sua presenza,
    per conformarci sempre più al Figlio Tuo, Gesù,
    e contemplare in eterno, ormai trasfigurati,
    il Suo volto nel Regno di pace infinita.
    Amen




  • Rosa Mistica

    Vergine Immacolata, Madre di Grazia, Rosa Mistica, a onore del Tuo Divin Figlio, ci prostriamo davanti a Te per implorare da Dio misericordia: non per i nostri meriti, ma per la tua bontà del tuo Cuore materno, chiediamo aiuti e grazie, sicuri che ci esaudirà. - Ave Maria

    Madre di Gesù, Regina del S.Rosario, e Madre della Chiesa. Corpo mistico di Cristo, impetriamo per il mondo riarso dalle discordie il dono dell´unità e della pace e tutte quelle grazie che possono convertire i cuori di tanti tuoi figli! - Ave Maria

    Rosa Mistica, Regina degli Apostoli, fa´ fiorire attorno agli Altari Eucaristici numerose vocazioni religiose e sacerdotali che, con la santità della vita e lo zelo ardente per le anime possano estendere il Regno del tuo Gesù in tutto il mondo! Ricolma pure noi dei tuoi favori celesti! - Ave Maria

    Rosa Mistica Madre della Chiesa, prega per noi!
    - Salve Regina



  • S. Maria dell’Equilibrio

    Vergine, Madre di Dio e degli uomini, Maria,
    noi ti chiediamo il dono dell'equilibrio cristiano,
    tanto necessario alla Chiesa e al mondo d'oggi.

    Liberaci dal male e dalle nostre meschinità,
    salvaci dai compromessi e dai conformismi,
    tienici lontani dai miti e dalle illusioni,
    dallo scoraggiamento e dall'orgoglio,
    dalla timidezza e dalla sufficienza,
    dalla presunzione e dall'ignoranza,
    dall'errore, dalla durezza del cuore.

    Donaci la tenacia nello sforzo,
    la calma nella sconfitta,
    il coraggio per ricominciare,
    l'umiltà nel successo.

    Apri i nostri cuori alla santità,
    donaci una perfetta semplicità, un cuore puro,
    l'amore alla verità e all'essenziale,
    la forza di impegnarci senza calcolo alcuno,
    la lealtà di conoscere i nostri limiti e di rispettarli.

    Accordaci la grazia di saper accogliere
    e vivere la Parola di Dio.

    Accordaci il dono della preghiera.
    Apri i nostri cuori a Dio!

    Noi ti chiediamo l'amore alla Chiesa,
    così come tuo Figlio l'ha voluta,
    per partecipare in essa e con essa,
    in fraterna comunione con tutti i membri
    del popolo di Dio, gerarchia e fedeli,
    alla salvezza degli uomini nostri fratelli.

    Infondici per gli uomini
    comprensione e rispetto,
    misericordia e amore.

    Apri i nostri cuori agli altri!
    Mantienici nell'impegno di vivere e di accrescere
    questo equilibrio, che è fede e speranza,
    sapienza e rettitudine,
    spirito di iniziativa e prudenza,
    apertura e interiorità,
    dono totale, amore.
    Santa Maria,
    noi ci affidiamo alla tua tenerezza. Amen.



  • Salve Mamma

    Salve Mamma ,
    nell’infinita Tua purezza mi rifugio,
    a te affido tutto il mio essere
    perché so, che come madre premurosa
    mi corri incontro e mi porti in salvo;
    tra le Tue braccia accorro , porgendo
    il capo sul tuo grembo,
    che casto e puro accolse
    il Figlio dell’Altissimo.
    Rendici come te “ servi del Signore”
    sempre pronti ad accogliere
    la Sua Santa volontà,
    solleciti all’ascolto di ogni
    Sua chiamata.
    Soave Regina del mondo,
    con la Tua luce limpida
    illumina e irradia ogni nostro passo
    quando sarà incerto;
    sii la candela accesa ,
    fiamma e luce del cammino,
    che porta al Bambinello,
    al nostro amato Re dei re.
    E quando giungerà il tempo
    della prova, donaci come Lui
    d’incrociare i tuoi occhi ,
    per perderci nel tuo amore
    e riposare sul tuo cuore di Madre.
    salvemamma


