Scarica questo file mp3
Scarica come mp3

L'uomo della Pace


Alcuni non sapevano perché il Vescovo di Roma ha voluto chiamarsi Francesco.
Alcuni pensavano a Francesco Saverio, a Francesco di Sales, anche a Francesco d’Assisi.
Io vi racconterò la storia.
Nell’elezione, io avevo accanto a me l’arcivescovo emerito di San Paolo
e anche prefetto emerito della Congregazione per il Clero,
il cardinale Claudio Hummes: un grande amico, un grande amico!
Quando la cosa diveniva un po’ pericolosa, lui mi confortava.
E quando i voti sono saliti a due terzi,
viene l’applauso consueto, perché è stato eletto il Papa.
E lui mi abbracciò, mi baciò e mi disse:
“Non dimenticarti dei poveri!”.
E quella parola è entrata qui:
i poveri,
i poveri.
Poi, subito, in relazione ai poveri ho pensato a Francesco d’Assisi.
Poi, ho pensato alle guerre,
mentre lo scrutinio proseguiva,
fino a tutti i voti.
E Francesco è l’uomo della pace.
E così, è venuto il nome, nel mio cuore: Francesco d’Assisi.
E’ per me l’uomo della povertà,
l’uomo della pace,
l’uomo che ama e custodisce il creato;
in questo momento anche noi abbiamo con il creato una relazione non tanto buona, no?
E’ l’uomo che ci dà questo spirito di pace,
l’uomo povero
… Ah, come vorrei una Chiesa povera e per i poveri!

Sua Santità Papa Francesco



  
Consiglia ad un amico questa pagina Aggiungi ai preferiti Scrivi un commento, questo rimarrà riservato Segnala su Facebook, Tweeter ed altri...
Invia ad un amico | Metti nei preferiti | Lascia un commento | Condividi su Facebook, Tweeter, ecc...