Su Regina Mundi :
Home page
Chi Siamo, la Comunita' di Regina Mundi
magistero della Chiesa Concili Ecumenici Magistero della Chiesa | Concili Magistero della Chiesa | Concili
Il Dialogo Ecumenico fra le religioni Cristiane
Nelle Mani di Maria, Consacrate secolari CMOP
I Messaggi Mariani, le apparizioni della Madonna
Devozioni, sprititualita' e preghiera
Gli speciali di regina Mundi, approfondimenti
Da scaricare, desktop, sfondi, segnalibro
Siti amici, collaborano con noi...
Contatti
La donna vestita di sole, la tv via web ed il podcast





La Bibbia - Giosuč

    Scarica come MP3




Giosuč capitolo XX





[1] Poi il Signore disse a Giosuč:

[2] "Parla agli Israeliti e dģ loro: Stabilitevi le cittą di rifugio, delle quali vi ho parlato per mezzo di Mosč,

[3] perché l'omicida che avrą ucciso qualcuno per errore o per inavvertenza, vi si possa rifugiare; vi serviranno di rifugio contro il vendicatore del sangue.

[4] L'omicida fuggirą in una di quelle cittą e, fermatosi all'ingresso della porta della cittą, esporrą il suo caso agli anziani di quella cittą; questi lo accoglieranno presso di loro dentro la cittą, gli assegneranno una dimora ed egli si stabilirą in mezzo a loro.

[5] Se il vendicatore del sangue lo inseguirą, essi non gli daranno nelle mani l'omicida, perché ha ucciso il prossimo senza averne l'intenzione, senza averlo prima odiato.

[6] L'omicida rimarrą in quella cittą finché, alla morte del sommo sacerdote, che sarą in funzione in quei giorni, comparirą in giudizio davanti all'assemblea. Allora l'omicida potrą tornarsene e rientrare nella sua cittą e nella sua casa, nella cittą da dove era fuggito".

[7] Consacrarono dunque Kades in Galilea sulle montagne di Nčftali, Sichem sulle montagne di Efraim e Kiriat-Arba, cioč Ebron sulle montagne di Giuda.

[8] Oltre il Giordano, a oriente di Gerico, stabilirono Bezer della tribł di Ruben, nel deserto, sull'altipiano; Ramot in Gąlaad nella tribł di Gad e Golan in Basan, nella tribł di Manąsse.

[9] Queste furono le cittą stabilite per tutti gli Israeliti e per lo straniero che abita in mezzo a loro, perché chiunque avesse ucciso qualcuno per inavvertenza, potesse rifugiarvisi e non morisse per mano del vendicatore del sangue, prima d'essere comparso davanti all'assemblea.



Legge: Gaetano - Firenze (Toscana)

Se non riuscite ad ascoltare i file audio dovrete installare sul vostro computer il flash player per scaricarlo gratuitamente cliccate qua.

 




invia ad un amico




_____________________________