    A.R.Mastrorilli

  • Salve, Regina

    (Latino)Salve, Regina, mater misericordiae;
    vita, dulcedo et spes nostra, salve.
    Ad te clamamus, exules filii Evae.
    Ad te suspiramus, geméntes et flentes
    in hac lacrimarum valle.
    Eia ergo, advocáta nostra,
    illos tuos misericordes oculos
    ad nos converte.
    Et Iesum, benedictum fructum ventris tui,
    nobis, post hoc exilium, osténde.
    O clemens, o pia, o dulcis Virgo Maria.



  • Splendida stella

    Splendida stella,
    Te loda ogni secolo;
    da Te, al tramonto del mondo,
    è nato il sole di giustizia.
    Fa' che il cuore
    sia strappato dalle tenebre,
    fa' che goda della vera luce,
    affinché con i suoi nuovi meriti,
    illumini la notte dell'antica vita.
    Fa' che per mezzo tuo
    siamo purificati dai vizi
    e sciolti dalle catene della colpa
    e la mente liberata dalle dolorose spine
    produca germogli di virtù.
    Ti supplichiamo, o clementissima Madre
    della stessa pietà e misericordia;
    noi che sulla terra gioiamo
    nel celebrare solennemente le tue lodi,
    ti supplichiamo di meritare
    di avere nel cielo
    l'aiuto della tua intercessione!
    E come per mezzo tuo il Figlio di Dio
    si è degnato di scendere tra noi,
    così anche noi, per mezzo tuo,
    possiamo giungere
    alla comunione con Lui!

    S.Pier Damiani XI secolo

  • SPOSA DELLO SPIRITO SANTO

    O Maria, figlia di Dio Padre, madre di Gesù, sposa dello Spirito Santo, tempio dell'unico Dio. Ti riconosciamo nostra sorella, meraviglia dell'umanità, portatrice di Cristo nostra vita, segno di speranza e di consolazione. Immagine ideale della Chiesa, rendici un cuor solo ed un'anima sola con te, per proclamare quanto grande è il Signore e riconoscere con gioia la sua presenza nel mondo. A te, scelta da Dio per una missione unica nella storia della salvezza, consacriamo noi stessi, la nostra attività e la nostra esistenza. Poni il tuo sigillo nel profondo delle nostre persone, perché rimaniamo sempre fedeli a Dio. Riversa su di noi il tuo amore di madre, accompagnaci nel cammino della vita; sazia la nostra fame col pane della Parola e dell'Eucaristia.



  • SUPPLICA A NOSTRA SIGNORA DELLE GRAZIE

    Vergine Santa, l'angelo Gabriele ti disse: «Gioisci o piena di grazia».
    E’ l'invito che Tu, mediatrice di grazie infinite, rivolgi a ciascuno di noi, perché, tra gli uomini del nostro tempo, portiamo la gioia di Crísto. Le tristezze e i dolori della vita presente fanno soffrire tante famiglie: a tutti, tu, Madre della gioia, concedí il coraggio di accettare i pesi di ogni giorno, nella fede, per meritare la gioia che più nessuno ci strapperà e fino da ora siamo uomini della gioia.

    Ave Maria

    Vergine Santa, l'angelo Gabriele ti disse: «Non temere, Maria, hai trovato grazia presso Dio».
    Le stesse parole, tu mediatrice di grazie infinite, le dici a noi, per ricordarci che al di sopra di tutto c'è un Padre Buono che ci ama e che presso di Lui tutti gli uomini trovano la forza di non temere, ma di avere sempre tanta speranza. E tu, Madre dolce, tienici per mano, aiutaci a lottare, ad andare avanti, nella certezza che non c'è ragione di temere, di disperarsi, di avere paura, perché tu ci custodisci e proteggi sempre.

    Ave Maria

    Vergine santa, l'angelo Gabriele ha portato a Dio Padre la tua parola: «Ecco la serva del Signore, si compia in me la tua parola».
    Anche noi, come te, vogliamo fare sempre la volontà di Dio, con amore, perché solo in essa è la nostra salvezza. Tu, mediatrice di tutte le grazie, rendici stabili in questo proposito perché vogliamo essere con te nel Regno dei Cieli.

    Ave Maria

    Ed ora, Regina di bontà e Mediatrice di tutte le grazie, ti affidiamo la nostra preghiera per tutto il popolo della Bríanza, per i malati, i disoccupati, i bambini, le persone sole. Tutti proteggi e benedici. Amen.

    Salve Regina

    Saluto alla Beata Vergine Maria:

    Ave, Signora, santa regina,
    santa Madre di Dio, Maria,
    che sei vergine fatta Chiesa
    ed eletta dal santissimo Padre celeste,
    che ti ha consacrata insieme col santissimo suo Figlio diletto
    e con lo Spirito Santo Paraclito; tu in cui fu ed è ogni pienezza di grazia e ogni bene.
    Ave, suo palazzo,
    ave, suo tabernacolo,
    ave, sua casa.
    Ave, suo vestimento,
    ave, sua ancella,
    ave, sua Madre.

    (San Francesco)



  • Supplica alla Madonna di Fatima

    O Vergine Immacolata, in questo giorno solen­nissimo, e in quest'ora memoranda, in cui appa­rendo per l'ultima volta nelle vicinanze di Fati­ma a tre innocenti pastorelli, vi dichiaraste per la Madonna del Rosario e diceste d'essere venuta ap­positamente dal cielo per esortare i cristiani a cambiar vita, a far penitenza dei peccati e a recita­re ogni giorno il S. Rosario, noi animati dalla vo­stra bontà veniamo a rinnovarVi le nostre promes­se, a protestarVi la nostra fedeltà e ad umiliarVi le nostre suppliche. Volgete, o Madre amatissima, su di noi il vostro sguardo materno ed esauditeci. Ave Maria

    1 - O Madre nostra, nel vostro Messaggio ci avete prevenuti: «Una propaganda empia diffon­derà nel mondo i suoi errori, suscitando guerre e persecuzione alla Chiesa. Molti buoni saranno martirizzati. Il S. Padre avrà molto da soffrire, va­rie nazioni saranno annientate». Tutto purtroppo si va tristamente verificando. La S. Chiesa, nono­stante le immense effusioni di carità sulle miserie accumulate dalle guerre e dall'odio, viene combat­tuta, oltraggiata, coperta di scherno, impedita nel­la sua divina missione. I fedeli con parole mendaci, ingannati e travolti nell'errore dai senza Dio. O Madre tenerissima, pietà di tanti mali, date forza alla S. Sposa del vostro Divin Figliolo, che prega, combatte e spera. Confortate il S. Padre; sostenete i perseguitati per la giustizia, date coraggio ai tri­bolati, aiutate i Sacerdoti nel loro ministero, susci­tate anime d'Apostoli; rendete fedeli e costanti tut­ti i battezzati; richiamate gli erranti; umiliate i ne­mici della Chiesa; conservate i fervorosi, rianimate i tiepidi, convertite gli infedeli. Salve Regina

    2 - O Madre benigna, se l'umanità si è allonta­nata da Dio, se errori colpevoli e perversioni mora­li col disprezzo dei divini diritti e l'empia lotta con­tro il S. Nome, hanno provocato la Divina Giusti­zia, noi non siamo senza colpa. La nostra vita cri­stiana non è ordinata secondo gl'insegnamenti del­la Fede del Vangelo. Troppa vanità, troppa ricerca del piacere, troppa dimenticanza dei nostri eterni destini, troppo attaccamento a ciò che passa, trop­pi peccati, hanno giustamente fatto gravare su di noi il pesante flagello di Dio. Diradate, o Madre, le tenebre del nostro intelletto, corroborate le nostre fiacche volontà, illuminateci, convertiteci e salvate­ci.

    E pietà vi prenda anche delle nostre miserie, dei nostri dolori e dei nostri disagi per la vita quotidia­na. O Madre buona, non guardate i nostri demeri­ti, ma la materna vostra bontà e venite in nostro soccorso. Otteneteci il perdono dei nostri peccati e dateci il pane per noi e le nostre famiglie: pane e lavoro, pane e tranquillità per i nostri focolari, pa­ne e pace imploriamo dal vostro Cuore materno. Salve Regina

    3 - Si ripercuote nell'anima nostra il gemito del Vostro Cuore Materno: «Bisogna che si emen­dino, che domandino perdono dei peccati, che non offendano più Nostro Signore, che è già tanto offe­so. Sì, è il peccato, causa di tante rovine. È il pec­cato che rende infelici i popoli e le famiglie, che se­mina di spine e di lacrime il sentiero della vita. O Madre buona, noi qui ai vostri piedi ne facciamo una promessa solenne e fervorosa. Ci pentiamo delle nostre colpe e siamo confusi nel terrore dei mali meritati in vita e nell'eternità. E invochiamo la grazia della S. Perseveranza nel buon proposito. Custoditeci nel vostro Cuore Immacolato per non cadere in tentazione. È questo il rimedio di salvez­za che ci avete indicato. «Il Signore per salvare i peccatori, vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato».

    Dunque al Vostro Cuore Immacolato Dio ha affidato la salvezza del nostro secolo. E noi in que­sto Cuore Immacolato ci rifugiamo; e vogliamo che tutti i nostri fratelli erranti e tutti gli uomini vi trovino asilo e salvezza. Sì, o Vergine Santa, trion­fate nei nostri cuori e fateci degni di cooperare ai trionfi del vostro Cuore Immacolato nel mondo. Salve Regina

    4 - Permetteteci, o Vergine Madre di Dio, che noi rinnoviamo in questo momento la nostra Con­sacrazione e quella delle nostre famiglie. Sebbene tanto deboli noi promettiamo che lavoreremo, con l'aiuto Vostro, affinché tutti si consacrino al vostro Cuore Immacolato, che specialmente... (Trani) no­stra diventi tutta un trionfo con la Comunione ri­paratrice nei primi sabati, con la consacrazione delle famiglie dei cittadini, con il Santuario, che dovrà sempre ricordarci le materne tenerezze della vostra Apparizione a Fatima.

    E rinnovate su di noi e su questi nostri deside­ri e voti, quella materna Benedizione che ascen­dendo verso il Cielo, donaste al mondo.

    Benedite il S. Padre, la Chiesa, il nostro Arci­vescovo, i sacerdoti tutti, le anime che soffrono. Benedite tutte le nazioni, le città, le famiglie e gli individui che si sono consacrati al Vostro Cuore Immacolato, perché in esso trovino asilo e salvez­za. In modo particolare benedite tutti coloro che hanno cooperato all'erezione del Vostro Santuario in Trani, e tutti i suoi associati sparsi in Italia e nel mondo, benedite poi con materno amore tutti coloro che disinteressatamente lavorano per la dif­fusione del Vostro culto e il trionfo al Vostro Cuo­re Immacolato nel mondo. Amen. Ave Maria



  • SUPPLICA ALLA MADONNA DI LORETO

    O Maria Loretana, Vergine gloriosa, noi ci accostiamo fiduciosi a Te, accogli oggi la nostra umile preghiera.
    L' umanità è sconvolta da gravi mali dai quali vorrebbe liberarsi da sola. Essa ha bisogno di pace, di giustizia, di verità, di amore e si illude di poter trovare queste divine realtà lontano da tuo Figlio.
    O Madre! Tu portasti il Salvatore divino nel tuo
    seno purissimo e vivesti con Lui nella santa Casa che noi veneriamo su questo colle loretano, ottienici la grazia di cercare Lui e di imitare i suoi esempi che conducono alla salvezza.
    Con fede e amore filiale, ci portiamo spiritualmente alla tua Casa benedetta. Per la presenza della tua Famiglia essa è la Casa Santa per eccellenza, alla quale vogliamo si ispirino tutte le famiglie cristiane, da Gesù ogni figlio impari l' ubbidienza e il lavoro, da Te, o Maria, ogni donna apprenda l' umiltà e lo spirito di sacrificio, da Giuseppe, che visse con Te e per Gesù, ogni uomo impari a credere in Dio e a vivere in famiglia e nella società con fedele rettitudine.
    Molte famiglie, o Maria, non sono un santuario dove si ama e si serve Dio, per questo Ti preghiamo affinchè Tu ci ottenga che ognuna imiti la tua, riconoscendo ogni giorno e amando sopra gni cosa il tuo Figlio divino.
    Come un giorno, dopo anni di preghiera e di lavoro, Egli uscì da questa Casa santa per far sentire la sua Parola che è Luce e Vita, così ancora, dalle Sante mura che ci parlano di fede e di carità, giunga agli uomini l' eco della sua Parola onnipotente che illumina e converte.
    Ti preghiamo, o Maria, per il Papa, per la Chiesa universale, per l' Italia e per tutti i popoli della terra, per le istituzioni ecclesiali e civili e per i sofferenti e i peccatori, affinchè tutti divengano discepoli di Dio. O Maria, in questo giorno di grazia uniti ai devoti spiritualmente presenti a venerare la Santa Casa ove fosti adombrata dallo Spirito Santo, con viva fede Ti ripetiamo le parole dell' Arcangelo Gabriele:
    Ave, o piena di grazia, il Signore è con Te!
    Noi Ti invochiamo ancora:
    Ave, o Maria, Madre di Gesù e Madre della Chiesa, Rifugio dei peccatori, Consolatrice degli afflitti, Aiuto dei Cristiani.
    Tra le difficoltà e nelle frequenti tentazioni noi siamo in pericolo di perderci, ma guardiamo a Te e Ti ripetiamo:
    Ave, Porta del Cielo, Ave, Stella del Mare!
    Salga a Te la nostra supplica, o Maria. Essa Ti dica i nostri desideri, il nostro amore a Gesù e la nostra speranza in Te, o Madre nostra.
    Ridiscenda la nostra preghiera sulla terra con abbondanza di grazie celesti. Amen.
    Salve, o Regina.


  • Supplica all'Immacolata

    O Maria, Vergine Immacolata, in quest'ora di pericolo e di angoscia, Tu sei, dopo Gesù, il nostro rifugio e la nostra suprema speranza. Salve, o Regina, Madre di Misericordia, nostra vita, nostra dolcezza, nostra consolazione e nostra speranza! Noi gridiamo a Te che sei dolce per chi ti ama, ma terribile contro il demonio come un esercito schierato in campo. Ti supplichiamo di distogliere dalle nostre iniquità lo sguardo dell'Eterna Giustizia e di rivolgere sopra di noi quello della Divina Misericordia. Un solo sguardo, o celeste Madre, uno sguardo di Gesù, e di Te, e noi saremo salvi! E vani cadranno i disegni dell'empietà che si scioglieranno come cera al fuoco! Esaudisci tanti voti e tante preghiere! Non dire che non lo puoi, o Maria, perché la tua interces­sione è onnipotente sul Cuore del tuo Divin Figlio, ed Egli non ti sa nulla rifiutare. Non dire che non lo vuoi, perché Tu sei la nostra Madre, e il tuo Cuore deve commuoversi ai mali dei tuoi figli. Poiché dunque lo puoi e senza dubbio lo vuoi, accorri in nostro soccorso! Deh! salvaci, non lasciar perire coloro che in Te pongono la loro fiducia, e non Ti domandano se non quello che tu stessa tanto desideri: Il Regno del tuo Figlio sull'universo intero e in tutti i cuori. Mai si è udito dire che alcuno abbia ricorso al Tuo patro­cinio e sia stato abbandonato. Prega dunque per la nostra patria che Ti ama! Presentati a Gesù, ricordagli il Tuo amore, le tue lacrime, i tuoi dolori: Betlemme, Nazaret, il Calvario; supplica per noi e ottieni la salvezza del tuo popolo! O Maria, per il dolore del Tuo Cuore quando incontrasti Gesù coperto di sangue e di ferite sulla via del Calvario, Abbi pietà di noi!

    O Maria, per l'amore che invase il tuo Cuore, quando ai piedi della Croce di Gesù ci fosti data per Madre, Abbi pietà di noi!

    O Maria, per il dolore del Tuo Cuore alla vista del tuo Figlio diletto morente sulla Croce fra i più atroci tormenti, Abbi pietà di noi!

    O Maria, per il dolore del Tuo Cuore quando il Cuore di Gesù fu trafitto dalla lancia, Abbi pietà di noi!

    O Maria, per le Tue lacrime, per i Tuoi dolori, per il Tuo Cuore di Madre, Abbi pietà di noi!






    Serva di Dio, M. Maria di G. (fond. Figlie del C.d.G.)

  • Vergine del santo Rosario

    Vergine del santo Rosario,
    Sposa di Giuseppe e Madre di Cristo,
    Regina della famiglia, noi ci consacriamo a Te.
    Tu conosci, o Madre, quanto bello e grande
    è il dono di essere famiglia, cuor solo e anima sola, riflesso nel tempo dell'eterno amore
    delle Trre persone divine.
    Ma tu vedi anche, o Madre, la nostra piccolezza,
    Tu vedi i pericoli, che insidiano il nostro cammino.
    Donaci col Tuo Rosario,
    di contemplare e assimilare il mistero del tuo Gesù, sorgente di amore, di gioia e di vita.
    Guida i nostri passi. Rendici costanti nella fedeltà,
    generosi nell'amore, aperti alla vita,
    forti nel dolore tesimoni del Vangelo
    nella famiglia e nella società.
    Madre della Santa famiglia
    e Regina di tutte le famiglie del mondo:
    a Te ci affidiamo, in Te confidiamo.
    Sii Tu la nostra Madre e Regina,
    nel tempo e nell'eternità.

    Amen.



  • Verso la Pentecoste




    Maria, tu eri in preghiera con i discepoli nel Cenacolo per invocare con loro e su di loro il dono dello Spirito.
    Anche noi, in cammino verso la Pentecoste, ti chiediamo di intercedere il dono di Gesù Risorto: lo Spirito che ti ha reso Madre del Figlio di Dio.
    Lo chiediamo per tutti noi, per tutta l’umanità e la Chiesa, segnata anche in questo tempo dalle sue fragilità. In questo anno di preghiera per i sacerdoti invochiamo lo Spirito su quanti si sono consacrati a servizio della comunità, per essere segno del servizio che il Cristo ha affidato a tutti i suoi discepoli.
    Rendili fedeli alla tua grazia perché sia sempre vivo il dono ricevuto con l’imposizione della mani. Rendili generosi nel servizio; capaci di ascoltare e vivere per primi la Parola di salvezza che annunciano ai fratelli. Siano esempio di fede, speranza e carità per rinnovare il mondo con la forza del Vangelo. Sostienili nelle loro fatiche e rialzali dalle loro cadute.



  
Consiglia ad un amico questa pagina Aggiungi ai preferiti Scrivi un commento, questo rimarrà riservato Segnala su Facebook, Tweeter ed altri...
Invia ad un amico | Metti nei preferiti | Lascia un commento | Condividi su Facebook, Tweeter, ecc...